Le storie della politica. Perché lo storytelling politico può funzionare
Autori e curatori
Livello
Saggi, scenari, interventi. Testi per professional
Dati
pp. 120,      1a edizione  2017   (Codice editore 244.62)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 16,00
Disponibilità: Buona





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 10,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 10,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Partendo dalle ragioni dell’efficacia universale delle strategie narrative, il volume si concentra sulla dimensione narrativa della politica contemporanea e sulle strategie dello storytelling politico, evidenziandone potenzialità e fragilità, opportunità e rischi.
Presentazione del volume

Viviamo immersi nelle storie: le ascoltiamo, le raccontiamo, le accettiamo e le rifiutiamo; possediamo una mente narrante che identifica e comprende modelli narrativi universali, grazie ai quali conosciamo noi stessi e il mondo che ci circonda, costruiamo relazioni e condividiamo memoria.
La narrazione è per l'uomo una risorsa individuale e sociale fin dagli albori e oggi è diventata una tecnica di comunicazione persuasoria applicata anche - con fortune alterne - alla politica e alle dinamiche di ricerca del consenso.
La politica tesse trame narrative per coinvolgere i cittadini e condividere con loro una visione e un progetto, per appassionarli e convincerli, ma il pubblico di queste storie è esperto e attento e non accetta che gli vengano raccontate "storie".
Partendo dalle ragioni dell'efficacia universale delle strategie narrative, il volume si concentra sulla dimensione narrativa della politica contemporanea e sulle strategie dello storytelling politico, evidenziandone potenzialità e fragilità, opportunità e rischi. L'analisi delle narrazioni politiche in corso oggi in Italia, attraverso il modello narrativo universale dell'Eroe, ci aiuta a comprenderne i frame di senso e la struttura narrativa, svelando debolezze e incoerenze di personaggi politici a noi tutti molto noti.

Chiara Moroni, sociologa, è docente presso l'Università della Tuscia di Viterbo, si occupa di comunicazione (politica e d'impresa), istituzioni, partiti e social media management. È consulente, editorialista e analista politica; tra le sue pubblicazioni ricordiamo Da Forza Italia al Popolo della Libertà (Carocci, 2008) e Genesi e storia del Popolo della Libertà (Rubbettino, 2012).

Indice
Introduzione
Perché lo storytelling funziona. L'uomo e la narrazione: un legame indissolubile
(La mente narrante; Emozione e cognizione; Non solo effetti individuali: le funzioni sociali della narrazione; Multiesperienze e trance narrativa d'ascolto nello storytelling; La nuova frontiera: trans-media, cross-media e digital storytelling)
Lo storytelling politico tra verità e verosimiglianza
(Dall'io al noi: una narrazione politica condivisa; In pratica: come costruire la trama di una storia politica; Il ruolo dei cittadini nella narrazione politica; Uno schema d'analisi delle storie della politica: l'Eroe, la sfida, i nemici)
Matteo Renzi prima e dopo la "scalata" all'Italia
(La prima narrazione: la "scalata" all'Italia attraverso la rottamazione. Programma narrativo di base; La narrazione di Governo e il cambiamento. Programma narrativo di base; Lo schema narrativo d'uso della prova decisiva: il Referendum Costituzionale; La conclusione della narrazione: un fallimento)
Beppe Grillo: l'eroe digitale della normalità
(Noi cittadini comuni: il frame della normalità; L'Eroe non scende in campo. Programma narrativo di base; La contro-narrazione; Grillo vs Grillo)
Il centrodestra? Una storia tutta da scrivere
Bibliografia.