Competenza e persona

Una prospettiva sociologica per la formazione continua

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 144,      1a edizione  2007   (Codice editore 1160.1.13)

Competenza e persona. Una prospettiva sociologica per la formazione continua
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 17,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846483430

Presentazione del volume

I processi di apprendimento hanno radici evolutive che affondano nelle "origini delle specie" e diramazioni che si espandono nella mente di ogni individuo. Benessere e crescita individuale sono connessi all'apprendere efficace ed alla correlativa acquisizione di competenze. L'esperienza tuttavia ci ricorda che l'avventura dell'apprendere è spesso frustrante e scandita dall'incerto ritmo di tentativo ed errore. Un errore culturalmente segnato e socialmente imputato può generare conseguenze contrarie: essere l'origine di un lungo blocco apprenditivo, oppure quella di una rielaborazione mentale che espande e potenzia i tentativi già attuati, facendo maturare le competenze iniziali. Questo processo di maturazione, che si concretizza in una mente singolarmente incorporata ed ha scansioni sia individuali che sociali, è parte viva di una storia personale.
Il libro offre una base teorica e metodologica per l'elaborazione dell'errore, nella prospettiva di una formazione continua personalizzata. A partire dal senso etimologico che identifica la persona come traccia vocale, esposta dal singolo attore al teatro delle relazioni comunitarie (per/sona = voce che risuona attraverso la maschera), il processo formativo si delinea nella direzione della continua possibilità di un ascolto autoriflessivo, promosso, accompagnato e sostenuto da competenti "maestri di scena".
La performance individuale può così avere incremento e maturazione attraverso prodotti e documenti oggettivati in modo socio-tecnico. Si generano quindi campi di transazione fra la progettazione individuale e collettiva, entrambe sperimentalmente convergenti verso la realizzazione di forme adattive ulteriori. In essi acquistano uno spazio ed uno specifico ruolo attori sociali professionalmente qualificati nella gestione della transazione, a pubblica garanzia di una conduzione equa e competente dei patti formativi che tendono a stabilirsi. Gli esperti di formazione, situati in differenti settori tematico-disciplinari ed operanti in vari momenti e fasi di una storia personale, devono quindi attrezzarsi per mediare efficacemente fra la produzione di competenze specializzate e la domanda diffusa di apprendimento.

Carlo Catarsi è professore di Sociologia dei Processi Culturali presso l'Università di Firenze. Fra le pubblicazioni direttamente attinenti al tema di questo volume, si segnalano Competenza e capacità, FrancoAngeli, Milano, 2001 (2003) e Competenza e imprevisto, FrancoAngeli, Milano, 2005.

Indice



Premessa: voce dal coro
La mente iniziale
L'esperienza dell'errore
L'imputazione dell'errore
I correttori in azione
La definizione delle competenze
I committenti delle istituzioni formative
Ingegnere ed interprete
Non di sola tristezza: nota contestuale
Appendice: varianti alla griglia di rilevazione esplorativa delle competenze trasversali
Riferimenti bibliografici
Indice dei nomi.