WELFARE E ERGONOMIA


Peer Reviewed Journal



Submit a paper
WELFARE E ERGONOMIA
2 issues per year , ISSN 2421-3691 , ISSNe 2531-9817
Printed issue price (also old issues): € 30,50
E-book issue price (also old issues): € 24,50

Subscription fees 2020
Institutional subscriber, companies:
Print (VAT included): Italy € 59,00;Other countries € 83,50;
Online only (VAT excluded):  € 59,00;

Info about  print subscription     Info about  online licence

Universities:
online (current + back issue, perpetual access, plus licence )
Info online licence

Personal subscriber:
Print: € 45,00 (Italy); Print: € 63,00 (Other countries); Online only: € 38,00 ; 
Info about subscription  

Subscribe here


Welfare and Ergonomics are two terms concerning man and his well-being. Welfare in its various meanings is the body of social policies aimed at affirming the right to citizenship, although in recent decades some changes have modified the original system, calling into question the fairness between generations and genders, between those who have and do not have work and between professional categories. Ergonomics as a method is linked to the development of technology, although over time it has broadened its scope of interest and, through a methodology of participatory design, has dealt with culture, reception, integration and professional awareness, while remaining an operational tool for health and safety at work. The two terms were born in the same context: welfare with the introduction of laws on compulsory insurance against risks arising from work done; ergonomics with the design of spaces, of the tools and production processes according to the specific skills of the workers. Modern welfare and modern ergonomics, going through various phases and involving an increasing number of areas of study/intervention, have come to take care, with different variations, of the man in the interaction with the environment. Both stressed the importance of maintaining psycho-physical and relational well-being. The magazine, combining these two terms, aims to develop a new way of studying citizens' welfare and safety problems by mixing established knowledge in social policy with the multidisciplinary approach and ergonomics methods. Integration between welfare policies and ergonomics makes it possible to look at social issues in different interpretative ways in an attempt to find more effective and sustainable solutions.

Associate editors: Mara Tognetti (Università degli Studi di Napoli Federico II), Antonella Ciocia (IRPPS-CNR)
Scientific board: Maria Carmela Agodi (Università degli Studi di Napoli Federico II), Maurizio Ambrosini (Università La statale di Milano), Sveva Avveduto (IRPPS-CNR), Ignazia Bartholini (Università di Palermo), Stefano Boffo (IRPPS-CNR), Corrado Bonifazi (IRPPS-CNR), Maurizio Bonolis (Sapienza Università di Roma), Paola Borgna (Università di Torino), Maria Girolama Caruso (IRPPS-CNR), Francesca Coin (Lancaster University), Enzo Colombo (Università La statale di Milano), Teresa Consoli (Università di Catania), Fiorenza Deriu (Sapienza università di Roma), Paola Devivo (Università Federico II di Napoli), Fabio Folgheraiter (Università Cattolica di Milano), Mercedes Gori (IFC-CNR), Ivetta Ivaldi (IRPPS-CNR), Daniela Luzi (IRPPS-CNR), Antonio Maturo (Università di Bologna), Carla Moretti (Università Politecnica delle Marche), Stefano Neri (Università La Statale di Milano), Oscar Nicolaus (IRPPS-CNR), Giampaolo Nuvolati (Università di Milano-Bicocca), Fabrizio Pecoraro (IRPPS-CNR), Annalisa Pitino (IFC-CNR), Sandra Potestà (Invited expert evaluator – UE), Paolo Ricci (Università degli Studi di Napoli Federico II), Silvana Salerno (Enea - Sapienza università di Roma), Makoto Sekimura (Université de la ville de Hiroshima, Giappone), Jean-Pierre Tabin (Haute école de travail et de la santé EESP, Lausanne), Marco Terraneo (Università di Milano-Bicocca), Stefano Tomelleri (Università di Bergamo), Tommaso Vitale (SciencesPo, Paris), Darja Zavirsek (Univerza v Ljubljani, SI).
Editorial team manager: Antonietta Bellisari
Editorial staff: Maria Giovanna Felici
Open Journal System-OJS Responsible Cristiana Crescimbene
Translation revision manager: Sandra Potestà

Contacts: Maria Giovanna Felici, IRPPS-CNR, via Palestro, 32 - 00185 Roma; tel. 06492724210; welfare.ergonomia@irpps.cnr.it

Manuscripts are blind-reviewed by two anonymous referees Referee anno 2019
Referee anno 2020

FrancoAngeli è consapevole dell’importanza - per accrescere visibilità e impatto delle proprie pubblicazioni - di assicurare la conservazione nel tempo dei contenuti digitali. A tal fine siamo membri delle due associazioni internazionali di editori e biblioteche - Clockss e Portico - nate per garantire la conservazione delle pubblicazioni accademiche elettroniche e l’accesso futuro nel caso in cui venissero a mancare le condizioni per accedere al contenuto tramite altre forme.

Sono repository certificati che offrono agli autori e alle biblioteche anche la garanzia dell’aggiornamento tecnologico e di formati per permettere di fruire in perpetuo e nel modo più completo possibile dei full text.

Per saperne di più: Home - CLOCKSS; Publishers – Portico.



