I nuovi musei della scienza. Un'opportunità per la scuola
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 140,      1a edizione  2019   (Codice editore 1158.2.3)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 18,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891781840
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 13,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891793850
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Partendo da una sintetica esposizione delle riflessioni museologiche degli ultimi anni e da un’analisi della percezione del mutamento dei musei nell’opinione pubblica, il volume vuole riaffermare la capacità del museo di essere strumento educativo e di apprendimento e, soprattutto, nei territori, di essere un forte elemento di integrazione e promozione di percorsi di cittadinanza. Un testo per educatori, insegnanti, curatori e amministratori di istituzioni museali.
Presentazione del volume

Il volume, a partire da una sintetica esposizione delle riflessioni museologiche degli ultimi anni, passando attraverso un'analisi della percezione del mutamento dei musei nell'opinione pubblica e la necessità conseguente di un affinamento delle tecniche di comunicazione - grazie anche all'espansione delle nuove tecnologie - approda alla necessità di riaffermare la capacità del museo di essere strumento educativo e di apprendimento e, soprattutto, nei territori, di essere un forte elemento di integrazione e promozione di percorsi di cittadinanza.
Si delinea la necessità di transitare dal museo-tempio verso e oltre il museo-foro o museo-officina, di cui la partecipazione attiva dei visitatori e il loro contributo consapevole nella costruzione dei saperi collettivi siano i protagonisti. Per questa ragione il volume propone un rinnovato modello pedagogico di fruizione del patrimonio culturale basato sulla necessità di riannodare una nuova alleanza scuola-museo entro una visione di integrazione fra scuola e istituzioni culturali in una sorta di ideale linea continua e ricorsiva che interconnette questi due mondi con una medesima stella polare a guidarli: l'educazione alla cittadinanza.
Il modello pedagogico viene poi messo alla prova all'interno dei musei della scienza, anche di ultima generazione, dove si gioca la fondamentale partita per l'acquisizione di una cittadinanza scientifica. Per queste caratteristiche il volume si rivolge ad un pubblico ampio: educatori, insegnanti, curatori, amministratori di istituzioni museali.

Laura Gobbi
, laureata in Fisica e Filosofia, è docente presso il Dipartimento di Scienze Umane dell'Università degli Studi di San Marino. Ha insegnato per diversi anni Ecologia e sviluppo sostenibile e Didattica delle Scienze Naturali (laboratorio) presso le facoltà di Scienze della Formazione rispettivamente di Bologna e Bolzano. Fra i suoi principali ambiti di ricerca la didattica museale in ambito scientifico e la valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale.

Indice
Nuove tecnologie e comunicazione museale
(Musei e comunicazione; La rivoluzione digitale nei musei)
Un modello pedagogico per la fruizione del patrimonio museale; Apprendimento museale e lifelong education; Roschelle, Hein, Hooper-Greenhill: una proposta per un museo costruttivista; Una nuova alleanza scuola-museo)
Ruolo e funzioni dei musei scientifici
(Comprensione e comunicazione pubblica della scienza; Il problema della divulgazione; Dalle Wunderkammern agli Science Centre, alle Città della scienza; Edutainment e mercato del tempo libero; Science Centre, nuove tecnologie e didattica delle scienze)
Bibliografia.