Le nostre spedizioni verranno sospese per la pausa estiva dal 27 luglio al 21 agosto (inclusi). Buone vacanze!
Sguardi di genere tra identità e culture

A cura di: Maria Rosa Del Buono

Sguardi di genere tra identità e culture

Dispositivi per l'educazione interculturale

Edizione a stampa

22,50

Pagine: 200

ISBN: 9788846437556

Edizione: 1a edizione 2002

Codice editore: 800.23

Disponibilità: Discreta

È possibile "allenare" bambine e bambini, ragazze e ragazzi, donne e uomini a cogliere le diversità tra i propri punti di vista e quelli degli altri su gusti, stili, abitudini e valori? Si riesce ad aiutarli ad accettare l'idea di stare sulla soglia tra territori di valori diversi, in uno spazio dove sia possibile lasciarsi contaminare dai significati degli altri , per crearne insieme di nuovi?

Il testo cerca di dare a queste domande una risposta positiva presentando un approccio formativo, che, dialettizzando tra emozioni, concetti e significati, vuole portarci a scoprire di essere noi stessi l'altro per chi ci guarda.

Nella prima parte si da ragione della scelta di partire, per imparare a cogliere le diversità, dall'analisi dei comportamenti nostri e altrui legati alla mascolinità e alla femminilità , intese come parte costitutiva della nostra dimensione identitaria, la più interna al sé , passaggio funzionale per accedere all'altro da sé ed affrontare nella sua complessità il rapporto con il diverso in un più comprensivo percorso all'intercultura. Si richiama quindi lo stato del dibattito sulle culture di genere, mettendo particolarmente a fuoco i concetti di cultura, identità, genere, stereotipo, pregiudizio attraverso i contributi dell'antropologia culturale e della psicopedagogia.

Nella seconda parte in collegamento a queste categorie culturali di riferimento, vengono presentati dispositivi narrativi, biografico-esperienziali, iconici come proposte di situazioni-stimolo atte a suscitare nei soggetti che le affrontano risposte di tipo proiettivo, rivelatrici di atteggiamenti più o meno consapevoli sugli oggetti in questione.

Alla documentazione del processo e del prodotto raggiunto, si accompagnano indicazioni per l'uso e piste di approfondimento che completano le suggestioni per un utilizzo autonomo dei dispositivi in percorsi liberamente costruiti a seconda degli obiettivi specifici, dei contesti d'azione, delle risorse e delle competenze disponibili.

Maria Rosa Del Buono svolge presso l'IRRE Lombardia attività di ricerca e sperimentazione di modelli e percorsi formativi per docenti, in relazione alla progettazione curricolare e alla metodologia didattica a livello disciplinare e interdisciplinare, in dimensione orientativa e metacognitiva. Ha dedicato specifica attenzione alle tematiche della continuità educativa, del disagio giovanile, delle pari opportunità e dell'educazione interculturale. Su queste ultime due in particolare ha partecipato a progetti nazionali ed europei, di cui è stata in più di un caso anche coordinatrice. Suoi testi di natura teorica e di pratica didattica documentano processi e prodotti delle attività formative esperite.


Francesco Marinone , Presentazione
Introduzione
Maria Rosa Del Buono , Un progetto per incontrare le differenze
Parte I.
Maria Rosa Del Buono , Sulla soglia: alla ricerca di nuovi significati
Paola Sacchi , I concetti di cultura e genere: alcune considerazioni dell'antropologia
Gabriella Seveso , Mutamenti di identità e di ruolo. Il dibattito sulla differenza di genere: alcune considerazioni dal punto di vista pedagogico
Elisabetta Nigris , Oltre lo stereotipo nella complessità interculturale: proposte e modelli didattici a confronto
Parte II.
Daniela Grazioli, Maria Rosa Del Buono , Dai dispositivi narrativi, esperienziali, iconici ai percorsi didattici - (Costruiamo i percorsi)
Dispositivi in schede
Matilde Ventura , Oggi siete tutti papà
Matilde Ventura , Perché non avete scelto il rosa?
Matilde Ventura , Il lavoro che farò da grande/Come ti immagini da grande?
Carmela Tedesi , Diverso è...
Pinuccia Silicati , Il mondo di Oi
Paola Ressa, Antonia Caramuta , Quodlibet
Paola Ressa, Antonia Caramuta , Carta-storia/Girastorie
Venera Tomarchio , I Burattini
Venera Tomarchio , La favola del corvo e dei piccioni
Mara Caffarena , Mi guardo allo specchio e vedo...
Danila Baldo , Italianità
Venera Tomarchio , Il colore del maschile e del femminile
Loredana Troschel , La Carta d'identità
Gabriella Seveso , La terrazza proibita
Daniela Grazioli , Esperienze di estraneità/isolamento
Danila Baldo, Venera Tomarchio , Creature di sabbia
Elena Gaia, Barbara Caputo , L'uomo e la donna nella pubblicità ieri e oggi
Danila Baldo , Autodefinizione
Danila Baldo , Pole Pole
Barbara Caputo , Ombra sultana
Approfondimenti
Barbara Caputo , Oltre il velo
Barbara Caputo , Differenza di genere e spazi domestici
Hanno detto... scritto.., disegnato...
Maria Rosa Del Buono , Bibliografia ragionata.

Contributi: Danila Baldo, Mara Caffarena, Barbara Caputo, Antonia Caramuta, Elena Gaia, Daniela Grazioli, Francesco Marinone, Elisabetta Nigris, Paola Ressa, Paola Sacchi, Gabriella Seveso, Pinuccia Silicati, Carmela Tedesi, Venera Tomarchio, Loredana Troschel, Matilde Ventura

Collana: Irre Lombardia

Argomenti: Pedagogia interculturale - Studi di genere

Livello: Studi, ricerche

Potrebbero interessarti anche