PRISMA Economia - Società - Lavoro


Peer Reviewed Journal
PRISMA Economia - Società - Lavoro
Rivista semestrale di analisi economica e sociale - IRES Marche
2 fascicoli all'anno , ISSN 0393-9049 , ISSNe 2036-5063
Prezzo fascicolo (inclusi arretrati): € 40,50
Prezzo fascicolo e-book (inclusi arretrati): € 35,00

Canoni 2022
Biblioteche, Enti, Società:
cartaceo (IVA inclusa): Italia € 81,50;Estero € 121,50;
solo online (IVA esclusa):  € 88,00;

Info  abbonamenti cartaceo     Info  licenze online

Atenei:
online (con arretrati, accesso perpetuo, formula plus )
Info licenze online

Privati:
cartaceo: € 61,00 (Italia); cartaceo: € 93,50 (Estero); solo online (privati): € 53,50 ; 
Info abbonamenti  

Abbonati qui


PRISMA Economia Società Lavoro è la rivista dell’Ires Marche (www.marche.cgil.it/ires/prisma.htm). Si pone l’obiettivo di costituire uno spazio di analisi critica e riflessione sulle trasformazioni economiche e sociali che coinvolgono direttamente o indirettamente la realtà marchigiana, e in particolare il mondo del lavoro, anche tramite l’analisi comparata con altre realtà regionali. I temi oggetto dei singoli fascicoli sono affrontati con un taglio di tipo monografico e interdisciplinare, in modo da offrire una lettura trasversale e articolata dei fenomeni in atto.
Al contempo PRISMA si caratterizza per filtrare le dinamiche socioeconomiche dalla particolare prospettiva del lavoro, analizzando sia come le singole trasformazioni in atto nell’economia e nella società regionale abbiano ricadute e riflessi sulla qualità e sull’organizzazione del lavoro, sia come i mutamenti nello statuto e nei caratteri costitutivi del lavoro incidano, a loro volta, sui processi economici e sull’organizzazione sociale. La combinazione di contributi di natura teorica e di riferimento generale, con articoli empirici e direttamente riguardanti il territorio marchigiano, allarga l’orizzonte di interesse dall’ambito locale a quello nazionale ed europeo. La scientificità dei saggi, assicurata dal referaggio anonimo e dall’autorevolezza del comitato scientifico, risponde al duplice obiettivo di PRISMA: interloquire con il mondo degli "addetti ai lavori" e rappresentare al contempo uno strumento utile per aprire una riflessione, critica e fondata, che consenta di interpretare le principali trasformazioni socio-economiche in atto. In tale ottica, la presenza di forum di discussione, aperti ai contributi delle forze sociali e politiche, permette alla rivista di ospitare un confronto reale tra le diverse realtà sociali marchigiane, favorire una crescita consapevole della cittadinanza attiva sulle dinamiche regionali ed essere strumento metodologico in mano al decision maker, facilitando un confronto sulle ipotesi emergenti dai contributi critici e orientando prassi più consapevoli.

Comitato scientifico: Francesco Adornato, Ugo Ascoli, Michael Blim, Gianluca Busilacchi, Piera Campanella , Antonio Cantaro,Carlo Carboni, Pippo Ciorra, Monica De Angelis, Ilvio Diamanti, Fulvio Esposito, Nedo Fanelli, Angelo Ferracuti, Serge Latouche, Giorgio Mangani, Michela Marchiori, Amoreno Martellini, Renato Novelli, Paolo Pascucci, Tonino Pencarelli, Fabio Polonara, Lorenzo Robotti, Massimo Sargolini, Stefano Staffolani, Iginio Straffi, Grid Thoma, Francesco Totaro, Valeriano Trubbiani, Angelo Ventrone
Comitato di redazione: Micol Bronzini, Valerio Cuccaroni, Patrizia David, Fatima Farina, Fabio Fiorillo, Marco Giovagnoli, Marco Manzotti, Nicola Matteucci, Francesco Orazi, Natalia Paci, Serena Rugiero, Paolo Seri, Raffaella Santolini
Segreteria di Redazione:Elisa Marchetti

Segreteria di Redazione: Elisa Marchetti, via I Maggio, 142/c - 60131 - Ancona. Cell. 342.7106177; e-mail: ires.prisma@marche.cgil.it; sito web: www.marche.cgil.it/ires/prisma.htm

La Rivista utilizza una procedura di referaggio doppiamente cieco (double blind peer review process), i revisori sono scelti in base alla specifica competenza. L’articolo verrà inviato in forma anonima per evitare possibili influenze dovute al nome dell’autore. La redazione può decidere di non sottoporre ad alcun referee l’articolo perché giudicato non pertinente o non rigoroso né rispondente a standard scientifici adeguati. I giudizi dei referee saranno inviati all’autore anche in caso di risposta negativa.

FrancoAngeli è consapevole dell’importanza - per accrescere visibilità e impatto delle proprie pubblicazioni - di assicurare la conservazione nel tempo dei contenuti digitali. A tal fine siamo membri delle due associazioni internazionali di editori e biblioteche - Clockss e Portico - nate per garantire la conservazione delle pubblicazioni accademiche elettroniche e l’accesso futuro nel caso in cui venissero a mancare le condizioni per accedere al contenuto tramite altre forme.

Sono repository certificati che offrono agli autori e alle biblioteche anche la garanzia dell’aggiornamento tecnologico e di formati per permettere di fruire in perpetuo e nel modo più completo possibile dei full text.

Per saperne di più: Home - CLOCKSS; Publishers – Portico.

La circolazione della rivista mira a valorizzarne l’impatto presso il mondo della ricerca applicata, le associazioni professionali e di rappresentanza, le istituzioni.



Articolo gratuito Articolo gratuito Articolo a pagamento Articolo a pagamento Acquista il fascicolo in e-book Fascicolo disponibile in e-book


Fascicolo 3/2015 
Acquista il fascicolo in formato e-book


  Giovanni Lamura, Marco Socci, Editoriale
  Giulia Ferrandi, La Vignetta
  Giovanni Lamura, Andrea Principi, Invecchiamento e rapporti intergenerazionali: uno sguardo d’insieme
  Barbara Baschiera, Apprendere in contesti intergenerazionali: un nuovo impegno per la ricerca pedagogica
  Rosita Deluigi, Il dialogo tra generazioni attraverso la progettazione partecipata
  Marco Socci, Giovani e anziani nel mercato del lavoro tra solidarietà e conflitto
  Tiziana Tesauro, L’attivazione dell’anziano nelle strutture residenziali
  Sara Santini, Valentina Tombolesi, Solidarietà intergenerazionale e invecchiamento attivo: l’esperienza del progetto "Ri-Generiamoci"
  Maria Teresa Marziali, Auser e le Inter-rogazioni generazionali
  Cristina Gagliardi, Sara Santini, La longevità attiva in ambito rurale: la sperimentazione nelle Marche
  Francesco Orazi, L’invecchiamento demografico delle Marche e le sue ripercussioni sullo sviluppo
  Gianluca Busilacchi, Commenti
  Kai Leichsenring, Commenti
  Filippo Masera, Commenti
  Maura Marchegiani, Emergenza carceri e sistema di tutela dei diritti umani
  Barbara Pancino, Silvio Franco, Giulia Avolio, Emanuele Blasi, Verso i distretti biologici: un percorso di governance per lo sviluppo locale nelle Marche
  Carlo Carboni, Il pipistrello. di La Fontaine e L. Agostini
  A cura della Redazione, Gli autori


Fascicolo 2/2015 
Acquista il fascicolo in formato e-book


  Roberto Ghiselli, Introduzione
  Walter Cerfeda, Una regione impantanata
  Marco Celi, Stefano Palmieri, La strategia macroregionale adriatica ionica: opportunità e criticità
  Marco Manzotti, La politica di coesione europea 2014-2020 per uno sviluppo intelligente, sostenibile e inclusivo delle Marche
  Walter Cerfeda, L’Italia di mezzo
  Fabio Giovagnoli, Le prospettive di crescita nell’integrazione fra le economie regionali del centro-Italia
  Walter Cerfeda, Una politica territoriale nuova
  Francesco Orazi, Classi dirigenti, governance del territorio e innovazione socio-produttiva nelle Marche: tre morti in casa?
  Marco Manzotti, La gestione dei servizi pubblici locali nelle Marche
  Nunzio Tartaglia, Contributo del direttore generale dell’UBI - Banca Popolare di Ancona
  A cura della Redazione, Gli autori


Fascicolo 1/2015 
Acquista il fascicolo in formato e-book


  Nicola Matteucci, Paolo Seri, Editoriale
  A cura della Redazione, La vignetta
  Alessandra Cepparulo, Antonello Zanfei, La diffusione dei servizi online come indicatore della qualità del settore pubblico
  Barbara Ubaldi, Open data e la nuova frontiera della fornitura di servizi innovativi
  Gianni Dominici, Per una seconda fase degli open data in Italia
  Chiara Assunta Ricci, Marco Biagetti, Luigi Reggi, La pubblicazione dei dati sui beneficiari dei fondi strutturali: quali strategie per le regioni europee?
  Paola Liliana Buttiglione, Luigi Reggi, Il monitoraggio civico delle politiche di coesione e lo sviluppo di comunità civiche
  Nicola Matteucci, Il divario digitale infrastrutturale delle Marche
  Paolo Seri, L’Egovernment nelle Marche
  Elisa Zanoli, La pubblica amministrazione interamente digitale per semplificare. I percorsi locali di dematerializzazione dei processi in Emilia Romagna
  Simone Bordoni, Pina Civitella, Open data & open welfare: il progetto del comune di Bologna
  Marco Scaloni, Open municipio, promuovere trasparenza e innescare partecipazione democratica nei comuni italiani
  Monica De Angelis, Commenti
  Sergio Scicchitano, Commenti
  Cristian Quintili, Silvia Mariotti, Commenti
  Rossella Lehnus, Commenti
  Sara Giustozzi, Interruzione volontaria di gravidanza e obiezione di coscienza. Il Comitato Europeo dei diritti sociali accerta la violazione della Carta Sociale Europea
  Paola Savini, Lineamenti di analisi socio-economica per le policy comunitarie sulla produzione audiovisiva
  Marco Giovagnoli, Sviluppo territoriale. Dal disegno della ricerca alla valutazione dei risultati di E. Battaglini
  A cura della Redazione, Gli autori


Sommari delle annate

2020   2019   2018   2017   2016   2015   2014   2012   2011   2010   2009