Click here to download

Tempo libero e progetto. Prospettive italiane tra gli anni ’50 e ’60
Journal Title: TERRITORIO 
Author/s:  Federico Deambrosis, Alessandro De Magistris 
Year:  2015 Issue: 73 Language: Italian 
Pages:  7 Pg. 114-120 FullText PDF:  329 KB
DOI:  10.3280/TR2015-073017
(DOI is like a bar code for intellectual property: to have more infomation:  clicca qui   and here 


Spesso il tempo libero è associato al turismo nelle sue differenti espressioni, ignorando lo spazio crescente occupato dallo ‘svago’ nella società contemporanea. La cosiddetta ‘quarta funzione’ affiora sporadicamente nella narrazione della storia dell’architettura del Novecento fino agli anni ’50, quando al paradigma statunitense e alle nuove dimensioni del controllo sociale si affiancano varie declinazioni locali. La dialettica più interessante si instaura forse tra un tempo libero inteso come strumento di gestione ed equilibrio e una concezione dello stesso come base di una trasformazione della società in chiave non utilitaristica che produce una vasta letteratura e immagina territori nuovi ‘per un’altra vita’. Nell’Italia degli anni ’50 e ’60, la cultura del progetto, come emerge con evidenza dalle riviste, dalle principali manifestazioni culturali e dalla traiettoria di alcuni protagonisti, è profondamente solcata da tale binomio
Keywords: Tempo libero; boom economico; infrastrutturazione

