Clicca qui per scaricare

La specializzazione del giudice della famiglia tra diritto e psicologia
Titolo Rivista: MINORIGIUSTIZIA 
Autori/Curatori: Maria Antonietta Guida 
Anno di pubblicazione:  2021 Fascicolo: 1  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  9 P. 42-50 Dimensione file:  76 KB
DOI:  10.3280/MG2021-001005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’autrice esamina la relazione tra sapere giuridico e sapere psicologico, e tra i rispettivi linguaggi, nell’esercizio della giurisdizione in materia familiare. Sottolinea la rilevanza di una specializzazione del giudice che lo renda consapevole delle dinamiche affettive nel processo e capace di decisioni che sollecitino nei destinatari l’elaborazione dei propri vissuti, presupposto per una possibile attenuazione dei conflitti anche nell’interesse preminente dei figli minorenni. Sulla base della pluriennale esperienza di giudice tutelare nei procedimenti di vigilanza previsti dall’art. 337 c.c., evidenzia come la collaborazione sinergica tra interventi giudiziari e interventi di cura, possa favorire una presa di coscienza da parte dei destinatari dei propri bisogni di vita e una assunzione di responsabilità necessaria per una possibile soluzione esistenziale dei problemi sottostanti alla domanda di giustizia.


Keywords: giudice della famiglia, specializzazione, sapere giuridico e psicologico, dinamiche affettive nel processo, domande giudiziarie, domande di vita, giudice tutelare, procedimento ex art. 337 c.c.

Maria Antonietta Guida, in "MINORIGIUSTIZIA" 1/2021, pp. 42-50, DOI:10.3280/MG2021-001005

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche