La formazione dell'insegnante inclusivo. Superare i rischi vecchi e nuovi di povertà educativa
Autori e curatori
Contributi
Guido Benvenuto, Fabio Bocci, Lucia Chiappetta Cajola, Anna Maria Ciraci, Marco Antonio D'Arcangeli, Nicoletta Di Genova, Ernesto Fabbricatore, Annarita Iacopino, Silvia Nanni, Antonella Nuzzaci, Anna Salerni, Marianna Traversetti, Alessandro Vaccarelli
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 184,      1a edizione  2019   (Codice editore 1750.17)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 24.00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891781871

In breve
Il volume affronta il tema della formazione dell’insegnante inclusivo – intesa come azione di sistema per un’educazione sostenibile – a partire dall’analisi e dalla riflessione, anche in ottica internazionale, dei rischi vecchi e nuovi di povertà educativa. Uno strumento importante per la formazione di tutti coloro che, a diversi livelli professionali, contribuiscono alla realizzazione e alla qualificazione dei processi d’inclusione a scuola e oltre la scuola.
Presentazione del volume

Il volume affronta il tema della formazione dell'insegnante inclusivo - intesa come azione di sistema per un'educazione sostenibile - a partire dall'analisi e dalla riflessione, anche in ottica internazionale - attorno ai rischi vecchi e nuovi di povertà educativa. Esso afferma l'importanza di garantire non solo l'inclusione sociale (tra i Sustainable Development Goals - SDGs, dell'Agenda 2030) e il diritto all'istruzione per tutti, ma anche il successo formativo nella prospettiva del Nuovo Index per l'inclusione, indicandone gli strumenti fondamentali: l'educazione e la scuola dell'equità; l'osservazione e lo studio del "funzionamento umano" dalla prospettiva della Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute (ICF); le azioni di contrasto alla dispersione scolastica.
Ne emerge un'idea di educazione e di scuola - agorà pedagogica oltre i dispositivi - per la quale nel testo vengono fornite delle note e un vocabolario storico-critico insieme a sollecitazioni ad agire in contesti di catastrofe. Si tracciano le principali dimensioni e strategie della didattica inclusiva, tra cui la valutazione e la narrazione, volte al superamento degli ostacoli all'apprendimento e alla partecipazione. Infine si indicano, a partire da alcune esperienze, i principali itinerari per la formazione dell'insegnante specializzato per le attività del sostegno (tra cui il tirocinio e i laboratori).
Il testo costituisce un supporto per la formazione di tutti coloro che, a diversi livelli professionali, contribuiscono alla realizzazione e alla qualificazione dei processi d'inclusione a scuola e oltre la scuola.

Maria Vittoria Isidori, professoressa associata di Didattica generale e dell'inclusione presso l'Università dell'Aquila, è direttrice del Corso di specializzazione per il sostegno didattico, nonché membro di numerose commissioni d'Ateneo - in primis quella per la disabilità e la Digital Class. I suoi ambiti di ricerca, nazionale e internazionale, sono quelli dei Bisogni Educativi Speciali (BES), della didattica inclusiva e dell'educazione inclusiva. Tra le recenti pubblicazioni: Bisogni Educativi Speciali (BES). Ridefinizioni concettuali e operative per una didattica inclusiva. Un'indagine esplorativa (FrancoAngeli, Milano 2016) e L'inclusione nel dibattito internazionale sull'educazione e sull'istruzione. Prospettive di ricerca e ipotesi di sviluppo, ETS (Pisa 2017).

