Lo sport in pillole. Farmaci e doping nello sport non professionistico
Contributi
Giordana Gai
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 240,      1a edizione  2016   (Codice editore 1525.53)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 31,00
Disponibilità: Limitata


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891744258

In breve
Il volume presenta i risultati di uno studio finalizzato a indagare, attraverso la prospettiva sociologica, l’uso (legale e illegale) di farmaci e integratori per migliorare la prestazione sportiva in un campione di atleti agonisti, non professionisti e maggiorenni. In particolare, sono esposti i risultati di uno studio esplorativo condotto per raccogliere dati sui modelli di consumo e comparare i profili degli atleti che non usano sostanze dopanti con coloro che le usano.
Presentazione del volume

L'uso di sostanze biologicamente e farmacologicamente attive è diffuso tra gli atleti.
La lista di sostanze che circolano negli spogliatoi e nelle palestre è molto lunga. In questa lista vi sono farmaci e integratori.
Tali sostanze possono essere utilizzate dagli atleti per migliorare le loro prestazioni sportive. L'uso di alcune di esse è proibito dalla legge e si configura come doping.
Il volume presenta i risultati di una ricerca finalizzata a indagare, attraverso la prospettiva sociologica, l'uso (legale e illegale) di farmaci e integratori per migliorare la prestazione sportiva in un campione di atleti agonisti, non professionisti e maggiorenni.
In particolare, sono esposti i risultati di uno studio esplorativo condotto per raccogliere dati sui modelli di consumo e comparare i profili degli atleti che non usano sostanze dopanti con coloro che le usano.
La survey online è stata integrata da uno studio qualitativo con l'obiettivo di descrivere come si diventa utilizzatori di sostanze dopanti. Scopo finale è stato quello di studiare il doping (e più in generale il consumo performante di sostanze) raccogliendo il punto di vista di un campione di atleti, partendo dall'assunto teorico che le persone, di cui si intende indagare un ambito della loro esperienza, sono gli "esperti" del proprio mondo.

Rosalba Altopiedi è dottore di ricerca in Ricerca sociale comparata e insegna Sociologia della devianza presso il Dipartimento di Giurisprudenza, Scienze politiche, economiche e sociali dell'Università del Piemonte Orientale. Per i nostri tipi ha pubblicato "Fatti" di sport. Il doping e la doppia morale delle organizzazioni sportive (2008).

Daniele Scarscelli è un sociologo della devianza, ricercatore presso il Dipartimento di Giurisprudenza, Scienze politiche, economiche e sociali dell'Università del Piemonte Orientale, dove attualmente insegna Criminologia. Il consumo illegale di farmaci e sostanze psicoattive è uno dei suoi più rilevanti ambiti di ricerca.

Indice
Introduzione
Sport, Doping, Società
Il disegno della ricerca
Il consumo di farmaci e integratori per migliorare la prestazione sportiva. Un'indagine esplorativa
Come si diventa un atleta "dopato". Integratori, vitamine e farmaci nella pratica agonistica
Giordana Gai, Una nota etnografica: dentro le comunità virtuali
Conclusioni
Bibliografia di riferimento.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi