La questione criminale negli scritti di Alfredo Niceforo

Pregiudizi, stereotipi e tipologie

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 108,      1a edizione  2018   (Codice editore 290.31)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

La questione criminale negli scritti di Alfredo Niceforo. Pregiudizi, stereotipi e tipologie
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 10,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891766458
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 10,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891764935
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Nel ripercorrere l’opera di Alfredo Niceforo, studioso eclettico che visse tra la fine dell’Ottocento e la metà del Novecento, il volume ha voluto cogliere spunti inaspettatamente attuali, che mettono in evidenza l’influenza che i suoi studi possono aver avuto nel creare stereotipi e pregiudizi. L’intento del testo è di favorire un dibattito su una questione più generale che riguarda le cause del crimine, la tutela delle minoranze e dei diritti, non trascurando le esigenze e i bisogni delle vittime.

Presentazione del volume

In quest'epoca in cui si moltiplicano e si manifestano atteggiamenti di pregiudizio, di intolleranza e di violenza verso altri gruppi etnici e nei riguardi di autori di crimini, affiorano forme di razzismo legate alla credenza che determinati individui siano intellettualmente e moralmente inferiori per ragioni genetiche, per cui si ricorre non raramente a luoghi comuni e a stereotipi, che si possono far risalire alle opere dei positivisti. In una tal prospettiva, è parso interessante prendere in esame le opere di Alfredo Niceforo (1876-1960), sociologo e criminologo italiano. Positivista e discepolo di Lombroso, egli affrontò diverse tematiche, ma viene soprattutto ricordato e ripetutamente criticato per gli studi riguardanti la popolazione italiana (L'Italia barbara contemporanea, Italiani del nord e italiani del sud), nei quali, lasciandosi guidare da pregiudizi e stereotipi, giunge alla conclusione che l'Italia del sud si trova di fronte ad un vero e proprio atavismo sociale, cioè ad un arresto di sviluppo. La sua maggiore produzione scientifica si focalizza attorno alla nozione di delitto, allo studio del crimine, alla figura del criminale e alle sue caratteristiche fisiche e psichiche, alla tipologia dei delinquenti e all'ambiente fisico e sociale, ricerche prevalentemente raccolte in sei volumi intitolati Criminologia. Niceforo è stato celebrato da studiosi e da uomini di cultura, ma al tempo stesso è stato oggetto di dure polemiche e di aspre critiche. Nel ripercorrere la sua opera si sono potuti cogliere spunti inaspettatamente attuali, che mettono in evidenza l'influenza che i suoi studi possono aver avuto nel creare stereotipi e pregiudizi. Con questa ricerca si vuole aprire un dibattito su una questione più generale che riguarda le cause del crimine, la tutela delle minoranze e dei diritti, non trascurando le esigenze e i bisogni delle vittime.

Elena Bianchini, dottore di ricerca in sociologia, è stata assegnista presso il C.I.R.Vi.S. (Centro Interdisciplinare di Ricerca sulla Vittimologia e sulla Sicurezza) del Dipartimento di Sociologia e Diritto dell'economia dell'Università di Bologna. Ha tenuto moduli didattici nell'ambito dell'insegnamento di Criminologia e svolge attività di tutor alla didattica per i corsi di Sociologia della devianza e Laboratorio di security. Fa parte del consiglio direttivo della S.I.V. (Società Italiana di Vittimologia) e del comitato redazionale della "Rivista di Criminologia, Vittimologia e Sicurezza". È autrice di numerose pubblicazioni in ambito criminologico e di sociologia della devianza: tra queste si segnalano i volumi La riabilitazione tra estinzione del reato e riparazione alla vittima (E.A.I, 2013) e La sicurezza nei luoghi del sapere. Biblioteche e musei dell'Università di Bologna: security management (Bonomo, 2017). È inoltre componente esperto del Tribunale di Sorveglianza di Bologna.

Indice

Introduzione
Vita e opere di Alfredo Niceforo
(Cenni biografici; Produzione scientifica)
Pregiudizi e stereotipi
(Il significato di atteggiamento; I pregiudizi e le categorizzazioni; Le origini e la persistenza degli stereotipi)
Questione sociale
(Premessa; L'Italia barbara contemporanea: una singolare rappresentazione; Italiani del Nord e italiani del Sud: un'analisi effettuata agli inizi del Novecento)
Questione criminale
(Premessa; La criminologia e lo studio del delitto; L'uomo delinquente e le tipologie criminali)
Conclusioni
Bibliografia di riferimento.