Identità in frammenti.

Prospettive globali di sociologia della conoscenza

Autori e curatori
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 176,   3a ristampa 2020,    1a edizione  2005   (Codice editore 1520.495)

Identità in frammenti. Prospettive globali di sociologia della conoscenza
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 22,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846464446

Presentazione del volume

Profondi mutamenti hanno radicalmente modificato gli assetti della società moderna negli ultimi vent'anni scardinandone i confini ed estendendone gli orizzonti a prospettive globali. L'impatto è stato radicale, mettendo in discussione l'equilibrio peraltro sempre precario tra individuo e società. Quali sono le conseguenze a livello di costruzione soggettiva dell'identità? Le nuove pluralità e interconnessioni tra culture e società conducono verso l'apparire nel soggetto di identità multiple? Che consistenza assume oggi il rischio che le molteplicità si trasformino in identità sempre più frammentate e frantumate?

L'autore ripercorre alcuni paradigmi sociologici classici alla ricerca di letture in grado di chiarire tali dinamiche per suggerire delle prospettive teoriche che dall'individualizzazione in atto spieghino il nesso che potrebbe ripristinarsi tra soggetto individuato e società.

Il libro, dedicato a specialisti ma anche a tutti i lettori interessati, riveste una valenza didattica e aiuta a comprendere le trasformazioni in atto ed il conseguente impatto sull'individuo attraverso una chiave di lettura sociologica aperta peraltro ad apporti multidisciplinari sempre più necessari di fronte alla complessificazione progressiva degli scenari sociali globali.

Giorgio Porcelli , dottore di ricerca in sociologia, è docente di Sociologia e di Sociologia dei processi culturali presso l'Università di Trieste. Per i nostri tipi ha pubblicato un contributo in Teorie sociologiche dell'azione (1999). Si occupa di ricerche nell'ambito di manipolazione dell'informazione, etica della comunicazione, comunicazione interculturale e sensemaking nelle organizzazioni.

Indice


Introduzione
Teorie sociologiche e prospettive globali
(La problematica della tradizione sociologica; La formazione dello stato-nazione e la nascente ricerca sociale. Charles Louis Secondant de Montesquieu; Ordine, progresso e universalismo. I fondatori della scienza della società; Universalismo e apertura al mondo. Lo standard di civiltà e la sociologia evolutiva di Herbert Spencer; Karl Marx ed il passaggio dalla teoria universalistica all'analisi critica della società nazionale; La sociologia ripensa se stessa. La doppia via di Durkheim; L'esperienza della perduta compagnia. Il dilemma comunità-società e il simulacro della tradizione. Alcune mitologie del pensiero sociologico)
Prospettive globali e identità multiple
(Modernizzazione ed identità. Un dilemma complesso; La vulnerabile identità del cittadino metropolitano; Identità e razionalizzazione: Il pessimismo antropologico di Weber; Post-modernità e razionalizzazione. Il dibattito tra il destino della necessità e l'autodeterminazione; Il difficile equilibrio dell'identità moderna. La prospettiva degli altri generalizzanti multipli nell'analisi sociale di G.H. Mead; La fine della realtà predominante. L'età dell'informazione e le identità dislocate. Alcune note a margine della fenomenologia del mondo sociale di A. Schutz; Zygmunt Bauman e la parabola della società individualizzata; Spazi globali, etica del discorso e crisi del Welfare)
Identità in frammenti
(Ritornare o restare; Identità; Dalla razionalizzazione dell'identità all'identità liquida; Il disagio della modernità: l'analisi di Charles Taylor; L'identità e il concetto di straniero; Nazione e nazionalismi; Sensemaking e identità liquide; Verso una società individualizzata? Principio di individualizzazione e principio di individuazione. Un dilemma aperto)
Considerazioni conclusive