L’homo faber fortunae suae dimenticato dagli operatori sociali

Titolo Rivista: TERAPIA FAMILIARE
Autori/Curatori: Diego Barbisan
Anno di pubblicazione: 2021 Fascicolo: 126 Lingua: English
Numero pagine: 19 P. 9-27 Dimensione file: 75 KB
DOI: 10.3280/TF2021-126002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Nell’articolo l’autore osserva la sorprendente ingenuità sul piano scientifico di molti interventi effettuati nell’ambito della tutela dei minori, sorprendente perché di professionisti dotati di buone potenzialità umane e tecniche. Un caso clinico con caratteristiche molto generiche consente di esemplificare le modalità operative più frequenti e presentare le loro alternative con i vantaggi che ne conseguirebbero. L’articolo prosegue proponendo delle ipotesi esplicative della tendenza alla elementarità di diagnosi e interventi privilegiando il fattore più legato alla stessa scelta di svolgere una professione di aiuto in ambito psico sociale.

Diego Barbisan, L’homo faber fortunae suae dimenticato dagli operatori sociali in "TERAPIA FAMILIARE" 126/2021, pp 9-27, DOI: 10.3280/TF2021-126002