CHIUSURA ESTIVA! Gli ordini inseriti fino al 30 luglio verranno regolarmente spediti. Quelli fatti successivamente verranno evasi a partire dal 26 agosto.

Valore, distribuzione, moneta

Giovanni Pavanelli

Valore, distribuzione, moneta

Un profilo di storia del pensiero economico

Printed Edition

33.00

Pages: 338

ISBN: 9788846432025

Edition: 10a ristampa 2022, 2a edizione 2003

Publisher code: 361.39

Availability: Discreta

Il volume si propone di ricostruire le principali tappe evolutive della scienza economica, analizzate sulla base del contributo degli autori più significativi, facendo riferimento, quali filoni conduttori, a tre tematiche centrali: la teoria del valore, la teoria della distribuzione, il ruolo della moneta nell'economia. Dopo un primo capitolo di carattere metodologico, si procede in primo luogo all'esame della letteratura mercantilista; in tale ambito ci si sofferma sul ruolo attribuito ai metalli preziosi e sulla "dottrina della bilancia commerciale". Si passa quindi all'esame delle riflessioni, tuttora ricche di stimoli, di Hume e Cantillon.

La trattazione prosegue con l'esame della scuola fisiocratica e del pensiero di Adam Smith, cui fa seguito un capitolo dedicato alle "idee cardine" della scuola classica. Ci si sofferma quindi sui contributi di David Ricardo in tema di teoria del valore e della distribuzione e sulla bullion controversy , uno dei dibattiti più vivaci ed analiticamente rilevanti della storia monetaria inglese. Dopo una analisi di sintesi della teoria marxiana e del "problema della trasformazione", la seconda parte del lavoro analizza le problematiche relative al valore, alla distribuzione ed alla moneta negli economisti marginalisti, neoclassici ed austriaci.

In tale ambito vengono esaminate in particolare le opere di William Stanley Jevons, Léon Walras, Alfred Marshall, Carl Menger, Eugen Böhm-Bawerk, Irving Fisher, Vilfredo Pareto. La sezione conclusiva è dedicata all'analisi della General Theory di Keynes. I vari capitoli sono corredati da esaurienti bibliografie ragionate nelle quali si dà conto della più recente letteratura critica relativa agli autori ed ai temi trattati.

Giovanni Pavanelli insegna Storia del pensiero economico presso la Facoltà di Economia dell'Università di Torino. È autore di studi sul pensiero economico italiano dell'Ottocento e del Novecento e su tematiche di teoria e politica monetaria tra le due guerre, con particolare riferimento al contributo di Irving Fisher. Ha pubblicato tra l'altro Dalla carità al credito. La Cassa di Risparmio di Firenze dalle origini al 1914 , Torino, Giappichelli, 1991; "Politica industriale e commercio estero tra autarchia e ricostruzione. Il contributo di Giovanni Demaria", in Pensare l'Italia nuova: la cultura economica milanese tra corporativismo e ricostruzione , Milano, FrancoAngeli, 1997; "Il problema della stabilizzazione nel pensiero di Irving Fisher", in Rivista Internazionale di Scienze Sociali , 1999, gen.-mar.


La Storia del pensiero economico: aspetti di metodo
Il mercantilismo
La scuola fisiocratica
Adam Smith
I fondamenti del pensiero classico
David Ricardo
Aspetti del contributo teorico di Karl Marx
Il marginalismo
Carl Menger e la controversia sul metodo
Léon Walras
Alfred Marshall
Böhm-Bawerk e la teoria austriaca del capitale e dell'interesse
Irving Fisher
Vilfredo Pareto e la nuova economia del benessere
La teoria del ciclo negli anni trenta
La "Teoria Generale" di Keynes.

You could also be interested in