Clicca qui per scaricare

An Ephemeral King: Political Power and Urban Space in Spanish Milan
Titolo Rivista: CHEIRON 
Autori/Curatori: Stefano D’Amico 
Anno di pubblicazione:  2021 Fascicolo: 1  Lingua: Inglese 
Numero pagine:  26 P. 13-38 Dimensione file:  652 KB
DOI:  10.3280/CHE2021-001002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Nel XVI e XVII secolo, mentre ambiziose riorganizzazioni principesche del tessuto urbano trasformarono la maggior parte delle città italiane, Milano rimase sostanzialmente invariata. Nel tentativo di assicurarsi pace e stabillità in una regione essenziale dal punto di vista strategico per il sistema imperiale, la corte di Madrid abdicò a buona parte del potere locale a favore del patriziato e della Chiesa. Questo articolo suggerisce che i sovrani spagnoli, in uno sforzo volto a non inimicarsi le elites urbane, si astennero anche dall’esibire il loro potere nella fabbrica cittadina attraverso nuovi sviluppi urbanistici, la costruzione di edifici maestosi o semplicemente l’esibizione di loro ritratti, e limitarono la loro presenza simbolica alle periodiche cerimonie reali e ad architetture effimere.


Keywords: Milano; impero spagnolo; spazio urbano; cerimoniali; corte.

Stefano D’Amico, in "CHEIRON" 1/2021, pp. 13-38, DOI:10.3280/CHE2021-001002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche