Peer Reviewed Journal



Proporre un articolo
MONDI MIGRANTI
Rivista di studi e ricerche sulle migrazioni internazionali
3 fascicoli all'anno , ISSN 1972-4888 , ISSNe 1972-4896
Prezzo fascicolo (inclusi arretrati): € 31,00
Prezzo fascicolo e-book (inclusi arretrati): € 25,00

Canoni 2019
Biblioteche, Enti, Società:
cartaceo (IVA inclusa): Italia € 81,50;Estero € 108,00;
solo online (IVA esclusa):  € 83,50;

Info  abbonamenti cartaceo     Info  licenze online

Atenei:
online (con arretrati, accesso perpetuo, formula plus )
Info licenze online

Privati:
cartaceo: € 72,00 (Italia); cartaceo: € 95,50 (Estero); solo online (privati): € 60,50 ; 
Info abbonamenti  Info Soci AIS

Abbonati qui


Mondi Migranti è promossa e realizzata dal Centro Studi Medì. Migrazioni nel Mediterraneo (www.csmedi.com) in collaborazione con il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università di Genova, il Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche dell’Università di Milano e FIERI.
La rivista si prefigge almeno tre obiettivi. Il primo è quello di innalzare la qualità del dibattito scientifico, che risente in Italia della relativa giovinezza del tema,della sua bruciante attualità, delle commistioni tra riflessione scientifica, dibattito politico e polemica militante. In secondo luogo, si propone di essere un luogo di interscambio con il dibattito scientifico internazionale. La terza funzione di una rivista scientifica specializzata è quella di ampliare le possibilità di pubblicazione per i lavori meritevoli, di stimolare il dibattito, di rendere disponibile un’ideale agorà per il confronto delle idee e dei risultati di ricerca.
Ogni numero si compone di una sezione monografica e di spazi per articoli su altri argomenti. Una seconda scelta è quella di unire il taglio scientifico, anzitutto sociologico, con un interesse per il dibattito culturale, la produzione artistica, il racconto biografico. Intendiamo dunque proporre una rivista originale (e forse meticcia) anche nell’impianto, in cui il rigore accademico non neghi l’accesso alla vivacità dell’esperienza vissuta e dell’elaborazione artistica e culturale.
Tutte le sezioni attraverso cui è scandita la rivista, ad eccezione di "Prospettive" e "Débat et combat", funzionano sulla base dei criteri della peer review e intendono quindi promuovere criteri di pubblicazione aperti, trasparenti e pluralisti nel seno della comunità accademica.

Direttore: Maurizio Ambrosini (Università di Milano)
Condirettori: Luca Queirolo Palmas (Università di Genova), Andrea T. Torre (Centro Studi Medì, Genova)
Comitato Scientifico: Alberto Acosta (ILDIS-FES, Quito), Marco Aime (Università di Genova), Teofilo Altamirano (Pontificia Universidad Catolica, Lima), Jacqueline Andall (University of Bath), Rosa Apariciò (Universidad de Comillas, Madrid), Joaquim Arango (Facultad de Ciencias Políticas y Sociología, Madrid), Maria Ioannis Baganha (Universidade de Coimbra), Laura Balbo (Università di Padova), Elena Besozzi (Università Cattolica di Milano e Fondazione Ismu), Giancarlo Blangiardo (Università di Milano Bicocca e Fondazione Ismu), Kitty Calavita (Università di California Irvine), Stephen Castles (Università di Oxford), Vincenzo Cesareo (Università Cattolica di Milano e Fondazione Ismu), Antonio M. Chiesi (Università di Milano), Robin Cohen (University of Warwick), Michele Colasanto (Università Cattolica di Milano e Fondazione Ismu), Asher Colombo (Università di Bologna e Istituto C. Cattaneo), Enzo Colombo (Università di Milano), Vittorio Cotesta (Università di Roma 3), Alessandro Dal Lago (Università di Genova), Marco De Marie (Compagnia di San Paolo, Torino), Han Entzinger (Erasmus University, Rotterdam), Graziella Favaro (Università di Milano Bicocca e Centro Come), Carles Feixa (Universidade de Lleida e CIIMU, Barcelona), Georges Felouzis (Université Victor Segalen, Bordeaux), Cesar Germana (Universidad Nacional Mayor de San Marcos, Lima), Graziella Giovannini (Università di Bologna) Luis Eduardo Guarnizo (University of California, Davis), Gioconda Herrera (FLACSO-Ecuador), Luisa Leonini (Università di Milano), Adriana Luciano (Università di Torino), Sarah Mahler (Florida International University), Robert Maier (Universiteit Utrecht), Alberto Martinelli (Università di Milano e Fondazione Ismu), Enzo Mingione (Università di Milano-Bicocca); Giovanni Mottura (Università di Modena), Beatriz Padilla (Universidade de Lisboa), Maria Cristina Paganoni (Università di Milano), Hector Palomino (Universidad di Buenos Aires), Ferruccio Pastore (FIERI, Torino), Jean-Paul Payet (Université de Geneve), Franco Pittau (Dossier Statistico Immigrazione-Roma), Gabriele Pollini (Università di Trento), Enrico Pugliese (IRPPS-CNR e Università Federico II, Napoli), Emilio Reyneri (Università di Milano Bicocca), Luisa Ribolzi (Università di Genova), Milena Santerini (Università Cattolica di Milano), Giuseppe Sciortino (Università di Trento e Istituto C. Cattaneo), Mara Tognetti (Università di Milano Bicocca), Antonio Tosi (Politecnico di Milano), Catherine Withol de Wenden (Centre d’études et de recherches internationales, Parigi), Laura Zanfrini (Università Cattolica di Milano e Fondazione Ismu), Giovanna Zincone (FIERI, Torino).
Comitato di Redazione: Andrea Ravecca (Segretario), Emanuela Abbatecola, Luca Giliberti, Franca Bimbi, Paolo Boccagni, Paola Bonizzoni, Francesca Campomori, Elena Caneva, Eleonora Castagnone, Enzo Colombo, Maddalena Colombo, Deborah Erminio, Gaia Peruzzi, Francesca Lagomarsino, Luisa Leonini, Chiara Marchetti, Maria Cristina Paganoni, Agostino Petrillo, Enrico Pugliese, Ettore Recchi, Bruno Riccio, Roberta Ricucci, Giovanni Semi, Antonio Tosi, Francesca Alice Vianello

Redazione: Centro Studi Medì. Migrazioni nel Mediterraneo, Via Balbi 16, 16126, Genova, tel. 0102514371, fax +390108575959, e-mail: mondimigranti@gmail.com

La Rivista utilizza una procedura di referaggio doppiamente cieco (double blind peer review process), i revisori sono scelti in base alla specifica competenza. L’articolo verrà inviato in forma anonima per evitare possibili influenze dovute al nome dell’autore. La redazione può decidere di non sottoporre ad alcun referee l’articolo perché giudicato non pertinente o non rigoroso né rispondente a standard scientifici adeguati. I giudizi dei referee saranno inviati all’autore anche in caso di risposta negativa.

Fascia A Anvur per settore concorsuale: area 14/C1 (Sociologia generale), area 14/C2 (Sociologia dei processi culturali e comunicativi), area 14/C3 (Sociologia dei fenomeni politici e giuridici), area 14/D1 (Sociologia dei processi economici, del lavoro e dell'ambiente)

Per il ranking in Google Scholar, clicca qui

FrancoAngeli è consapevole dell’importanza - per accrescere visibilità e impatto delle proprie pubblicazioni - di assicurare la conservazione nel tempo dei contenuti digitali. A tal fine siamo membri delle due associazioni internazionali di editori e biblioteche - Clockss e Portico - nate per garantire la conservazione delle pubblicazioni accademiche elettroniche e l’accesso futuro nel caso in cui venissero a mancare le condizioni per accedere al contenuto tramite altre forme.

Sono repository certificati che offrono agli autori e alle biblioteche anche la garanzia dell’aggiornamento tecnologico e di formati per permettere di fruire in perpetuo e nel modo più completo possibile dei full text.

Per saperne di più: Home - CLOCKSS; Publishers – Portico.

La circolazione della rivista mira a valorizzarne l’impatto presso la comunità accademica, il mondo della ricerca applicata, le associazioni di rappresentanza, le istituzioni.



Articolo gratuito Articolo gratuito Articolo a pagamento Articolo a pagamento Acquista il fascicolo in e-book Fascicolo disponibile in e-book


Fascicolo 3/2016 
Acquista il fascicolo in formato e-book


Nathan Lillie, Anna Simola, The Crisis of Free Movement in the European Union (La crisi della libertà di movimento nell’Unione Europea)
Devi Sacchetto, Francesca Alice Vianello, Rutvica Andrijasevic, Introduzione. Le migrazioni lavorative intra-UE: modelli, pratiche e traiettorie di mobilità dei cittadini europei
Gabriella Alberti, A new status for migrant workers: restrictions of the free movement of labour in the EU (Un nuovo status per i lavoratori migranti: restrizioni della libera circolazione del lavoro nell’UE)
Francesco Saverio Caruso, Dal caporalato alle agenzie di lavoro temporaneo: i braccianti rumeni nell'agricoltura mediterranea
Antonio Sanguinetti, Nuove migrazioni italiane in Germania. In fuga dalla crisi
Elena Caneva, Giovani italiani che emigrano: percorsi di vita inediti all’epoca della crisi economica globale
Sonila Danaj, Erka Çaro, Becoming an EU citizen through Italy: the experience of Albanian immigrants (Diventare un cittadino EU attraverso l’Italia: l’esperienza degli immigrati albanesi)
Margherita Di Salvo, Nuovi repertori plurilingui in un habitat del Sud d’Italia: il caso dell’immigrazione ad Altamura (BA)
Eugenia De Rosa, Elisa Marzilli, Lavoratori e famiglie straniere in Italia negli anni della crisi: profili di rischio e divisione di genere del lavoro
Ivana Acocella, Katia Cigliuti, Identità di genere e identità religiosa di giovani musulmane "italiane": tra ereditarietà e rivisitazione
Maria Cristina Paganoni, Giovanna Gianturco e Gaia Peruzzi (2015). Immagini in movimento. Lo sguardo del cinema italiano sulle migrazioni. Parma: Spaggiari
Roberto Cipriani, Recensioni


Fascicolo 2/2016 
Acquista il fascicolo in formato e-book


Palmas Luca Queirolo, Dopo la primavera araba. Visioni tunisine sulle migrazioni
Palmas Luca Queirolo, Cristina Oddone, Il viaggio degli sguardi. Studiare le migrazioni attraverso le immagini
Annalisa Frisina, Studi migratori e ricerca visuale. Per una prospettiva postcoloniale e pubblica
Lorenzo Navone, Cristina Oddone, Tra cura e pena: indagini attraverso il laboratorio video-etnografico su alcuni possibili esiti del percorso migratorio
Filomena Gaia Farina, Passeggiando con il video. Relazioni sociali e uso degli spazi pubblici nei racconti video delle nuove generazioni in città
Antonio Ciniero, Ilaria Papa, Oltre il campo sosta e il ghetto: due esperienze di ricerca etnografica e visuale nel Salento
Chiara Denaro, "We have the right to choose where to live". Agency e produzione di materiale audio-visuale nei percorsi di fuga dalla Siria ("We have the right to choose where to live". Agency e produzione di materiale audiovisuale nei percorsi di fuga dalla Siria)
Ricard Zapata-Barrero, Intercultural Governance Index: an exploratory study on Spanish cities
Davide Calenda, Cicli migratori ‘sud-sud’: l’esperienza dei migranti di ritorno Maliani
Cécile Desoutter, Maria Gottardo, Il paesaggio linguistico delle Chinatown di Milano e Parigi: non solo i cinesi scrivono in cinese
Luca Ciabarri, Introduzione. I richiedenti asilo eritrei tra Italia ed Europa. Forme e ragioni del transito
Giuseppe Grimaldi, Tra sbarco e approdo: liminalità e valore performativo del transito dei richiedenti asilo eritrei ed etiopi nel quartiere di Milano Porta Venezia
Milena Belloni, "Solo di passaggio": l’Italia nelle rappresentazioni e nelle pratiche di mobilità dei giovani eritrei
Recensioni


Fascicolo 1/2016 
Acquista il fascicolo in formato e-book


Philippe Poutignat, Jocelyne Streiff-Fénart, La prova della soglia: migranti africani tra mobilità e immobilizzazione
Chiara Marchetti, Michele Manocchi, Introduzione. Rifugiati in transito attraverso l’Europa
Elena Fontanari, Soggettività en transit. (Im)mobilità dei rifugiati in Europa tra sistemi di controllo e pratiche quotidiane di attraversamento dei confini
Giulia Borri, "Mobilità" intra-europea: il caso dei movimenti di ritorno a Torino di migranti titolari di protezione umanitaria
Francesca Cucchi, Chiara Padoan, L’armonizzazione della procedura di decisionmaking nel Sistema Europeo Comune d’Asilo - Il Sig. J. aveva ragione?
Chiara Denaro, I rifugiati siriani sulle rotte via mare verso la Grecia. Riflessioni sul transito e sullo svuotamento del diritto d’asilo
Silvia Carbone, Stranieri cinesi e accesso ai servizi sanitari. I risultati di uno studio a Messina
Lisa Sella, Elena Ragazzi, Migration and work: the cohesive role of vocational training policies (Migrazioni e lavoro: il ruolo coesivo delle politiche formative)
Elisabetta Bevilacqua, Voyages méditerranéens, écritures francophones: entre départ et retour, les premières beurettes à la recherche de leur identité
Renzo Guolo, She’s leaving home. Donne europee che "migrano" nello stato islamico
Recensioni
Andrea Groppaldi, Piazza delle lingue 2015. L’italiano del cibo, 30 settembre - 2 ottobre 2015, Sala Buzzati, Milano


Sommari delle annate

2019   2018   2017   2016   2015   2014   2013   2012   2011   2010   2009   2008   2007  


Ed Inoltre

Centro Studi Medì – Migrazioni nel Mediterraneo

Chi siamo (clicca qui)

Il Centro documentazione di Medì (clicca qui)

Le Pubblicazioni di Medì (clicca qui)

Normativa/Iniziative (clicca qui)