Bioetica del dolore

Contributi
Francesco D'Agostino, Lorenza Gattamorta, Giorgio Porcelli, Paulin Sabuy, Paolo Terenzi, Armando Saponaro, Riccardo Prandini, Marcello Marino, Carlo Flamigni, Alfredo Agustoni, Pierluigi Musarò, Nicolas Dodier, Daniele Nigris, Carlo Antonio Gobbato, Ivan Cavicchi, Stefania Ferraro
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 224,      1a edizione  2006   (Codice editore 1341.17)

Bioetica del dolore
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846479655

Presentazione del volume

Che cosa significa studiare il rapporto fra bioetica e dolore? Quali implicazioni suggerisce alla sociologia della cultura? Quali sfide e possibilità, infine, ci prospetta dal punto di vista della governance della complessità sociale?
Teologia e filosofia, medicina e riflessione morale, sociologia e antropologia, politica e psicologia, diritto e management socio-sanitario si occupano invero, con sempre maggiore attenzione, del dolore e della sofferenza. Talvolta, "quale cartina di tornasole" di un dibattito che investe e sollecita l'opinione pubblica, talaltra, come ragione argomentativa trasversale e multidimensionale. Gli interrogativi da cui siamo partiti toccano in ogni caso la dimensione fondativa di un sistema socio-culturale in generale.
Il respiro complessivo del volume è contrassegnato dall'idea forte che, proprio mediante l'osservazione, l'analisi e l'investigazione del dolore, affiori un versante essenziale della nostra cultura, cioè l'irriducibile eccedenza dell'essere umano rispetto alle condizioni sociali e biologiche della sua esistenza.
In una stagione, come quella che stiamo vivendo, dove paiono detenere il predominio aspetti manipolativi, se non proprio lesivi, dell'equilibrio fra natura e cultura, le sollecitazioni della bioetica in generale e quelle connesse al dolore e alla sofferenza in particolare sembrano riproporre in modo forte il bisogno di salvaguardare sia la dignità della natura umana sia la dignità della natura in generale. Uomo e natura, natura e cultura debbono essere in qualche modo riconciliati senza riduzionismi di sorta. E forse è proprio il caso di dire che nulla come il dolore ci costringe a tener ferma una diversità, la nostra, che rinvia alla natura e, nel contempo, una dignità che la supera infinitamente. Interrogarsi su bioetica e dolore, dunque, per chiarire meglio di che pasta siamo fatti e in quale tipo di società vogliamo vivere.

Indice



Francesco D'Agostino, Editoriale
Sergio Belardinelli, Introduzione
Saggi
Sergio Belardinelli, La sofferenza e la morte nell'era della tecnica
Lorenza Gattamorta, L'individualizzazione della morte in Norbert Elias
Giorgio Porcelli, Comunicare il dolore con il corpo. Identità e corporeità
Paulin Sabuy, Dolore e riconoscimento
Leonardo Allodi, Dolore e persona nell'analisi fenomenologica
Paolo Terenzi, Identità e dolore nella sociologia del corpo di David le Breton
Armando Saponaro, L'approccio vittimologico alla bioetica: il "dolore senza voce"
Riccardo Prandini, A corpo a corpo col dolore. Una breve riflessione sul dolore e la società globale
Marcello Marino, Sartre e le emozioni. La trasformazione magica del mondo
Confronti
Ivo Germano, Dolore, natura e religioni
(Tavola rotonda: Silvia Bertini, Luigi Cimmino, Sergio Marotta, Stefania Ferraro, Omar Camiletti)
Esperienze
Carlo Flamigni, Considerazioni sul dolore
Alfredo Agustoni, Umano, troppo umano, post-umano. Individualizzazione, razionalizzazione e modernità del dolore
Pierluigi Musarò, L'industria delle catastrofi. Beneficienza mediatica e immaginario etico
Prospettive internazionali
Nicolas Dodier, Pensare una nuova etica medica
Ivo Germano, I sentieri complessi della modernità terapeutica
Daniele Nigris, L'ideale e la vita: alcune considerazioni metodologiche sui randomized controlled trials
Carlo Antonio Gobbato, Verso un'Evidence-Based Medicine di supporto, ma non centrale
Recensioni
Ivan Cavicchi, Malati e Governatori. Un libro rosso per il diritto alla salute
Note
Stefania Ferraro, Gemba keizen in sanità. Tra etica, morale ed economia: lo spreco alimenta il dolore
Summeries
Note sugli autori.