Essere e Fare il sociologo in sanità

Contributi
Giuseppe Acocella, Tullia Saccheri, Maurizio Esposito, Alessio Saponaro, Paolo Ugolini, Stefano Scarcella Prandstraller, Everardo Minardi, Giuseppina Cersosimo, Giovanna Natalucci, Annamaria Perino, Ivan Sainsaulieu, Giuseppe Masullo, Emiliana Mangone, Paolo P. Guzzo, Ilaria Iseppato, Vittorio Ancarani, Cristina Sorio, Costantino Cipolla, Aldo Trotta, Walther Orsi, Giorgio Gosetti, Antonio Maturo
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 208,      1a edizione  2009   (Codice editore 1341.32)

Essere e Fare il sociologo in sanità
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 23,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856814545

In breve

“Essere e Fare” per il sociologo sono le direttrici lungo le quali si è mossa la Società Italiana di Sociologia della Salute, al fine di riaggregare le diverse anime dei sociologi che lavorano nella Sanità, per sviluppare una strategia operativa capace di rafforzare consapevolezze, estendere conoscenze, costruire strumenti di integrazione…

Presentazione del volume

"Essere e Fare" il sociologo sono le direttrici lungo le quali si è mossa la Società Italiana di Sociologia della Salute, al fine di riaggregare le diverse anime dei sociologi che lavorano nella Sanità, per sviluppare una strategia operativa capace di rafforzare consapevolezze, estendere conoscenze, costruire strumenti di integrazione.
Il sapere sociologico comprende un cospicuo patrimonio culturale e scientifico, costruito da chi ha lavorato in sinergia con le proposte provenienti dai territori, ma anche dal contributo empirico dei sociologi professionali che hanno prodotto lavori scientifici di spessore: un sapere che non ha nulla da invidiare alle più blasonate discipline scientifiche e che è capace di esprimere tutta la sua forza di trasformazione e miglioramento nelle diverse aree della realtà sociale.
Ormai, la funzione del sociologo professionale ha assunto una valenza strategica, attraverso conoscenze, competenze, strumenti operativi che hanno consentito l'attivazione di nuovi servizi, la realizzazione di progetti sperimentali, la gestione dei processi di trasformazione dei sistemi organizzativi.

La Società Italiana di Sociologia della Salute (SISS) si è costituita nel 2002. Da allora ha lavorato in una prospettiva d'integrazione tra saperi accademici e saperi professionali. Nel corso dell'ultimo triennio ha promosso la costituzione di un Coordinamento tra le Associazioni dei sociologi italiani. Presidente SISS è Tullia Saccheri, docente di Sociologia della Salute presso l'Università di Salerno e membro della rete internazionale ENTI-European Network on Territorial Intelligence.

Indice



Giuseppe Acocella, Editoriale
Tullia Saccheri, Introduzione
Saggi
Maurizio Esposito, Le nuove frontiere della Sociologia della salute
Alessio Saponaro, Paolo Ugolini, Osservatorio dipendenze: sistema informativo, valutazione, ricerca, qualità
Stefano Scarcella Prandstraller, Le sociologie invisibili
Confronti
Everardo Minardi, Essere e Fare il sociologo della salute oggi
Esperienze
Giuseppina Cersosimo, Innovazione ed efficacia: il coinvolgimento del sociologo in una Divisione di Medicina Interna
Giovanna Natalucci, Le relazioni con il pubblico nelle Aziende Ospedaliere: un'area di intervento precipua per il sociologo. Obiettivi e metodi
Annamaria Perino, La pianificazione socio-sanitaria: ruolo e funzioni del sociologo della salute
Prospettive internazionali
Ivan Sainsaulieu, Il coinvolgimento del sociologo nel suo oggetto: il caso del lavoro sociale, sanitario e di cura
Commenti
Giuseppe Fasullo, Il coinvolgimento per l'oggetto: la cornice di senso della sociologia della salute italiana e francese
Emiliana Mangone, Il "lavoro sociale" del sociologo tra dimensione oggettiva e dimensione soggettiva
P. Paolo Guzzo, Il sociologo territoriale nella prospettiva di Sainsaulieu: interprofessionalità e reti sanitarie aggrovigliate
Note
Ilaria Iseppato, Recenti sviluppi nello studio delle disuguaglianze di salute
Vittorio Ancarani, La rivalutazione biotech. Un mito?
Cristina Sorio, Droghe nella notte
Costantino Cipolla, Una replica a Cristina Sorio
Emiliana Mangone, La formazione sociologica come strategia per l'empowerment dei professionisti della sanità
Aldo Trotta, Prima che sia troppo... Mobbing. Dall'analisi sociologica al metodo di indagine
Walther Orsi, Giorgio Godetti, Ambiti di sviluppo del mercato del lavoro dei sociologi a cui fare riferimento per investire in termini di specializzazione/formazione
Antonio Maturo, Fenomenologia del convegno dell'American Sociological Association.