Il corpo in gioco

A cura di: Fabio D'Andrea

Il corpo in gioco

La sfida di un sapere interdisciplinare

In un’epoca ammaliata dall’immateriale, dove il primato indiscusso della vista tra i sensi rende sempre più complesso il problema dell’apparire, il corpo è l’ultimo memento della fisicità e limitatezza dell’essere umano. Dalla sociologia alla psicologia, dalla pedagogia alla farmacologia, il volume indaga i versanti frastagliati della contemporaneità: le difficoltà dell’intimità, il fascino di Second Life, il crescente ricorso alla medicina e le strategie di decorazione e individualizzazione del sé...

Edizione a stampa

32,50

Pagine: 272

ISBN: 9788856802078

Edizione: 1a edizione 2008

Codice editore: 1520.621

Disponibilità: Discreta

In un'epoca ammaliata dall'immateriale, dove il primato indiscusso della vista tra i sensi rende sempre più complesso il problema dell'apparire, il corpo è l'ultimo memento della fisicità e limitatezza dell'essere umano. Nella complessità abissale della sua esistenza le fiabe dell'eterna giovinezza e della sconfitta del Tempo si rivelano per quello che sono. Sensazione continua che accompagna la nostra vita, ricca di una miriade di sfumature cui si presta poca o nessuna attenzione, il corpo è anche l'arresto dell'emozione, la sfrenatezza del gioco, il benessere di un giusto vivere lo spazio. È un sapere che non ha bisogno di parole.
Questo libro si confronta con temi di solito trascurati o interpretati in chiave di dominio, rigenerando la carica sovversiva che ne ha decretato la progressiva emarginazione o il travisamento sottile. Tenta di restituirne lo spessore sostanziale e qualitativo e mostra come esso cortocircuiti l'approccio oggi prevalente.
Dalla sociologia alla psicologia, dalla pedagogia alla farmacologia, i prismi descrittivi rivelano versanti frastagliati della contemporaneità: le difficoltà dell'intimità, il fascino di Second Life, il crescente ricorso alla medicina, la grammatica della paura, parlandone attraverso il dialogo tra autori provenienti da discipline diverse e impegnati nell'esplorazione dei territori che si aprono alla riflessione quando il pensiero riesce a liberarsi dalle convenzioni e dagli ingombri ideologici.

Fabio D'Andrea insegna Sociologia all'Università degli Studi di Perugia, dove è anche Coordinatore Scientifico del network di ricerca interdisciplinare OpenLab. È autore di saggi e monografie dedicati a una lettura "attuale" del pensiero di Simmel, alla sociologia francese - in particolare all'opera di Michel Maffesoli e alla sociologia dell'immaginario - e ai processi culturali. Attualmente si occupa delle dinamiche immaginali che informano le società tardomoderne: le nuove frontiere della comprensione del corpo; il gioco, anche di ruolo, e la realtà virtuale come categorie per l'interpretazione della contemporaneità e le loro applicazioni nell'alta formazione. Tra i suoi libri: L'esperienza smarrita. Il gioco di ruolo tra fantasy e simulazione (Rubbettino, Soveria Mannelli 1998), L'uomo mediano. Religiosità e Bildung nella cultura occidentale (FrancoAngeli, Milano 2005) e Ideologia moderna e cultura europea. Il deficit culturale dell'UE (Perugia, Morlacchi 2007). Ha curato Il corpo a più dimensioni. Identità, consumo, comunicazione (FrancoAngeli, Milano 2005) e, con A. De Simone, La vita che c'è. Vol. 1 Teorie dell'agire quotidiano. Vol. 2 Forme dell'agire quotidiano (FrancoAngeli, Milano 2006).



Fabio D'Andrea, Introduzione
Il gioco delle emozioni
Silvia Fornari, Avere o essere corpo. Il corpo vissuto nell'epoca delle corporeità aleatorie
Alba G.A. Naccari, Metafore del corpo. Per una pedagogia della mediazione analogica
Elisa Moroni, Devianza emotiva e condotte di vita
Fabrizio Fornari, Il corpo e il suo altro: note sulle radici sociali della paura
Interferenze
Domenico Secondulfo, Il corpo come metafora sociale: il progressivo spostamento del confine tra artificiale e naturale
Paolo Ruffino, Corpi senza spessore e metafore di corpi: la pulizia degli avatar nei giochi digitali
Raffaele Federici, L'interno delle persone. Gli scambi "moltiplicati e (forse) perduti" fra i farmaci e i corpi
Fabio D'Andrea, Claudia Mazzeschi, Loredana Laghezza, Samantha Bonucci, Corporeità e compresenza. Dalla psiche alla prossemia
Valentina Grassi, Riccardo Sebastiani, Il corpo olistico: approccio immaginale ed esperienza motoria
Indice dei nomi
Note sugli autori.

Contributi: Samantha Bonucci, Raffaele Federici, Silvia Fornari, Fabrizio Fornari, Valentina Grassi, Loredana Laghezza, Claudia Mazzeschi, Elisa Moroni, Alba G.A. Naccari, Paolo Ruffino, Riccardo Sebastiani, Domenico Secondulfo

Collana: Sociologia

Argomenti: Teoria sociologica e storia del pensiero sociologico

Livello: Studi, ricerche

Potrebbero interessarti anche