Clicca qui per scaricare

Il ruolo del giudice della famiglia: la diversa esperienza al tribunale ordinario e al tribunale per i minorenni
Titolo Rivista: MINORIGIUSTIZIA 
Autori/Curatori: Paola Ortolan 
Anno di pubblicazione:  2021 Fascicolo: 1  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  8 P. 115-122 Dimensione file:  78 KB
DOI:  10.3280/MG2021-001012
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’articolo si propone di offrire qualche riflessione sulla specificità della funzione del giudice che si occupa dei minori presso il tribunale ordinario, nei giudizi in cui i genitori sono in conflitto (separazioni, divorzi, affidamento dei figli delle coppie non coniugate), rispetto a quella del giudice che si occupa di minori segnalati per la condizione di pregiudizio, presso il tribunale per i minorenni, partendo dall’esperienza concreta nei diversi ruoli. Intende valorizzare la specializzazione dell’autorità giudiziaria che, a qualsiasi titolo, presidia la tutela dei minori e la necessità dell’integrazione delle sue competenze con quelle dei professionisti di altre discipline (psicologi, neuropsichiatri infantili, pedagogisti, ecc.) chiamati come consulenti tecnici d’ufficio o presenti già nell’organo decidente come giudici onorari. Infine, vuole mettere in evidenza alcune criticità processuali.


Keywords: conflitto, pregiudizio, tutela, diversità di riti processuali, specializzazione del giudice togato civile e minorile, giudice onorario, servizi sociali, consulente tecnico d’ufficio.

Paola Ortolan, in "MINORIGIUSTIZIA" 1/2021, pp. 115-122, DOI:10.3280/MG2021-001012

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche