Diventare padri nel terzo millennio
Contributi
Alessandra Andrisani, Roberto Fumagalli, Lia Lombardi, Maria Cristina Ortu
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 140,      1a edizione  2017   (Codice editore 590.2.7)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19.00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891750099

In breve
Come l’esperienza della gravidanza e della nascita influiscono sull’identità maschile e paterna? Curato da una sociologa, da uno psicologo e da una geografa, il volume tenta di rispondere a tale domanda toccando alcune dimensioni chiave per la comprensione del delicato processo di transizione verso la paternità.
Utili Link
Quimamme.it Recensione (di Fulvio Bertamini)… Vedi...
laRepubblica.it Recensione (di Silvana Mazzocchi)… Vedi...
Huffingtonpost.it Depressione post partum? Anche i papà ne soffrono (di Veronica Mazza)… Vedi...
Io e il mio bambino I papà ci stupiscono (di Maria Cristina Valsecchi)… Vedi...
Presentazione del volume

La paternità e le sue trasformazioni sono oggi tematiche di grande interesse per le scienze sociali e umane. Il presente volume intende offrire un inedito contributo in tale direzione riflettendo, nello specifico, sulle radici del percorso di costruzione sociale del ruolo paterno. Come, oggi, l'esperienza concreta del concepimento, la gravidanza e la nascita influiscono sull'identità maschile e paterna? I capitoli che compongono il testo - curato da una sociologa, da uno psicologo e da una geografa - rispondono a tale domanda toccando alcune dimensioni chiave per la comprensione del delicato processo di transizione verso la paternità: la riorganizzazione identitaria maschile conseguente all'annuncio della gravidanza; la costruzione narrativa del ruolo paterno; il ruolo giocato dalle nuove tecnologie e dai corsi pre-parto nella preparazione alla paternità; il fenomeno della depressione post-partum "al maschile".

Elisabetta Ruspini insegna Sociologia presso l'Università di Milano-Bicocca dove è presidente del corso di laurea triennale STCL. Dal 2012 coordina la Sezione "Studi di Genere" dell'AIS. Tra i suoi interessi scientifici: i processi di costruzione delle identità di genere; men and masculinities; genere e religione; genere e turismo; la sociologia del futuro; ricerca longitudinale e gender-sensitive. Ha recentemente pubblicato: (con Fabio Corbisiero, a cura di), Sociologia del Futuro. Studiare la Società del XXI Secolo, Padova, 2016; (con Isabella Crespi, a cura di), Balancing Work and Family in a Changing Society. The Fathers' Perspective, Basingstoke, 2016.

Marco Inghilleri è psicologo, psicoterapeuta e direttore di InterattivaMente: Centro di Psicologia giuridica - Sessuologia clinica - Psicoterapia di Padova. Lavora prevalentemente in ambito psicoterapeutico, in qualità di libero professionista. È, inoltre, vicepresidente della Società Italiana di Sessuologia ed Educazione Sessuale (SISES), insegna in diverse scuole di specializzazione post-lauream di psicoterapia ed è autore di diverse pubblicazioni scientifiche di argomento psicologico e sociologico.

Valeria Pecorelli ha ottenuto nel 2012 il dottorato di ricerca in geografia presso l'Università di Loughborough. Collabora come docente a contratto presso i Dipartimenti di Sociologia e Ricerca Sociale e di Scienze della Formazione dell'Università di Milano-Bicocca. È autrice del volume monografico Constructive resistance: Autonomy practices and solidarity trade in Europe (Milano, 2014). I suoi interessi di ricerca si focalizzano sullo sviluppo teorico e metodologico della geografia critica. In particolare, ha condotto ricerche su temi quali: le pratiche dei movimenti sociali, il discorso geopolitico dei media, il fenomeno del turismo alternativo. Recentemente, si è occupata di genere e genitorialità declinato nei social media.

Indice
Valeria Pecorelli, Elisabetta Ruspini, Da "uomini" a "padri". Identità maschili e transizioni verso la paternità nel terzo millennio: una introduzione
(Perché uno sguardo multidisciplinare?; Il volume; Bibliografia di riferimento)
Marco Inghilleri, Alessandra Andrisani, Uomini in "gravidanza": tra desiderio e timore di paternità
(Introduzione; Considerazioni teoriche e metodologiche; Ribalta e retroscena: dalla cornice sociale, al sistema di costrutti personali; Quando il cambiamento verso la paternità diventa un problema; Caro siamo incinti!; Diventare padre con la procreazione medicalmente assistita; Conclusioni; Bibliografia di riferimento)
Maria Cristina Ortu, La costruzione narrativa del ruolo paterno
(Introduzione; Cambiamenti sociali e culturali nei sistemi familiari; Storie che parlano di uomini alla ricerca della paternità; Coppia e genitorialità; Una lettura costruttivista del maternal gatekeeping; La separazione di coppia come seconda chance, dopo la gravidanza, per diventare padre; Qualche spunto conclusivo di riflessione per ripensare alla paternità; Bibliografia di riferimento)
Lia Lombardi, Percorsi maschili di preparazione al parto: dai corsi di accompagnamento alla nascita alla sala parto
(Introduzione: fuori e dentro la sala parto; Prima della sala parto; In sala parto; Dopo la sala parto. Relazioni e cambiamento; Considerazioni e prospettive; Bibliografia di riferimento)
Valeria Pecorelli, Padri digitali: come gestire la gravidanza e la paternità online
(Introduzione; Tecnologie digitali e genitorialità; Professione? Papà 2.0; I papà digitali: paradigma del padre del terzo millennio?; Bibliografia di riferimento; Sitografia)
Roberto Fumagalli, Depressioni post-partum al maschile
(Introduzione; Un modello plastico di paternità; La depressione post-partum paterna nella transizione allo "stato di genitore"; La depressione post-partum paterna come categoria sociologica; Un progetto sotto il segno del genere; Alcune conclusioni; Nota metodologica; Bibliografia di riferimento)
Notizie su autrici e autori.