L’impatto della pandemia COVID-19 su adolescenti e adulti Considerazioni pedagogiche su un "appuntamento mancato"

Titolo Rivista: PSICOBIETTIVO
Autori/Curatori: Fabio Bocci
Anno di pubblicazione: 2021 Fascicolo: 3 Lingua: Italiano
Numero pagine: 17 P. 95-111 Dimensione file: 301 KB
DOI: 10.3280/PSOB2021-003006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Il COVID-19 ha messo a dura prova la popolazione con un impatto rilevante su bambini e adolescenti. Per questi ultimi, nel nostro paese, le ricerche hanno focalizzato l’attenzione sulle conseguenze derivanti dal prolungato distanziamento sociale, evidenziando l’emergere di varie forme di disagio psicologico, mentre a livello mediale la didattica a distanza (DAD) è stata indicata come la causa di questo malessere. Sulla base di tali premesse, l’autore propone una riflessione non tanto sugli adolescenti quanto sul ruolo giocato dagli adulti nello sfruttare (o meno) questo tempo sospeso per interrogarsi su alcune questioni fondamentali che li interpellano quali figure di riferimento autorevoli. L’ipotesi è che si sia persa una occasione a causa della eccessiva cristallizzazione dei discorsi proprio intorno alla DAD.

Fabio Bocci, L’impatto della pandemia COVID-19 su adolescenti e adulti Considerazioni pedagogiche su un "appuntamento mancato" in "PSICOBIETTIVO" 3/2021, pp 95-111, DOI: 10.3280/PSOB2021-003006