Clicca qui per scaricare

Da spazi abbandonati a patrimoine vivant: rigenerazione di architetture industriali
Titolo Rivista: TERRITORIO 
Autori/Curatori: Cassandra Cozza 
Anno di pubblicazione:  2019 Fascicolo: 89 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  9 P. 35-43 Dimensione file:  1144 KB
DOI:  10.3280/TR2019-089004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il progetto assume un ruolo importante nella gestione del continuo equilibrio tra conservazione e trasformazione; è strumento di rigenerazione urbana e di tutela attiva del patrimonio industriale dismesso. La riflessione teorica è supportata dall’individuazione di metodologie e strategie progettuali, illustrate attraverso progetti emblematici che sono stati capaci di riattivare un nuovo ciclo di vita per luoghi ed edifici, conservando i valori verificati attraverso l’analisi e il giudizio critico, creando una nuova identità attraverso il rinnovamento del programma funzionale e l’inserimento di elementi innovativi. Progetti di varie scale che hanno rigenerato e rivitalizzato siti abbandonati operando sulla qualità dello spazio edificato e sugli usi, formandoli in ‘patrimoine vivant’.


Keywords: Architettura industriale dismessa; progetto di riuso; rigenerazione urbana

  1. Basilico G., 1981, Milano: ritratti di fabbriche. Milano: SugarCo.
  2. Cartier C., Poncelet E., 1994, «L’architecture industrielle». Monumental, 6: 6-14.
  3. Choay F., 1992, L’allegorie du patrimoine. Paris: Éditions du Seuil (trad. it., 1995, L’allegoria del patrimonio. Roma: Officina).
  4. Choay F., 2009, Le patrimoine enquestions. Anthologie pour un combat. Paris: Éditions du Seuil.
  5. Douet J., 2012, ed., Industrial heritage re-tooled. The ticcih guide to industrial heritage conservation. Lancaster: Carnegie Publishing.
  6. Fabris L.M.F, 2004, iba Emscher Park 1989-1999. Torino: Testo & Immagine.
  7. Fabris L.M.F, 2012, La natura come amante. Nature as a lover. Richard Haag Associates. Santarcangelo di Romagna: Maggioli.
  8. Fragner B., 2012, «Adaptive re-use». In: Douet, cit.: 110-117.
  9. Meurs P., Steenhuis M., 2017, Reuse, redevelop and design. How the Dutch deal with heritage. Rotterdam: Nai010publishers in association with the Cultural Heritage Agency of Netherlands.
  10. Pasqui G., 2017, «Pratiche sociali e organizzazione spaziale». In: Coppetti
  11. B., Cozza C. (a cura di), Ri-formare Milano. Progetti per aree ed edifici in stato di abbandono. Torino-Milano: Pearson Italia, 37-38.
  12. Preite M., 2012, «Urban regeneration and planning». In: Douet (2012: 101-109).
  13. Robiglio M., 2017, Re-Usa. 20 american stories of adaptative reuse. A toolkit for post-industrial cities. Berlin: Jovis.
  14. Romano M., 1981, «L’immagine urbanistica». In: Basilico G., cit.



  1. Anna Richiedei, The Valuation of Idle Real Estate in Rural Areas: Analysis and Territorial Strategies in Sustainability /2020 pp. 8240, DOI: 10.3390/su12198240

Cassandra Cozza, in "TERRITORIO" 89/2019, pp. 35-43, DOI:10.3280/TR2019-089004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche