Peer Reviewed Journal



Proporre un articolo
SOCIOLOGIA DEL LAVORO
3 fascicoli all'anno , ISSN 0392-5048 , ISSNe 1972-554X
Prezzo fascicolo (inclusi arretrati): € 37,00
Prezzo fascicolo e-book (inclusi arretrati): € 29,00

Canoni 2019
Biblioteche, Enti, Società:
cartaceo (IVA inclusa): Italia € 111,00;Estero € 152,50;
solo online (IVA esclusa):  € 122,50;

Info  abbonamenti cartaceo     Info  licenze online

Atenei:
online (con arretrati, accesso perpetuo, formula plus )
Info licenze online

Privati:
cartaceo: € 99,00 (Italia); cartaceo: € 127,50 (Estero); solo online (privati): € 86,50 ; 
Info abbonamenti  Info Soci AIS e SISEC

Abbonati qui


Sociologia del lavoro è la principale rivista italiana di sociologia che affronta specificamente i problemi del lavoro, con una attenzione particolare al dialogo con le altre discipline e ai cambiamenti sociali in corso.
Ogni fascicolo è composto da un saggio introduttivo su invito della direzione, da una sezione monografica con curatori, da due o tre saggi su un tema proposto dagli autori e, infine, da una rubrica di dibattito denominata Taccuino. Tutti i saggi pubblicati nella sezione monografica e in quella a tema libero sono selezionati sulla base di call periodiche e sottoposti a un processo di double-blind peer review mediante la piattaforma OJS. La redazione si riserva il diritto di respingere i saggi inviati anche alla fine del processo di revisione qualora non garantiscano la conformità agli standard di qualità scientifica e di rispetto delle norme editoriali previste.

I fascicoli di questa Rivista usciti anche in versione "libro/ebook" sono consultabili all’interno della Collana omonima.

Direttrice: Enrica Morlicchio
Comitato editoriale: Filippo Barbera, Vando Borghi, Federico Chicchi, Anna Cortese, Marianna Filandri, Alberto Gherardini, Barbara Giullari, Giorgio Gosetti, Michele La Rosa, Francesco Pirone, Barbara Poggio, Maria Letizia Pruna, Roberto Rizza, Devi Sacchetto, Angelo Salento, Laura Zanfrini
Segreteria redazionale: Barbara Barabaschi, Andrea Ciarini, Augusto Cocorullo (Referente organizzativo per la direzione), Marcello Pedaci, Francesco Pirone (Coordinatore), Federica Santangelo
Consiglio scientifico internazionale: Tindara Addabbo, Leonardo Altieri, Giuseppe Bonazzi, Federico Butera, Carlo Carboni, Aldo Carrera, Vanni Codeluppi, Domenico De Masi, Donata Gottardi, Michele La Rosa (Coordinatore), Everardo Minardi, Enzo Mingione, Massimo Paci, Angelo Pichierri, Enrico Pugliese, Emilio Reyneri, Enzo Rullani, Adriana Signorelli, Mino Vianello, Luciano Visentini, Paolo Zurla Mateo Alaluf (Belgio), Vil Savbanovic Bakirov (Ucraina), Juan Josè Castillo (Spagna), Pierre Desmarez (Belgio), Pierre Dubois (Francia), Claude Durand (Francia), Anna Inga Hilsen (Norvegia), Bryn Jones (Gran Bretagna), Yuri Kazepov (Austria), Jean-Louis Laville (Francia), Christian Marazzi (Svizzera), Serge Paugam (Francia), Andrew Ross (Stati Uniti), Pierre Rolle (Francia), Bengt Starrin (Svezia), Veronika Tacke (Germania), Dina Vaiou (Grecia), Mario Vargas (Colombia), Josh Whitford (Stati Uniti), Ariel Wilkis (Argentina)

CONTATTI: Dipartimento di Scienze Sociali - Vico Monte della Pietà 1 - 80138 Napoli. E-mail: enmorlic@unina.it, frpirone@unina.it.

La rivista prevede due referee scelti tra i membri della direzione e della redazione o fra i corrispondenti esteri. Uno dei referee può essere, su indicazione dei citati membri, scelto fra altri esperti sociologi italiani e stranieri. Poiché la rivista ha carattere monografico può, volta a volta, essere demandato ai due referee prescelti, oltre alla supervisione dei saggi, la supervisione dell’intero volume. I giudizi verranno trasmessi agli autori anche in caso di rifiuto alla pubblicazione

FasciaA Anvur per settore concorsuale: area 14/C1 (Sociologia generale), area 14/C2 (Sociologia dei processi culturali e comunicativi), area 14/C3 (Sociologia dei fenomeni politici e giuridici), area 14/D1 (Sociologia dei processi economici, del lavoro e dell'ambiente)

Per il ranking in Google Scholar, clicca qui

Accreditata ERIH Plus European Reference Index for the Humanities

SCImago Charts and Data
SCImago Journal & Country Rank

FrancoAngeli è consapevole dell’importanza - per accrescere visibilità e impatto delle proprie pubblicazioni - di assicurare la conservazione nel tempo dei contenuti digitali. A tal fine siamo membri delle due associazioni internazionali di editori e biblioteche - Clockss e Portico - nate per garantire la conservazione delle pubblicazioni accademiche elettroniche e l’accesso futuro nel caso in cui venissero a mancare le condizioni per accedere al contenuto tramite altre forme.

Sono repository certificati che offrono agli autori e alle biblioteche anche la garanzia dell’aggiornamento tecnologico e di formati per permettere di fruire in perpetuo e nel modo più completo possibile dei full text.

Per saperne di più: Home - CLOCKSS; Publishers – Portico.

La circolazione della rivista mira a valorizzarne l’impatto presso la comunità accademica, il mondo della ricerca applicata, le associazioni di rappresentanza, le istituzioni.



Articolo gratuito Articolo gratuito Articolo a pagamento Articolo a pagamento Acquista il fascicolo in e-book Fascicolo disponibile in e-book


Fascicolo 132/2013 Consumo, diseguaglianza e partecipazione. Vanni Codeluppi e Roberta Paltrinieri (a cura di )
Acquista il fascicolo in formato e-book


Vanni Codeluppi, Roberta Paltrinieri, Introduzione. Consumo, diseguaglianza e partecipazione
Lella Mazzoli, Il consumo di informazione degli italiani: nuovi media, nuovi divide
Roberta Paltrinieri, Consumo, felicità e capitale sociale
Vanni Codeluppi, Consumi e diseguaglianza sociale: dal kitsch a Hello Kitty
Mauro Ferraresi, La figura dell’intruso nella sociologia del consumo
Domenico Secondulfo, Consumate strategie, le famiglie italiane a fronte della crisi economica e della contrazione del potere di acquisto
Fabio Massimo Lo Verde, Alimentare sogni, destrutturare speranze. Politiche di offerta e dinamica della domanda di gioco aleatorio nell’Italia contemporanea
Paola Parmiggiani, Pratiche di consumo, civic engagement, creazione di comunità
Geraldina Roberti, Consumo responsabile e partecipazione nelle prassi giovanili. Una ricerca sui giovani della Marsica
Francesca Forno, Cristina Grasseni, Silvana Signori, Oltre la spesa. I Gruppi di Acquisto Solidale come laboratori di cittadinanza e palestre di democrazia
Pierluigi Musarò, Come coniugare crescita e benessere? Il turismo responsabile in prospettiva glocale
Ariela Mortara, Antonella Ardizzone, Resistere alla crisi: nuovi modi di consumare on line
Giorgio Degli Esposti, La marca resiliente. iThink different e i prosumer Apple
Carla Lunghi, I consumi di bellezza tra normalizzazione e marginalità
Abstracts


Fascicolo 131/2013 Cause e impatto della crisi Individui, territori, istituzioni. Vincenzo Fortunato (a cura di )
Acquista il fascicolo in formato e-book


Vincenzo Fortunato, Introduzione. I sociologi di fronte alla crisi: democrazia, lavoro, disuguaglianze
Gian Primo Cella, Mercato senza pluralismo. Relazioni industriali e assetti liberal-democratici
Antonella Coco, Pietro Fantozzi, Crisi della legalità e pratiche neopatrimoniali
Annalisa Murgia, Barbara Poggio, Quando studiare non basta. Racconti di giovani highly skilled nel mercato del lavoro flessibile
Gianluca Argentin, Come cambia la forza lavoro nel sistema scolastico. Le tendenze demografiche degli insegnanti italiani, 1990-2010
Serafino Negrelli, Daniele Zaccaria, Crisi economica e soddisfazione del lavoro in Europa
Nazareno Panichella, Per scelta o per costrizione? La decisione di mettersi in proprio in tempo di crisi
Cecilia Manzo, Ivana Pais, Riccardo De Vita, Reti personali e reputazione online ai tempi della crisi economica: il caso dei foodblogger
Maurizio Avola, Alberto Gherardini, Rosanna Nisticò, I sistemi produttivi locali dell’innovazione di fronte alla crisi. Un caso studio nel settore dell’elettronica
Andrea Signoretti, Crisi dell’automotive: problemi globali e risposte locali
Vincenzo Nicoletta, Crisi e stratificazione sociale. Come cambiano le disuguaglianze sociali in Italia
Marianna Filandri, Emanuela Struffolino, Working poor: lavoratori con basso salario o occupati che vivono in famiglie povere? Un’analisi del fenomeno in Italia prima e dopo la crisi
Davide Arcidiacono, Crisi e consumi in Italia tra antiche vulnerabilità e nuove strategie d’acquisto
Elena de Filippo, Enrica Morlicchio, Salvatore Strozza, Una migrazione nella migrazione. L’impatto della crisi sulla mobilità degli immigrati in Campania
Abstracts


Fascicolo 130/2013 Cosa vuol dire essere sicuri? Pratiche e rappresentazioni della sicurezza sul lavoro. Vando Borghi e Stefano Grandi (a cura di)
Acquista il fascicolo in formato e-book


Vando Borghi, Sicurezza, lavoro e giustizia sociale: trasformazioni in corso
Angelo Salento, Concezioni di organizzazione e regolazione della sicurezza del lavoro
Maurizio Catino, Dolino Alessia Bianco, Teorie sull’eziologia degli incidenti nelle organizzazioni
Attila Bruni, La sicurezza come pratica di lavoro: oggetti tecnici, visioni professionali e processi comunicativi
Giorgio Gosetti, La qualità della vita lavorativa come prospettiva analitica per comprendere frammentazione e rischi sul lavoro
Stefano Grandi, I rischi da stress lavoro-correlato: un’indagine sugli operatori di un’azienda sanitaria
Roberto Rizza, Mila Sansavini, Pragmatiche della sicurezza sul lavoro fra pratiche organizzative e discorsi
Marc Favaro, Eric Drais, I presupposti sociali ed organizzativi per l’implementazione dei sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro: l’esperienza di dieci imprese francesi
Elisa Bellè, Anna Carreri, Francesco Miele, Annalisa Murgia, Chi è in/sicuro sul lavoro? Il difficile intreccio tra lavori temporanei e cultura della sicurezza
Davide Dazzi, Daniele Dieci, Le condizioni di lavoro dei giovani tra rilevazione oggettiva e percezione soggettiva
Barbara Giullari, La costruzione organizzativa della sicurezza: il ruolo della formazione
Lucilla Spinelli, Le fonti statistiche ufficiali: il caso italiano in un’ottica comparativa
Abstracts


Fascicolo 129/2013 Descrivere, classificare, contare: le rappresentazioni del lavoro nello spazio pubblico. Barbara Giullari e Marco Ruffino ( a cura di)
Acquista il fascicolo in formato e-book


Editoriale
Barbara Giullari, Marco Ruffino, Descrivere, classificare, contare: produzione, utilizzo e criticità delle rappresentazioni del lavoro
Robert Salais, Le convenzioni come strumenti di policy: l’Europa e la "decostruzione"della disoccupazione
Francesca Gallo, Pietro Scalisi, Rappresentare il lavoro che cambia. Una lettura diacronica dell’osservazione statistica delle professioni
Maria Grazia Mereu, Massimiliano Franceschetti, Rappresentare il lavoro che cambia. Una lettura per competenze e fabbisogni
Cataldo Scarnera, Il lavoro e il suo mercato. Il Sistema Informativo sulle Professioni e lo sfruttamento dei giacimenti di dati statistici e amministrativi
Sandro Busso, Economia e lavoro della conoscenza. Tra l’incertezza delle definizioni e la rilevanza nel discorso pubblico
Gianluca De Angelis, La parasubordinazione invisibile: dai limiti delle categorie analitiche all’inefficacia delle politiche
Marco Ruffino, Il mestiere di rappresentarsi verso il lavoro. L’individuo di fronte alla costruzione e al riconoscimento del valore e dell’identità professionale
Francesca Cremonini, Ambivalenze delle classificazioni in ambito socio-lavorista. Note a margine dell'Indagine sulle professioni
Sven Kette, Le dinamiche comparative nell’ambito delle organizzazioni economiche
Abstracts


Sommari delle annate

2019   2018   2017   2016   2015   2014   2013   2012   2011   2010   2009   2008   2007   2006   2005   2004   2003   2002   2001   2000