  1. Banham R., 1976, Megastructures: Urban Futures of the Recent Past, Thames and Hudson, London.
  2. Brarazzetta G., 2012, «L’ingegneria italiana tra gli anni Cinquanta e gli anni Ottanta», in Ferlenga A. Biraghi M. e Albrecht B. (a cura di), L’architettura del mondo. Infrastrutture, mobilità, nuovi paesaggi, Compositori, Bologna, pp. 96-111.
  3. Bianchetti A., 1960, «Le oasi dell’autostrada», Quattroruote, n. 1, pp. 90-97.
  4. Bonino M., Moraglio M., 2006, a cura di, Inventare gli spostamenti: storia e immagini dell’autostrada Torino-Savona, Allemandi, Torino.
  5. Bordogna Neirotti C., 2001, a cura di, Bordogna 65 anni di architettura, Allemandi, Torino.
  6. Corbin A., 1996, a cura di, L’invenzione del tempo libero 1850-1960, Laterza, Roma-Bari.
  7. De Grazia V., 2006, L’impero irresistibile: la società dei consumi americana alla conquista del mondo, Einaudi, Torino.
  8. De Miranda F., 2013, «Strutture in acciaio in Italia da ’50 al ’70: competizione, innovazione e grandi sfide», Territorio, n. 67, pp. 70-75., 10.3280/TR2013-067012DOI: 10.3280/TR2013-067012
  9. De Pieri F., Scrivano P., 2005, «‘La sosta consigliata’. Autogrill, mobilita, consumi nell’Italia del dopoguerra», Parametro, n. 256, pp. 54-59.
  10. Dorfles G., 1964, «La XIII Triennale», Casabella, n. 290, pp. 2-17.
  11. Durbiano G., Robiglio M., 2003, Paesaggio e architettura nell’Italia contemporanea, Donzelli, Roma.
  12. Eco U., Gregotti V., 1964, «Sezione introduttiva a carattere internazionale», in Tredicesima Triennale di Milano, 12 giugno-27 settembre 1964: tempo libero/loisirs/leisure, Crespi, Milano, pp. 14-15.
  13. Fava N., García Vergara M., 2014, dirs., Territorios del turismo: el imaginario turístico y la construcción del paisaje contemporáneo, proceedings, Universidad de Girona, Girona.
  14. Gosseye J., Heynen H., 2012, eds., Architecture for Leisure in Postwar Europe, 1945-1989, proceedings, Katholieke Universiteit, Leuven.
  15. Guenzi C., 1967, «Il grande numero», Casabella, n. 320, pp. 58-63.
  16. Guenzi C., 1968, «La Triennale occupata», Casabella, n. 325, pp. 82-85.
  17. Guenzi C., 1969, «La triennale del re», Casabella, n. 333, pp. 34-40.
  18. Gregotti V., 1966, Il territorio dell’architettura, Feltrinelli, Milano.
  19. Huizinga J., 1938, Homo Ludens: Proeve Ener Bepaling Van Het Spelement Der Cultuur, Wolters-Noordhoff, Groningen.
  20. Iori T., Poretti S., 2013, «Ascesa e declino della scuola italiana di ingegneria », in Desideri P., De Magistris A., Olmo C., Pogacnik M. e Sorace S. (a cura di), La concezione strutturale. Ingegneria e architettura in Italia durante gli anni cinquanta e sessanta, Allemandi, Torino, pp. 181-194.
  21. Jelmoni F.A., 1960, «Come ho progettato l’Autostrada del Sole», Asfalti, bitumi, catrami, n. XXIX, pp. 399-409.
  22. Koenker D., 2013, Club Red: Vacation, Travel and the Soviet Dream, Cornell U.P., Ithaca, NY.
  23. Lemoine B., 1991, «I ponti autogrill», Rassegna, n. 48, p. 47.
  24. Monica L., 1997, «L’architettura degli Autogrill», in L’Italia dei pavesini. Cinquant’anni di pubblicità e comunicazione Pavesi, Archivio storico Barilla, Parma.
  25. Menduni E., 1999, L’Autostrada del Sole, Il Mulino, Bologna.
  26. Nicolin P., 2011, Castelli di carte. La XIV Triennale di Milano, 1968, Quodlibet, Macerata.
  27. Pace S., Chiorino C., Rosso M., 2005, Italia 61. Identità e miti nelle celebrazioni per il centenario dell’Unità d’Italia, Allemandi, Torino.
  28. Ponti G., 1948, «Che cosa può significare la parola ‘funzionale’: discorso su una piscina», Domus, n. 229, pp. 10-13.
  29. Ponti G., 1949, «Due ville a Sitges», Domus, n. 240, pp. 2-6.
  30. Redazionale, 1948, «Tre architetture in montagna: costruzioni e progetti dell’architetto Carlo Mollino», Domus, n. 226, pp. 9-21.
  31. Redazionale, 1950, «Plastica o mobili? Sale di un albergo a Sanremo», Domus, n. 248-249, pp. 64-67.
  32. Redazionale, 1953, «Casa sulla costa spagnola», Domus, n. 289, pp. 1-5.
  33. Redazionale, 1969, «Dibattito sulla Triennale. Interventi di C. Ramous, G. De Carlo, M. Albini, J. Gardella, I. Lupi, G. Facchetti, U. Orsoni, G. Pareschi, P. Pensotti, R. Ubaldi, M. Melino, Archizoom, F. Berlanda, P. De Amicis, A. Rossi, A. Pica, R. Piano, E. Mari, J. Colombo, U. La
  34. Pietra, M. Dezzi Bardeschi, P. Porcinai, C. Perogalli, M. Radice, N. Pfeiffer, G. Nelson, P. Smithson, B. Wingren, H.O. Gummenus, K.H. e F.J. Haslinger», Casabella, n. 333, pp. 41-51.
  35. Richez J.-C., Strauss L., 1996, «Un tempo nuovo per gli operai: le ferie pagate (1930-1960)», in Corbin, op. cit., pp. 401-442.
  36. Rogers E.N., 1964, «La Triennale uscita dal coma», Casabella, n. 290, p. 1.
  37. Rumpfhuber A., 2012, «Leisure as the Extended Field of Labour. A Paradigmatic Example of an Architecture of Immaterial Labour. Fun Palace (1962-1966)», in Gosseye, Heynen, op. cit., pp. 126-135.
  38. Sottsass E. Jr., 1953, «Alberghi e tende», Domus, n. 287, pp. 34-36.
  39. Touring Club Italiano, 1963, Le autostrade in Italia e all’estero, Tci, Milano.
  40. Tentori F., 1964, «Unità delle arti», Casabella, n. 290, pp. 48-50.
  41. Tafuri M., 1986, Storia dell’architettura italiana. 1944-1985, Einaudi, Torino.
  42. Vittoria E., 1964, «Un tema del nostro tempo. L’esperienza di lavoro di una giunta», in Giunta esecutiva della Triennale di Milano (a cura di), Tempo libero tempo di vita: note, studi, disegni sulla preparazione della 13 Triennale, Triennale/Giordano, Milano.
  43. Zanella F., 2012, «Il ‘complesso di Louise’: la mostra Tempo libero (13. Triennale, Milano 1964), dentro e fuori dal Palazzo», Ricerche di S/Confine, vol. III, n. 1, pp. 67-92.

Federico Deambrosis, Alessandro De Magistris, in "TERRITORIO" 73/2015, pp. 114-120, DOI:10.3280/TR2015-073017

   

FrancoAngeli is a member of Publishers International Linking Association a not for profit orgasnization wich runs the CrossRef service, enabing links to and from online scholarly content