Scienza politica e relazioni internazionali

Direzione Umberto Gori

Il progresso delle scienze sociali è strettamente legato alla ricerca interdisciplinare. Tale indirizzo non ostacola però l'applicazione di un approccio e di un metodo rigorosamente unitari. L'approccio è quello dei sistemi, il metodo è quello della scienza politica più avanzata. L'uno e l'altro mirano a conoscere il reale nella sua complessità, a partire da dati e variabili fattuali, con l'ausilio, anche, di discipline diverse, teorie empiriche e quindi previsioni aventi valore probabilistico.
C'è una fortissima domanda, oggi, di strumenti aggiornati atti ad interpretare fenomeni complessi e talora privi di precedenti ed a consentirne la previsione, data l'accelerazione dei tempi storici.
A questa domanda la «Collana di Scienza Politica e Relazioni Internazionali» si propone, ambiziosamente, di rispondere, cercando anche di rimuovere, in misura progressiva, le resistenze, ancora vive nel nostro Paese, dovute al tradizionale convincimento che il campo sociale non sia coltivabile con gli strumenti euristici che hanno determinato lo sviluppo eccezionale delle scienze della natura.
La denominazione della collana si giustifica per due aspetti: primo, perché di solito quando si parla di scienza politica si pensa al quadro interno e qui invece si vuole accreditare la tesi che anche il sistema internazionale è analizzabile in tale prospettiva; secondo, perché anche per l'analisi corretta del sistema interno è ormai impensabile non fare un sistematico riferimento al contesto internazionale (e viceversa).
La collana svilupperà sia una parte di metodologia e di tecniche analitiche, sia una parte teorica e di ricerca sugli aspetti di sostanza del vasto campo preso in considerazione. Contribuiranno all'una e all'altra metodologi e scienziati politici, sociologi della politica e studiosi dell'amministrazione, comparatisti e cultori di relazioni internazionali.
La collana ha essenzialmente un taglio operativo. I suoi naturali destinatari saranno quindi, oltreché gli specialisti, anche tutti coloro che, ai diversi livelli, sono detentori di responsabilità decisionali. Scopo ultimo è infatti la progressiva «modernizzazione» dell'Italia nel campo della valutazione scientifica dei fatti politici, interni ed internazionali, che è premessa insieme di razionalizzazione dei processi decisionali e di un corretto funzionamento delle istituzioni e della vita democratica del Paese.

(leggi tutto)

La ricerca ha estratto dal catalogo 26 titoli

Umberto Gori, Daria Vernon De Mars

Cyber Warfare 2019-2020

Dall’evoluzione della Warfare alla resilienza al Covid-19

Il volume raccoglie i lavori di tre Cyber Conferenze: quelle di Roma (9 luglio 2019), di Milano (12 dicembre 2019) e quella da remoto protrattasi dal 12 maggio al 30 giugno 2020. Agli incontri hanno preso parte membri del Governo e autorità militari, diplomatici, prefetti, professori universitari e dirigenti industriali, che si sono confrontati su temi quali: il ruolo dell’Intelligence nell’emergenza nazionale, disinformazione e disagio sociale, l’Amministrazione Pubblica post-Covid, il sistema sanitario nelle crisi pandemiche, la riattivazione del sistema economico, il rilancio industriale.

cod. 1360.39

Umberto Gori

Cyber Warfare 2018.

Dalla difesa passiva alla risposta attiva: efficacia e legittimità della risposta attiva alle minacce cibernetiche

Il volume presenta i risultati della nona edizione della Conferenza nazionale sulla Cyber Warfare (CWC), svoltasi a Milano il 12 dicembre 2018, che ha avuto come oggetto l’importante tema dell’efficacia e della legittimità della risposta attiva alle minacce cibernetiche.

cod. 1360.38

Umberto Gori

Cyber Warfare 2017.