Articolo gratuito Free PDF Articolo a pagamento Pay per view access Acquista il fascicolo in e-book Issue available as e-book


Issue 1/2020 Povertà educativa e disuguaglianze sociali. Un confronto dalle comunità educanti. Daniele Babusci (a cura di )
Buy the issue as e-book


Daniele Babusci, Introduzione ai temi della povertà educativa e della comunità educante
Daniele Babusci, Parte prima. Povertà educative. Il contributo teorico all’azione sul campo: una premessa
Monya Ferritti, Anna Guerrieri, Luca Mattei, Il percorso verso il successo formativo degli alunni adottati e alunni fuori della famiglia di origine: il ruolo della comunità educante (The path towards the educational success of adopted pupils and pupils in foster care: the role of the educating community)
Emanuela Chiodo, Generare legami. Inclusione sociale ed educativa in una periferia del Mezzogiorno (Social liaisons. Social inclusion and contrast of educational poverty in a suburb of South Italy)
Maria D’Ambrosio, Giovanni Laino, Educatori come designer degli spazi perFormativi. Asili nido come ‘fabbriche’ di cittadinanza e innovazione sociale (Educators as designers of training spaces. Nurseries as ‘factories’ of citizenship and social innovation)
Armida Salvati, Povertà educativa e scelte scolastiche: una ricerca nelle scuole di Bari (Educational Poverty and School Choices: A Survey in Bari)
Elisa Matutini, Lotta alla povertà educativa: il ruolo della promozione delle capacità e delle aspirazioni (Combating educational poverty: The role played by the promotion of capabilities and aspirations)
Paola De Vivo, Ornella Fasano, Diseguaglianza sociale e povertà educativa: un modello di intervento (Social inequalities and educational poverty. The implementation of a territorial project)
Vittorio Lannutti, BeFriend: un’occasione per scoprire il valore della relazione e del contatto con l’altro (BeFriend: An opportunity to discover the value of the relationship and contact with the other)
Ljiljana Cumura, Evelina Barbanti, Educational Poverty and Social Inequality. Comparative Approach: Italy and Serbia
Loredana Cerbara, Maria Girolama Caruso, Fragilità e rischio di povertà educativa negli adolescenti in Italia. I dati delle indagini del CNR-IRPPS (Fragility and risk of educational poverty in adolescents in Italy. The data of the CNR-IRPPS surveys)
Flaviano Zandonai, Simona Taraschi, Strategie e azioni di community building per contrastare la povertà educativa: gli apprendimenti del Gruppo Cooperativo CGM (Community building strategies and actions to combat educational poverty: The learn-ings of the Cooperative Group CGM)
Daniele Babusci, Parte seconda. La voce delle comunità educanti. La ricchezza delle azioni sul campo a contrasto della povertà educativa, una premessa
Angela Casaregola e Barbara Gentile, Francesco Pernice, Cecilia Paglia, Simona Bisceglie, La Nostra Buona Stella. Diritto alla crescita: costruiamo il nostro futuro
Daniel Boccacci, Illetteratismo, low digital skills e cittadinanza. Riflessioni socio-educative in riferimento al progetto Crocevia Fontanellato-Fontevivo del gruppo Scuola, Linguaggio, Società
Valentina Tenedini, Panthakù. Educare dappertutto
Marisa Anconelli, Elena Anconelli, Flavia Franzoni, Greta Nicodemi, Rossella Piccinini, Bambini, famiglie e servizi educativi: una comunità alla ricerca di innovazione per la prima infanzia. Principali esiti di una ricerca empirica nella provincia di Bologna
Patrizia Lotti, Gabriele Marini, Processi di miglioramento per contrastare la dispersione scolastica: un caso di specie
Roberto Latella, "Ci vuole un seme" per costruire una comunità educante, solidale e competente
Paolo Nardi, Per educare un bambino ci vuole un villaggio e.. viceversa: il caso de Il Manto
Caterina Segata, Ali per il Futuro e oltre - dalla presa in carico del nucleo alla comunità
Alessandro Franca, Roberta Montepeloso, Musica e inclusione sociale. L’esperienza dell’associazione LiberaMusica
Debora Sanguinato, Elisa Serangeli, NEST - Nido Educazione Servizi Territorio
Barbara Massarenti, Trame educative per nuove comunità
Ivan Esposito, AC - Affido Culturale
Alessia Maso, Federica Guarino, Protezione e Partecipazione on-life. Progetto S.C.AT.T.I.
Sabina Curti, Silvia Fornari, Elisa Moroni, Le comunità educanti tra rappresentazione e autorappresentazione sociale: un’analisi dei primi risultati del progetto New Generation Community contro la povertà educativa
Leandro Di Donato, Antonella Ciaccia, Contrastare la povertà educativa nelle aree interne colpite dal sisma: l’esperienza del progetto "RAdiCI"
Ivan Galligani, La ricostruzione partecipata della Teoria del Cambiamento come prima analisi di una strategia d’azione sulle Comunità Educanti. Evidenze da un caso di studio
Virginia Meo, Lost in education


Table of contents

2020   2019   2018   2017   2016   2015