Economia, lavoro, organizzazione: nuovi paradigmi, nuovi scenari

Autori e curatori
Contributi
Aris Accornero, Alberta Andreotti, Giuseppe Bonazzi, Federico Butera, Vanni Codeluppi, Michele Colasanto, Domenico De Masi, Giampaolo Fabris, Jean-Louis Laville, Rosangela Lodigiani, Enzo Mingione, Serafino Negrelli, Roger Penn, Marino Regini, Emilio Reyneri, Paolo Zurla
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 280,      1a edizione  2005   (Codice editore 1529.100)

Economia, lavoro, organizzazione: nuovi paradigmi, nuovi scenari
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846472687

Presentazione del volume

Analizzare, comprendere e interpretare, dal punto di vista sia teorico sia empirico, in un intreccio sempre di reciproca influenza, il lavoro, i processi economici e la trasformazione ed il funzionamento delle organizzazioni nella società odierna, da alcuni definita post-industriale e/o tecnologica: questa la 'mission' della rivista Sociologia del Lavoro (ora trimestrale, i primi anni era quadrimestrale) fin dalla sua uscita nel 1978. Con una chiara assunzione di principio e scelta di campo: dare il giusto 'peso', ruolo e funzione allìapproccio sociologico nell'ambi-to però di un orientamento fortemente interdisciplinare. Con il presente volume n. 100 da un lato si prende atto di aver mantenuto l'impegno evidenziato dai titoli di tutti i fascicoli, da qualche tempo sempre monografici; dall'altro ci si proietta nel futuro attualizzando le problematiche odierne e tracciando 'scenari' per il prossimo futuro. Sono proposte le potenzialità interpretative della disciplina socio-economico-lavorista-organizzativa nei temi della trasformazione delle organizzazioni (Bonazzi) e dell'impresa (Butera), del lavoro (Accornero, De Masi e Penn), dello sviluppo locale (Laville), dei problemi di genere (Mingione), del rapporto tra organizzazione e mercato (Reyneri), tra produzione e consumo (Fabris e Codeluppi), tra formazione e lavoro (Colasanto e Negrelli).

Michele la Rosa è direttore della rivista "Sociologia del lavoro" fin dal suo primo numero. È docente di "Sociologia del lavoro" presso la Facoltà di Scienze Politiche di Bologna ove è anche Presidente dei corsi di laurea in "Sociologia" e del corso di laurea specialistica in "Occupazione, mercato, ambiente"; è direttore del Centro Internazionale di Documentazione e Studi Sociologici sui Problemi del Lavoro (C.I.Do.S. Pe.L) del Dipartimento di sociologia dell'Università di Bologna

Indice


Indice:

Michele La Rosa, Presentazione
Aris Accornero, Il lavoro dalla rigidità alla flessibilità. E poi?
Giuseppe Bonazzi, Il cambiamento del paradigma organizzativo nel 20° secolo: alcune ripercussioni sulle convinzioni profonde
Federico Butera, Tecnologia, organizzazione e lavoro: il progetto e la persona
Domenico De Masi, Ford, Faust e Frankestein. Il lavoro umano tra squilibrio e saggezza
Enzo Mingione, Alberta Andreotti, La trasformazione della regolazione sociale del lavoro: l'occupazione femminile nell'Italia settentrionale e meridionale in prospettiva comparativa
Emilio Reyneri, Quando le organizzazioni sono chiamate a far fronte al fallimento del mercato e delle reti sociali: il caso dei servizi per l'impiego
Jean-Louis Laville, Dal lavoro all'economia, dall'organizzazione all'istituzione: percorsi sociologici
Giampaolo Fabris, Cambiano i rapporti tra produzione e consumo
Michele Colasanto, Rosangela Lodigiani, L'università incompetente. L'istruzione terziaria tra competenze, formazione ed educazione
Michele La Rosa, Il lavoro che cambia: le nuove 'frontiere'
Serafino Negrelli, Il lavoro che cambia: dal "saper fare" al "saper essere"
Vanni Codeluppi, I limiti sociali del consumo
Roger Penn, Il paradosso del lavoro moderno nell'Inghilterra di oggi
Marino Regini, Che cosa induce gli attori collettivi ad accordarsi su soluzioni "second-best"? Interessi, istituzioni, processi cognitivi, azioni simboliche
Paolo Zurla, Giovani e lavoro: diversità, disuguaglianze e nuove prospettive
Summaries.