Clicca qui per scaricare

Il Patto per il lavoro della regione Emilia-Romagna: una lettura di relazioni industriali
Titolo Rivista: SOCIOLOGIA DEL LAVORO  
Autori/Curatori: Francesco Seghezzi 
Anno di pubblicazione:  2021 Fascicolo: 161  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  18 P. 218-235 Dimensione file:  206 KB
DOI:  10.3280/SL2021-161011
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’autore analizza il Patto per il lavoro firmato in Emilia Romagna nel luglio del 2015 e rinnovato nel dicembre del 2020 nella prospettiva delle relazioni industriali. In particolare si concentra sui contenuti del patto e sulle ragioni che hanno spinto le parti sociali a sottoscriverlo. L’autore mostra le differenze con il ricco panorama di patti degli anni Novanta, nei quali i contenuti erano più focalizzati su singole azioni connesse alle politiche del lavoro. Nel Patto per il lavoro l’autore individua un più ampio approccio delle parti sociali alle tematiche del lavoro con un interesse per le politiche industriali, le politiche del mercato del lavoro e le politiche della formazione. Emerge che le parti sociali agiscano per legittimare la loro azione specifica a livello aziendale o territoriale attraverso una partecipazione attiva nella definizione del più ampio scenario delle politiche territoriali insieme all’attore pubblico.


