CHIUSURA ESTIVA! Gli ordini inseriti fino al 30 luglio verranno regolarmente spediti. Quelli fatti successivamente verranno evasi a partire dal 26 agosto.

Uguaglianza e cittadinanza

Ferruccio Andolfi

Uguaglianza e cittadinanza

Printed Edition

25.00

Pages: 176

ISBN: 9788820474027

Edition: 1a edizione 1992

Publisher code: 1295.41

Availability: Fuori catalogo

L'uguaglianza è una «chimera» o una minaccia? Un ideale sempre attuale o una squallida realtà? Che cosa è venuto a significare questo termine da quando Rousseau ne ha proclamato, più di duecento anni fa, l'esistenza «in natura»?

Uguaglianza è sempre uguaglianza «rispetto» a qualcuno e a qualcosa. Ma uguaglianza di «chi»? E' questo il vero interrogativo che oggi appare tornato attuale. Il «chi», soggetto delle rivoluzioni ugualitarie, ha ispirato tanto un osservato. re aristocratico come Tocqueville, che ha rappresentato l'uguaglianza come sentimento-passione della pari dignità dell'uomo che chiede di essere riconosciuta, quanto il Marx teorico dell'uguaglianza «sostanziale» quale condizione per la piena libertà, umana e politica, dell'individuo. E' certo comunque che la rivendicazione di uguaglianza in area laica è nata e si è affermata in contesti teorici, politici, culturali in cui l'idea di una società composta da "individui" razionali, consapevoli e responsabili delle proprie scelte, costituiva il presupposto indispensabile della sua esistenza.

Ma la ridiscussione della categoria di uguaglianza alla luce dei problemi dell'oggi trova molti studiosi impegnati lungo il filone di riflessioni che le delusioni della «chimera» dell'uguaglianza hanno sollecitato, quello dell'uguaglianza-disuguaglianza-cittadinanza. Se Infatti l'uguaglianza originariamente è un ideale politico, è sul terreno dei diritti che esso andrà valutato e difeso e, dunque, il suo ambito è meglio definito dalla categoria di «cittadinanza». Oggi, nel mondo occidentale le rivendicazioni di maggiore uguaglianza investono nuovi terreni (ambiente, rapporto tra generazioni, servizi). Qui la «cittadinanza» ha definitivamente soppiantato la «classe» come fattore del cambiamento moderno.

M. S.
Presentazione
Alfonso M. Iacono
L'individuo, l'uguaglianza e le cose
Luciano Cafagna
Tocqueville e la genealogia dell'uguaglianza
Ferruccio Andolfi
Dottrina dell'uguaglianza e individuaiIismo in Simmel
Marina Cedronio
«Responsabilità» e «qualità» dell'uomo medio. Uniformità statistica e mutamento storico
Giovanna Procacci
Poveri cittadini
Rossana Rossanda
Una ridiscussione dell'ideale politico dell'uguaglianza
Luigi Ferrajoli, Vittorio Foa, Salvatore Senese
I diritti dell'uomo e l'idea di uguaglianza
Tavola rotonda a cura di Pino Ferraris
Adrian Oldfield
La cittadinanza: una pratica innaturale?
Chiara Saraceno
Statuto di genere e cittadinanza nelle società di welfare
Ugo Ascoli
Dopo il Welfare State all'italiana

Recensioni
Libri ricevuti


Contributors: Ugo Ascoli, Luciano Cafagna, Marina Cedronio, Luigi Ferrajoli, Pino Ferraris, Vittorio Foa, Alfonso M. Iacono, Adrian Oldfield, Giovanna Procacci, Rossana Rossanda, Chiara Saraceno, Salvatore Senese

Serie: Quaderni dei Problemi del socialismo

Subjects: Political Science, Political Theory

You could also be interested in