Indice
Lucia Chiappetta Cajola, Maria Vittoria Isidori, Prefazione
Parte I. L'insegnante inclusivo e la scuola sostenibile
Lucia Chiappetta Cajola, L'ICF nella formazione dell'insegnante inclusivo: funzionamento umano e partecipazione alla cittadinanza
(La formazione degli insegnanti inclusivi nel panorama internazionale; Il concetto di "funzionamento umano" e il suo apporto alla didattica inclusiva; L'ICF per la formazione degli insegnanti: struttura e approccio metodologico; Un excursus diacronico sull'ICF in relazione alle attività di studio e di ricerca condotte nel periodo 2004-2019; Bibliografia)
Guido Benvenuto, La scuola diseguale. Inclusione, equità e contrasto alla dispersione scolastica
(Necessità di una società educante, emancipante; Le facce della dispersione, oggi; Ri-partire dagli svantaggiati: pedagogia dell'emancipazione e metodologia critica; Bibliografia)
Maria Vittoria Isidori, Il paradigma dell'inclusione per una scuola sostenibile
(Il paradigma dell'inclusione; La scuola sostenibile; Una riflessione sull'habitus del docente; Bibliografia)
Maria Vittoria Isidori, Marianna Traversetti, La formazione degli insegnanti come azione di sistema per lo sviluppo sostenibile. Il Corso di Specializzazione per il Sostegno: l'esperienza dei tirocini e dei laboratori
(La formazione dell'insegnante inclusivo come azione di sviluppo sostenibile; L'attuale formazione dell'insegnante di sostegno: l'esperienza dei tirocini e dei laboratori; Oltre il saper fare... il saper agire. L'esperienza formativa del tirocinio; Il laboratorio per la formazione degli insegnanti specializzati per il sostegno didattico; La modalità formativa del laboratorio: alcuni esiti sul punto di vista degli insegnanti; Bibliografia)
Anna Maria Ciraci, Strategie didattiche per l'inclusione. La prospettiva delle competenze
(Inclusione sociale e politiche educative; Il tema delle competenze e la scuola; Le competenze chiave per l'apprendimento permanente; Competenze trasversali e progettazione curricolare; Strategie didattiche per l'inclusione; Bibliografia)
Anna Salerni, Narrazione e dialogo come metodo formativo nella didattica inclusiva
(L'educazione inclusiva; Due esperienze per promuovere l'educazione a riflettere; Il focus group sull'esperienza di tirocinio; Il laboratorio riflessivo; Bibliografia)
Antonella Nuzzaci, La "valutazione inclusiva, autentica e partecipativa" come strumento per eliminare l'indifferenza per le differenze
(Pratiche valutative più giuste: l'importanza di considerare i bisogni degli allievi; Valutazione, equità e inclusione; Progettare la "valutazione inclusiva"; Valutare per progettare, progettare per valutare: la valutazione autentica; Bibliografia)
Fabio Bocci, Oltre i dispositivi. La scuola come agorà pedagogica inclusiva
(Problematicizzare l'inclusione; L'inclusione come dispositivo; Oltre il dispositivo: la scuola come agora pedagogica; Bibliografia)
Parte II. Il paradigma dell'inclusione e l'emergenza educativa
Marco Antonio D'Arcangeli, Ernesto Fabbricatore, "Pedagogia inclusiva" o "Inclusione pedagogica"? Note storico-critiche
(Inclusione come problema concettuale; L'Agire inclusivo come "agire pedagogicamente orientato"; Alla ricerca di una cultura dell'inclusione; Bibliografia)
Silvia Nanni, L'approccio "umanista" contro i rischi vecchi e nuovi di esclusione sociale: riflessioni pedagogiche
(Per una critica del vocabolario dell'inclusione sociale; I bisogni formativi e i tre principi dell'inclusione sociale; Gli esclusi, gli emarginati: il compito dell'educazione; Il modello inlcusivo "umanista": lo sviluppo delle capability; La scuola, il docente inclusivo e la lifelong learning; Bibliografia)
Nicoletta Di Genova, Alessandro Vaccarelli, Il contrasto alla povertà educativa nelle emergenze: il ruolo dell'educazione alla resilienza
(Nuovi sguardi pedagogici: la scuola in emergenza; Emergenze e povertà educativa; Che cosa cambia in classe dopo un terremoto: alcuni dati; Promuovere la resilienza negli scenari di catastrofe; L'insegnante inclusivo: un tutore della resilienza; Bibliografia)
Annarita Iacopino, Il diritto all'inclusione scolastica
(Il contenuto del diritto all'istruzione; Il ruolo dell'organizzazione scolastica; L'inclusione scolastica, il caso degli alunni con disturbi specifici dell'apprendimento (DSA); Bibliografia).