Clicca qui per scaricare

Psychological well-being of employees working for business organizations with a normative organizational identity
Titolo Rivista: STUDI ORGANIZZATIVI  
Autori/Curatori: Marco Guerci, Francesca De Battisti, Elena Siletti, Vojkan Nedkowski 
Anno di pubblicazione:  2021 Fascicolo: 2  Lingua: Inglese 
Numero pagine:  23 P. 145-167 Dimensione file:  424 KB
DOI:  10.3280/SO2021-002006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Organizational identity - i.e. the employees’ shared perception about their or-ganization’s central, distinctive, and enduring qualities - has important effects on employee well-being. Specifically, business organizations are characterized by an instrumental organizational identity, which intends organizational effectiveness as shareholders’ value maximization; this identity, in some cases, coexists with a normative organizational identity, which intends organizational effectiveness as stakeholders’ value maximization. The paper, based on a survey on a sample of 185 HR managers and professionals in 8 European countries developed in collab-oration with the leading European HR Professional Association, empirically ana-lyzes the effects of this coexistence on employees’ psychological well-being, focus-ing on emotional exhaustion. The extant literature has explored organizational identity mostly by looking at its association with well-being dimensions different from psychological well-being. Valuing the idea that employee well-being is multi-dimensional construct, our results extend extant literature on the effects of norma-tive organizational identity on employees’ well-being. Specific practical implica-tions of the findings are presented, based on the idea that a normative organiza-tional identity constitutes, within business organizations, not only a resource which have positive effects on certain well-being dimensions such as job satisfaction or engagement (which previous literature has shown), but also new demands which could undermine employee psychological well-being.

L’identità di un’organizzazione - che definisce cosa essa intenda per efficacia - consiste nella percezione comune tra i suoi lavoratori relativamente alle qualità centrali, distintive e perduranti dell’organizzazione stessa. Le organizzazioni di business sono caratterizzate da una identità strumentale, che intende tipicamente l’efficacia dell’organizzazione come la massimizzazione del valore per gli azionisti; questa identità organizzativa, in qualche caso, coesiste con un’identità di tipo normativo, che invece intende l’efficacia dell’organizzazione come la massimizzazione del valore per gli stakeholder dell’impresa. Questo articolo, che si basa su un questionario somministrato ad un campione di 185 direttori e professionisti delle risorse umane in 8 paesi europei e che è stato sviluppato in collaborazione con la maggiore associazione professionale di rappresentanza degli HR manager in Europa, analizza empiricamente gli effetti della coesistenza di queste due identità organizzative sul benessere psicologico dei lavoratori, ed in particolare sul loro esaurimento emotivo. I risultati mostrano che questa coesistenza è associata ad un più alto livello di esaurimento emotivo. L’articolo identifica le implicazioni di questi risultati, partendo dal presupposto che l’adozione di una identità organizzativa normativa per un’organizzazione di business ponga ai lavoratori delle sfide che possono avere effetti negativi sul loro benessere individuale.
Keywords: Identità organizzativa, benessere organizzativo, esaurimento emotivo, responsabilità sociale di impresa, gestione ambientale, etica d’impresa

Marco Guerci, Francesca De Battisti, Elena Siletti, Vojkan Nedkowski, Il benessere psicologico dei lavoratori operanti in imprese con un’identità organizzativa di tipo normativo in "STUDI ORGANIZZATIVI " 2/2021, pp. 145-167, DOI:10.3280/SO2021-002006

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche