SICUREZZA E SCIENZE SOCIALI





Proporre un articolo
SICUREZZA E SCIENZE SOCIALI
3 fascicoli all'anno , ISSN 2283-8740 , ISSNe 2283-7523
Prezzo fascicolo (inclusi arretrati): € 37,00
Prezzo fascicolo e-book (inclusi arretrati): € 32,50

Canoni 2021
Biblioteche, Enti, Società:
cartaceo (IVA inclusa): Italia € 106,00;Estero € 139,00;
solo online (IVA esclusa):  € 110,00;

Info  abbonamenti cartaceo     Info  licenze online

Atenei:
online (con arretrati, accesso perpetuo, formula plus )
Info licenze online

Privati:
cartaceo: € 76,00 (Italia); cartaceo: € 114,50 (Estero); solo online (privati): € 65,50 ; 
Info abbonamenti  Info Forze dell'Ordine, Info Soci AIS

Abbonati qui


La Rivista Sicurezza e scienze sociali intende promuovere un'analisi critica ed attuale sui processi concernenti la devianza nelle sue numerose implicazioni, le forme che la criminalità - organizzata e non- assume, le vittime del crimine e dell' ingiustizia sociale, la giustizia ed i suoi "effetti" sul sociale, la sicurezza dei consociati; e ciò partendo dal presupposto che nell'era della globalizzazione tali questioni assumono inevitabilmente nuova complessità e devono, pertanto, di necessità essere affrontate secondo un'ottica comparata. Ciò significa altresì riconoscere come le conseguenze di simili dinamiche si espandono inevitabilmente verso molteplici - e sempre diverse- direzioni, non potendo prescindere dal versante internazionale, oltre che da quello nazionale, nelle ricerche e nelle riflessioni prodotte in materia. Come è evidente, i riflessi di questi processi assumono significatività e valore sia in termini culturali che operativi.

La Rivista Sicurezza e scienze sociali si avvale dei contributi di studiosi, ricercatori ed anche operatori interessati all'ambito criminologico e vittimologico, del diritto e della giustizia, dell'economia e delle politiche sociali, della psicologia sociale e dell'antropologia culturale. Al contempo, essa è rivolta a tutti coloro che operano in tali settori, volendo rappresentare un momento di confronto partecipe ed aperto al dibattito. Ciò in quanto l'obiettivo perseguito è quello della promozione di una cultura della sicurezza che porti all'inclusione e alla corresponsabilizzazione sociale e che abbia dunque tra i suoi principi fondamentali la democrazia e la partecipazione. In tale prospettiva, le aree oggetto di interesse e di studio sono quelle concernenti la Criminologia, la Devianza, il Diritto, la Giustizia, la Sicurezza e la Vittimologia.

Direttrice: Sabina Curti
Comitato Scientifico Internazionale: Costantino Cipolla (Università di Bologna), Philippe Combessie (Université Paris Nanterre), Christophe Dubois (Université de Liège), Lucio d’Alessandro (Università Suor Orsola Benincasa, Napoli), Maria Caterina Federici (Università degli Studi di Perugia), Fabrizio Fornari (Università degli Studi "G. D’Annunzio" Chieti-Pescara), Tito Marci (Università di Roma "La Sapienza"), Dario Melossi (Università di Bologna), Massimiliano Mulone (Université de Montréal, Centre International de Criminologie comparée), Miguel Angel Nunez Paz (Universidad de Huelva, ES), Franco Prina (Università di Torino), Monica Raiteri (Università di Macerata), Annamaria Rufino (Università della Campania), Ernesto Ugo Savona (Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano), Raffaella Sette (Università di Bologna), Francesco Sidoti (Università dell’Aquila), Jan Spurk (Université Paris Descartes Sorbonne), Susanna Vezzadini (Università di Bologna), Emilio Viano (American University - Washington, DC)
Comitato Editoriale: Andrea Antonilli (Università degli Studi "G. D’Annunzio" Chieti-Pescara), Andrea Borghini (Università di Pisa), Francesco Calderoni (Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano), Uliano Conti (Università degli Studi di Perugia), Luca Corchia (Università di Pisa), Fabio D’Andrea (Università degli Studi di Perugia), Maurizio Esposito (Università degli Studi di Cassino), Stefania Ferraro (Università Suor Orsola Benincasa, Napoli), Silvia Fornari (Università degli Studi di Perugia), Enrico Gargiulo (Università di Bologna), Rosita Garzi (Università degli Studi di Perugia), Mariagrazia Galantino (Università di Roma "La Sapienza), Maria Cristina Marchetti (Università di Roma "La Sapienza"), Cirus Rinaldi (Università di Palermo), Emanuele Rossi (Università di Roma Tre), Chiara Scivoletto (Università di Parma), Anna Simone (Università di Roma Tre), Giovanna Truda (Università degli Studi di Salerno), Francesca Vianello (Università di Padova)

