Stili di apprendimento e strategie didattiche

La programmazione neurolinguistica applicata ai processi scolastici

Autori e curatori
Contributi
Gianluca Castelnuovo, Laura Fornaroli, Arianna Teruzzi
Argomenti
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 144,      1a edizione  2007   (Codice editore 292.2.77)

Stili di apprendimento e strategie didattiche. La programmazione neurolinguistica applicata ai processi scolastici
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 17,00
Condizione: esaurito
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788846479747

Presentazione del volume

La Programmazione Neurolinguistica è lo studio di come ogni individuo percepisce e interpreta se stesso, gli altri e il mondo che lo circonda. Essa permette di analizzare ogni comportamento componendolo in sequenze di elementi osservabili, riproducibili e modificabili, rappresentando un'opportunità per migliorare la capacità di comunicare e di entrare in rapporto empatico con l'interlocutore.
Il volume e la ricerca che ne sta alla base muovono da un interrogativo: non è paradossale che proprio il luogo elettivo della formazione delle giovani generazioni rimanga estraneo ai progressi degli studi sulla comunicazione? Perché non provare a far beneficiare anche la scuola delle conquiste della PNL, utilizzandola per migliorare l'efficacia della didattica senza tuttavia condizionare in alcun modo la spontaneità dei giovani discenti e senza introdurre strumenti manipolatori ad uso discrezionale degli insegnanti?
Utilizzare alcuni riferimenti essenziali della PNL consentirebbe infatti la costruzione di unità di apprendimento coerenti con gli stili di apprendimento dei ragazzi fruitori e l'individuazione di modalità efficaci con le quali modificare la mappa delle nostre convinzioni per trovare soluzioni appropriate ai diversi problemi, relazionali e apprenditivi, riscontrabili in classe. Con ciò essa orienterebbe la scuola verso il raggiungimento di un importante requisito: la personalizzazione dei percorsi di apprendimento, contribuendo in ultima istanza all'abbassamento del tasso di abbandono scolastico, fenomeno ancor oggi presente, soprattutto nella scuola secondaria superiore, una situazione fortemente penalizzante per l'Italia rispetto agli altri paesi europei.
Nel volume vengono riportati i risultati di una ricerca condotta in alcune scuole di Crema; risultati che offrono la possibilità di implementare percorsi didattici innovativi e aderenti alle capacità di apprendimento dei ragazzi, per una scuola veramente "a portata" degli alunni.
Una ricerca che interesserà il variegato mondo della scuola offrendo la possibilità di personalizzare i percorsi formativi adeguando la programmazione didattica alle esigenze dei ragazzi e facendo riscoprire il gusto dello studio.

Andrea Ceriani è amministratore di KKIEN Enterprise, società di formazione e consulenza per lo sviluppo delle risorse umane. Partecipa a numerosi progetti formativi sia in campo privato che pubblico. Autore di diverse pubblicazioni in campo formativo e consulenziale (Qualità totale nei processi scolastici, FrancoAngeli 2004), è docente nella Facoltà di Scienze della formazione all'Università Cattolica di Milano.

Indice



Andrea Ceriani, Presentazione
Gianluca Castelnuovo, I sistemi rappresentazionali: il nostro modo di conoscere
(La Programmazione Neurolinguistica come cornice teorica e pragmatica; I sistemi rappresentazionali e l'elaborazione degli stimoli; Il sistema rappresentazionale primario ed i segnali per individuarlo; Sistemi rappresentazionali e contesti formativi)
Arianna Teruzzi, La ricerca
(La nascita dell'idea del progetto; Il progetto; L'analisi dei risultati)
Laura Fornaroli, L'esperienza dal punto di vista della scuola
Andrea Ceriani, Linee didattiche
(Cominciamo da Pigmalione; Un uso consapevole dell'effetto Pigmalione; PNL e didattica: primi avvicinamenti; Un fondamentale: il rapport; Costruire delle ancore; Apprendere con tutti i sensi; Percezione e stili di apprendimento; Per concludere: la varietà indispensabile)
Andrea Ceriani, Applicazioni
(Apprendere al cinema; Sollecitare i sensi, complici le parole: un fine antico. Attualissimo; Un progetto di apprendimento per insegnanti orientato all'autoefficacia)
Bibliografia
Gli autori.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi