Il trauma muto e la comunità. Génie la matta di Ines Cagnati

Titolo Rivista: INTERAZIONI
Autori/Curatori: Cristina Bonucci
Anno di pubblicazione: 2022 Fascicolo: 1 Lingua: English
Numero pagine: 4 P. 127-130 Dimensione file: 116 KB
DOI: 10.3280/INT2022-001013
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Génie la matta è un romanzo lucido e tagliente, poetico ed evocativo. È la storia di Marie, una bambina nata dallo stupro subito dalla madre, e che soffrirà lei stessa. Un’amara storia di trasmissione transgenerazionale maligna. Respinta, insieme alla madre, da tutta, o quasi, la co-munità in cui vive, Marie racconta il muro di silenzio che si innalza tra l’individuo e gli altri, dove l’assenza di parola e la sordità si incontrano.

Cristina Bonucci, Il trauma muto e la comunità. Génie la matta di Ines Cagnati in "INTERAZIONI" 1/2022, pp 127-130, DOI: 10.3280/INT2022-001013