Information, Cyber e Hybrid Warfare: contenuti, differenze, applicazioni

Il volume riporta gli esiti dell’ottava Conferenza nazionale sulla Cyber Warfare, articolata, come da prassi, in due edizioni: la prima, che ha analizzato differenze, contenuti e applicazioni della Information, Cyber e Hybrid Warfare, è stata incentrata su aspetti politici e militari, mentre la seconda ha dato maggior peso a questioni economiche e industriali.

cod. 1360.37

Umberto Gori, Serena Lisi

Cyber Warfare 2016.

Dalle strategie e tecnologie cyber contro il terrorismo all'IoT e Impresa 4.0

La settima edizione della Conferenza Nazionale sulla Cyber Warfare ha visto coinvolte autorità civili, militari, del mondo dell’industria e accademico, al fine di creare quella sinergia auspicata ormai da diversi anni in materia di cyber strategia e sicurezza nazionale.

cod. 1360.36

Umberto Gori, Serena Lisi

Information Warfare 2015.

Manovre cibernetiche: impatto sulla sicurezza nazionale

La sesta Conferenza Annuale sulla Cyber Warfare, di cui il volume riporta i risultati, ha visto riuniti autorevoli rappresentanti di tutte le componenti decisionali del sistema Italia per approfondire e commentare due macro-temi: le manovre cyber offensive e difensive e il loro impatto sulla sicurezza nazionale.

cod. 1360.35

Umberto Gori, Serena Lisi

Cyber Warfare 2014.

Armi cibernetiche, sicurezza nazionale e difesa del business

Il progressivo aumento della frequenza di attacchi informatici sempre più sofisticati e dirompenti rende prioritaria l’introduzione di innovazioni politico-strategiche, organizzative, tecnologiche e culturali affinché i decisori politici e aziendali siano costantemente aggiornati e pronti a interagire in tempi brevissimi garantendo, come già affermato nelle scorse edizioni delle Conferenze Nazionali sulla Cyber Warfare, una stretta collaborazione tra mondo civile, militare e accademico.

cod. 1360.34

Umberto Gori, Serena Lisi

Information warfare 2013.

La protezione cibernetica delle infrastrutture nazionali

La quarta Conferenza Annuale sulla Cyber Warfare ha visto riuniti autorevoli rappresentanti di tutte le componenti decisionali del sistema Italia per approfondire temi quali la necessità e l’elaborazione di una strategia nazionale per la protezione cibernetica delle infrastrutture, cuore vitale di ogni Sistema Paese.

cod. 1360.33

Umberto Gori, Serena Lisi

Information Warfare 2012.

Armi cibernetiche e processo decisionale

La terza Conferenza Annuale sull’Information Warfare ha visto riuniti autorevoli rappresentanti di tutte le componenti decisionali del sistema Italia per approfondire, alla luce delle nuove minacce cibernetiche, temi quali la necessità di elaborare una strategia nazionale di sicurezza cibernetica e l’evoluzione del ciclo OODA (observe, orient, decide, and act).

cod. 1360.32

Umberto Gori, Luigi Sergio Germani

Information Warfare 2011.

La sfida della Cyber Intelligence al sistema Italia: dalla sicurezza delle imprese alla sicurezza nazionale

La seconda Conferenza Annuale sull’Information Warfare, di cui il testo presenta gli interventi, ha voluto approfondire temi quali cyber security, cyber espionage, cyber threat, e illustrare le più importanti misure di prevenzione e contromisure disponibili, come la cyber intelligence.

cod. 1360.31

Umberto Gori, Luigi Sergio Germani

Information Warfare.

Le nuove minacce provenienti dal cyberspazio alla sicurezza nazionale italiana

La trasformazione nel campo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione sta determinando nuovi tipi di conflittualità e nuove forme di minaccia alla sicurezza degli Stati e del sistema internazionale. Il volume vuole fornire un contributo innovativo all’elaborazione di una strategia nazionale italiana nel campo dell’Information Warfare, della Cyber Defence, e della Network Intelligence.

cod. 1360.30