Achille Ardigò nei suoi scritti inediti

Contributi
Leonardo Altieri, Alberto Ardissone, Giuliano Barigazzi, Enrico Bittoto, Michele Bonazzi, Roberto Cipriani, Ivo Colozzi, Alessandro Fabbri, Simona Ferlini, Fosco Foglietta, Cristina Malvi, Giuseppe Monteduro, Cristiana Maria Morsiani, Donatella Nardelli, Andrea Paltrinieri, Antonio Rubbi, Camilla Rumi, Alessandra Sannella
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 512,      1a edizione  2015   (Codice editore 1047.25)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Achille Ardigò nei suoi scritti inediti
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 51,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 35,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 35,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve

Attraverso diversi saggi e numerosi inediti, il volume commenta e divulga il pensiero di Achille Ardigò. Ne emerge e si conferma la figura di un uomo a più dimensioni, che investì a favore dei più deboli e dei più “fragili” quello che la ricerca gli metteva davanti.

Utili Link

Avvenire Quando Ardigò intuì la rivoluzione del computer (di Marco Roncalli)… Vedi...

Presentazione del volume

Il volume commenta e divulga, attraverso diversi saggi e numerosi inediti, il pensiero di Achille Ardigò, divenendo così un'opera unica nel suo genere. Sono riportate centinaia di pagine di annotazioni relative ad altri testi, appunti per le sue lezioni, veri e propri saggi o relazioni non trasferiti in volumi o riviste per le ragioni più varie, riflessioni sparse, oltre a molti interventi, mai banali e di circostanza, che il Maestro fece presso le istituzioni pubbliche di cui fu membro autorevole e sempre attivo (per esempio al Consiglio del Comune di Bologna o all'Istituto don Luigi Sturzo di Roma). Ne emerge e si conferma la figura di un uomo a più dimensioni che riassunse e compendiò in tutto il suo percorso biografico. Investì a favore dei più deboli e dei più "fragili" quello che la ricerca gli metteva davanti. Nel cuore della sua maturità, avanzò categorie concettuali in grado di dar conto teoricamente del mutare della nostra società, oltre il post-moderno, senza ingabbiarla in nessuna teoresi onnicomprensiva e precostituita, mostrando un pensiero ricco di anticipazioni.

Costantino Cipolla, ordinario di Sociologia generale presso l'Università degli Studi di Bologna, è autore e curatore di circa centocinquanta volumi di taglio scientifico. Tra le sue opere si segnalano, per i nostri tipi: Perché non possiamo non essere eclettici. Il sapere sociale nella web society (2013); Oltre il "peccato originale" della selezione naturale. Alcune proposte teoriche nella società digitale (2014); Dalla relazione alla connessione nella web society (2015). Sul prof. Ardigò ha curato: La sociologia di Achille Ardigò (con S. Porcu, 1997); Achille Ardigò e la sociologia della salute (con M. Moruzzi, suppl. al n. 2/2009 della rivista "Salute e Società"); Achille Ardigò e la sociologia (con R. Cipriani, M. Colasanto, L. d'Alessandro, 2010). Per il Curriculum vitae si veda il sito www.unibo.it/docenti/costantino.cipolla

Mauro Moruzzi, direttore scientifico di CUP 2000 e presidente dell'Associazione "Achille Ardigò", insegna Sociologia dell'organizzazione all'Università di Urbino. È autore di diverse pubblicazioni, tra cui: La sanità dematerializzata e il Fascicolo Sanitario Elettronico. Il nuovo welfare a bassa burocrazia (2014); Alta Comunicazione. Aziende, Fascicoli Elettronici, Emozioni e de-Materializzazioni (2012); Il Fascicolo Sanitario Elettronico in Italia. La sanità ad alta comunicazione (2011); e-Health e Fascicolo Sanitario Elettronico (2009); Internet e Sanità. Organizzazioni e management al tempo della rete (2008). Il suo blog è www.blogmoruzzi.cup2000.it

Indice


Costantino Cipolla, Introduzione
Antonio Rubbi, La figura politica di Achille Ardigò, a partire dalla sua esperienza nel Consiglio Comunale di Bologna
Alessandra Sannella, Achille Ardigò e la politica culturale. L'esperienza all'Istituto Luigi Sturzo di Roma
Michele Bonazzi,
Il pensiero proto-tecnico. La lettura di internet (nascita, sviluppo, potenzialità)
Giuseppe Monteduro,
L'evoluzione del welfare italiano
Camilla Rumi,
Il volontariato italiano e il nuovo welfare
Roberto Cipriani,
Gli interrogativi dell'uomo contemporaneo: verso quale religiosità?
Andrea Paltrinieri,
Achille Ardigò all'Istituto Ortopedico Rizzoli. Laboratorio per l'innovazione in sanità dal lato degli utenti
Mauro Moruzzi,
Ardigò e il pensiero socio-tecnico
Alberto Ardissone,
L'attenzione sociale in Achille Ardigò
Enrico Bittoto,
La politica urbana
Ivo Colozzi, Aspetti della riflessione sociologica di Achille Ardigò
Giuliano Barigazzi, Simona Ferlini, Ardigò e il welfare a Bologna
Cristina Malvi, Donatella Nardelli,
L'attenzione di Ardigò ai più fragili (anziani, disabili)
Cristiana Maria Morsiani,
La cura come esito di un sistema di relazioni che oltrepassa i confini del sistema sanitario
Fosco Foglietta, Donatella Nardelli,
Ardigò al CUP. Un percorso tecnologico e sociologico dal lato del cittadino
Alessandro Fabbri,
Lettura archivistico-storiografica e metodologia di pubblicazione degli inediti
Leonardo Altieri,
Partecipazione civica, decentramento, globalizzazione
Alessandro Fabbri, Gli inediti
Indice dei nomi
Notizie sugli autori.