Redazione: Elisa Moroni (PhD Università di Perugia)
Segreteria redazionale: redaz.sicurezzascienzesociali@gmail.com

La redazione utilizza la piattaforma Ojs per la gestione del referaggio degli articoli, sottoposti alla valutazione anonima di almeno due referee anonimi (double blind peer review process), scelti sulla base di competenze specifiche

FrancoAngeli è consapevole dell’importanza - per accrescere visibilità e impatto delle proprie pubblicazioni - di assicurare la conservazione nel tempo dei contenuti digitali. A tal fine siamo membri delle due associazioni internazionali di editori e biblioteche - Clockss e Portico - nate per garantire la conservazione delle pubblicazioni accademiche elettroniche e l’accesso futuro nel caso in cui venissero a mancare le condizioni per accedere al contenuto tramite altre forme.

Sono repository certificati che offrono agli autori e alle biblioteche anche la garanzia dell’aggiornamento tecnologico e di formati per permettere di fruire in perpetuo e nel modo più completo possibile dei full text.

Per saperne di più: Home - CLOCKSS; Publishers – Portico.

La circolazione della rivista mira a valorizzarne l’impatto presso la comunità accademica, il mondo della ricerca applicata, le istituzioni, gli operatori.



Articolo gratuito Articolo gratuito Articolo a pagamento Articolo a pagamento Acquista il fascicolo in e-book Fascicolo disponibile in e-book


Fascicolo 3/2015 
Acquista il fascicolo in formato e-book


Costantino Cipolla, Teresa Carlone, Editoriale
Ugo Terracciano, Introduzione
Everardo Minardi, Nico Bortoletto, Perché parlare oggi di sicurezza nella regione Adriatico-Ionica?
Emilio Cocco, Tra Europa Continentale e Mediterraneo. Sicurezza, cooperazione e sviluppo nella regione Adriatica
Alessia Bertolazzi, Maria Letizia Zanier, Lineamenti e tendenze del fenomeno del traffico di persone nell’area Adriatico-Ionica
Antonio Mkancini, Riflessioni teoriche e proposte operative per l’integrazione dei migranti
Daniele Ungaro, Disastri naturali e vulnerabilità sociale. L’esperienza della perdita nei terremoti del Friuli e de L’Aquila
Veronica Moretti, L’ Iniziativa Adriatico-Ionica e la costituzione della Macroregione
Antonia Roberta Siino, La mafia albanese nell’Euroregione Adriatico-Ionica
Edi Canestrini, Iniziative nazionali e comunitarie sul tema della criminalità e dell’integrazione nell’area Adriatico-Ionica
Elisabetta Venezia, Gli investimenti marittimi e la sicurezza nei trasporti: l’area Adriatico-Ionica
Tatiana Yugay, La sicurezza energetica nel quadro della Strategia UE per la regione Adriatico-Ionica
Fausta Martino, Pratiche, forme e regole condivise di welfare sociale e sanitario nella prospettiva europea
Gianmarco Cifaldi, La sicurezza sociale nella Macroregione Adriatico-Ionica
Valentina Ferri, Roberta Pace, L’Italia dei trasporti tra Adriatico e Tirreno


Fascicolo 2/2015 
Acquista il fascicolo in formato e-book


Robert Johnson, Editorial. A brief commentary on extreme sanctions
Susanna Vezzadini, Introduction
Susan Nagelsen, Charles Huckelbury, What we do: the ideological isolation of American prisons and the consequent abuse of human rights
Casey Chiappetta, Robert Johnson, American justice and degrading punishment. Reading "us" versus "them" as justification for degradation
Emanuele Morandi, Alleged innocence: the mimetic co-implication of criminality and social normativity
Francesca Vianello, "Never say never": against the life sentence, in favor of an unsettled penality
David Fagelson, Torture(d) policies of the war on terror: decoupling power from reason
Teresa Carlone, Juvenile Detention Alternative Initiative (JDAI): the New Jersey case
Antonia Roberta Siino, The article 41-bis of the Italian criminal jurisdiction. Indispensable instrument or basis for torture?
Veronica Moretti, "Par in parem habet iudicium": the role of restorative justice in the Italian juvenile justice panorama
Alessandro Fabbri, A history of neglect. Italian prison policies from 1975 to the present day
Andrea Antonilli, New technologies and social control: the electronic surveillance
Greta Baldani, Violence in punishment: a real decline?
Arije Antinori, The "urgent measures to fight terrorism" in the Italian counter-terrorism decree (D.L. n. 7/2015)
Adalberto Arrigoni, Black Mirror: expiation, social justice and memory. "White Bear Justice Park" as a «public» confinement
Michele Bonazzi, Sara Sbaragli, Book review
Carmela Emilia Cancellaro, Francesco Romano Iannuzzi, Beatrice Lomaglio, The civil and commercial mediator in Italy: towards a new profession


Fascicolo 1/2015 
Acquista il fascicolo in formato e-book


Editoriale
Gabriele Prati, Introduzione
Davide Casale, Le responsabilità prevenzionali e risarcitorie per la sicurezza del lavoro negli appalti
Paola Dordoni, Elena Fiabane, Ilaria Setti, Piergiorgio Argentero, Salute occupazionale ed engagement nei lavoratori anziani: gli effetti di discriminazioni e stereotipi
Margherita Brondino, Margherita Pasini, Il clima di sicurezza: un fattore strategico per la sicurezza nei luoghi di lavoro
Alessandro Monassero, Jessica Sandri, Matteo Curcuruto, Marco Giovanni Mariani, Safety compliance e cittadinanza organizzativa rispetto alle modalità di supervisione ed alla qualità dei regolamenti e della formazione
Stefano Toderi, Andrea Gaggia, Annalisa Bonomo, Paolo Ghini, Lamberto Veneri, Approcci aziendali alla sicurezza ed effetti sulle percezioni dei lavoratori: uno studio empirico
Stefano Tomelleri, Silvia Brena, Ghita Bracaletti, Maria Cristina Dentici, Mauro Pellicci, Sara Stabile, Il formatore multitasking e il contesto sociale
Greta Baldani, Sicurezza sul lavoro nella piccola media impresa forlivese: il lavoratore medio che non ti aspetti
Emanuele Menegatti, Il danno alla persona del lavoratore: la lenta e complessa evoluzione del quadro interpretativo
Barbara Giullari, La sicurezza sul lavoro: dalle norme alle pratiche organizzative
Lorenzo Avanzi, Analisi del legame fra equità, relazioni conflittuali e disturbi psicofisici, in base alle differenze di genere: un modello di mediazione moderata
Fernando Renzetti, Il ruolo dell’INAIL nella promozione della cultura della sicurezza
Rita Biancheri, Come declinare il genere in ambito produttivo: una ricerca sulla salute e sicurezza delle lavoratrici in Toscana
González Miguel Ángel Almendros, Protezione costituzionale contro le molestie e la violenza sul lavoro


Sommari delle annate

2021   2020   2019   2018   2017   2016   2015   2014   2013