Keywords: relazioni industriali, mercato del lavoro, sviluppo locale, formazione

  1. Acemoglu D., Restrepo P. (2019). Automation and New Tasks: How Technology Displaces and Reinstates Labor. Journal of Economic Perspectives, 2: 3-30.
  2. Ackers P. (2002). Reframing employment relations: the case for neo-pluralism. Industrial Relations Journal, 1: 2-19., DOI: 10.1111/1468-2338.00216
  3. ADAPT (2021). La contrattazione collettiva in Italia (2020). Modena: ADAPT University Press.
  4. Adler P., Florida R., King K., Mellander C. (2019). The city and high-tech startups: The spatial organization of Schumpeterian entrepreneurship. Cities, 87: 121-130.
  5. Bagnasco A. (1977). Tre Italie: la problematica territoriale dello sviluppo italiano. Bologna: Il Mulino.
  6. Balland P.A., Boschma R., Crespo J., Rigby D.L. (2019). Smart specialization policy in the European Union: relatedness, knowledge complexity and regional diversification. Regional Studies, 9: 1252-1268., DOI: 10.1080/00343404.2018.143790
  7. Barbera F. (2001). Le politiche della fiducia. Incentivi e risorse sociali nei Patti territoriali. Stato e Mercato, 3: 413-450., DOI: 10.1425/47
  8. Bellandi M., De Propris L. (2017). New forms of industrial districts. Economia e Politica Industriale, 44: 411-427.
  9. Biagi M. (2000). Il Patto Milano Lavoro: un’intesa pilota. Diritto delle Relazioni Industriali, 2: 127-134.
  10. Bianchi P., Butera F., De Michelis G., Perulli P., Scarano G., Seghezzi F. (2020). Coesione e innovazione. Il Patto per il lavoro dell’Emilia-Romagna. Bologna: Il Mulino.
  11. Bianchi P., Labory S. (2019). Regional industrial policy for the manufacturing revolution: enabling conditions for complex transformations. Cambridge Journal of Regions, Economy and Society, 2: 233-249.
  12. Bianchi P., Labory S. (2018). Industrial policy for the manufacturing revolution. Perspectives on digital globalization. Cheltenham: Edward Elgar.
  13. Bolocan Goldstein M., Perulli P. (2001). Rapporto sulla concertazione territoriale in Lombardia. Milano: Ires Lombardia.
  14. Regalia I. (2015). Negoziare sul territorio. Un’introduzione. Rivista giuridica del lavoro e della previdenza sociale, 1: 38-49.
  15. Bottazzi G. (2005). Ripensando lo sviluppo locale. Considerazioni sulla programmazione negoziata. In: Cerase F.P., a cura di, Lo sviluppo possibile. Esiti e prospettive dei Patti Territoriali in quattro regioni meridionali. Milano: FrancoAngeli.
  16. Brusco S. (1982). The Emilian Model: Productive Decentralisation and Social Integration. Cambridge Journal of Economics, 6: 167-84.
  17. Buchanan J., Anderson P., Power G. (2017). Skills ecosystems. In: Warhurst C., Mayhew K., Finegold D., Buchanan J., a cura di, The Oxford Handboook of Skills and Training. Oxford: Oxford University Press.
  18. Caruso B. (2001). Patti sociali decentrati, sindacato e contrattazione collettiva. Un osservatorio sui cambiamenti del diritto del lavoro. Diritto delle Relazioni Industriali, 4: 429-456.
  19. Cersosimo D., Wolleb G. (2001). Politiche pubbliche e contesti istituzionali. Una ricerca sui Patti Territoriali. Stato e Mercato, 3: 369-412., DOI: 10.1425/471
  20. Cock J. (2014). The “Green Economy”: a Just and Sustainable Development Path or a “Wolf in Sheep’s Clothing”?. Global Labour Journal, 1: 23-44., DOI: 10.15173/GLJ.V5I1.114
  21. Colombo S., Regalia I. (2011). Sindacato e welfare locale. La negoziazione delle politiche sociali in Lombardia nel primo decennio degli anni duemila. Milano: FrancoAngeli.
  22. Costantini E., Giovannetti E., Solinas G. (2020). L’infrastruttura formativa come dispositivo di sviluppo locale: le politiche della Regione Emilia-Romagna e la risposta delle imprese. Sociologia del lavoro, 1: 122-142., DOI: 10.3280/SL2020-15600
  23. Crouch C. (2006). Specialisation and networking in medium-sized cities. In: OECD, Competitive cities in the global economy. Paris: OECD.
  24. Crouch C., Le Galès P., Trigilia C., Voelzkow E. (2001). Local Production Systems in Europe. Rise or Demise?. Oxford: Oxford University Press.
  25. De Rita G., Bonomi A. (1998). Manifesto per lo sviluppo locale: dall’azione di comunità ai patti territoriali. Torino: Bollati Boringhieri.
  26. De Vivo P. (2004). Pratiche di concertazione e sviluppo locale. L’esperienza dei PT e dei PIT della Regione Campania. Milano: FrancoAngeli.
  27. Finegold D. (1999). Creating self-sustaining, high-skill ecosystems. Oxford Review of Economic Policy, 1: 60-81.
  28. Finegold D., Soskice D. (1988). The failure of training in Britain: analysis and prescription. Oxford Review of Economic Policy, 3: 21-52.
  29. Gereffi G. (1994). The Organisation of Buyer-Driven Global Commodity Chains: How U.S. Retailers Shape Overseas Production Networks. In: Gereffi G., Korzeniewicz M., a cura di, Commodity Clains and Global Capitalism. Praeger: Westport.
  30. Greco L. (2019). Reti globali del valore e varietà dei capitalismi: complementarietà e integrazione per l’analisi comparata del capitalismo. Stato e Mercato, 2: 213-248., DOI: 10.1425/9467
  31. Heyes J., Rainbird H. (2011). Bargining for training: coverging or divergin interests. In: Hayter S., a cura di, The role of collective bargaining in the global economy. Ginevra: ILO.
  32. Hyman R. (1999). Imagined Solidarities: Can Trade Unions Resist Globalization. In: Leisink P., a cura di, Globalization and Labour Relations. Cheltenham: Edward Elgar.
  33. Locke R. (1995). Remaking the Italian Economy. Ithaca: Cornell University Press.
  34. Magnatti P., Ramella F., Trigilia C., Viesti G. (2005). Patti territoriali. Lezioni per lo sviluppo. Bologna: Il Mulino.
  35. Melloni C., Mattioli A. (2011). La contrattazione alla prova della crisi in Emilia Romagna. Economia e società regionale, 3: 87-95., DOI: 10.3280/ES2011-00300
  36. Regalia I. (2014). L’azione del sindacato sul territorio. Economia e società regionale, 1: 38-49., DOI: 10.3280/ES2014-00100
  37. Regalia I. (2002). Politiche di protezione del lavoro. Esperienze a livello territoriale in Europa. Stato e mercato, 3: 237-270., DOI: 10.1425/117
  38. Regalia I. (1997). Regioni e relazioni industriali in Europa. Potenzialità e limiti di un livello intermedio di regolazione sociale. Milano: FrancoAngeli.
  39. Sabel C. (1992). Studied Trust: Building New Forms of Cooperation in a Volatile Economy. In: Pyke F., Sengenberger W., a cura di, Industrial Districts and Local Economic Regeneration. Geneva: International Institute for Labour Studies., DOI: 10.1177/00187267930460090
  40. Salento A. (2017). Industria 4.0, imprese, lavoro. Problemi interpretativi e prospettive. Rivista Giuridica del Lavoro, 2: 175-194.
  41. Seghezzi F., Tiraboschi M. (2016). Il Piano nazionale Industria 4.0: una lettura lavoristica. Labour&Law Issues, 2: 1-41.
  42. Stevis D. (2011). Unions and The Environment: Pathways to Global Labor Environmentalism. WorkingUSA. The Journal of Labor and Society, 14: 145-159.
  43. Streeck W. (1993). Training and the New Industrial Relations: A Strategic Role for Union. In: Sleigh R.S., a cura di, Restructuring and Emerging Patterns of Industrial Relations. Kalamazoo: W.E. Upjohn Institute for Employment Research.
  44. Sweeney S. (2009). More than Green Jobs: Time for a New Climate Policy for Labor. New Labor Forum, 3: 53-9.
  45. Tomassetti P. (2020). From Treadmill of Production to Just Transition and Beyond. European Journal of Industrial Relations, 26: 439-457., DOI: 10.1177/095968012095170
  46. Torisu E. (2006). Policies to enhance city attractiveness: achievements and challenges. In: OECD, Competitive cities in the global economy. Paris: OECD.
  47. Traxler F. (2003). Coordinated bargaining: a stocktaking of its Preconditions, Practices and Performance. Industrial Relations Journal, 3: 194-209., DOI: 10.1111/1468-2338.0026
  48. Trigilia C. (2000). Regolazione territoriale e azione sindacale. Quaderni di Rassegna Sindacale, 3: 7-13.
  49. Viscomi A. (2001). Modelli normativi e prassi contrattuali nei mercati del lavoro locali. Diritto del mercato del lavoro, 2: 371-394.

Francesco Seghezzi, in "SOCIOLOGIA DEL LAVORO " 161/2021, pp. 218-235, DOI:10.3280/SL2021-161011

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche