L'integrazione dei migranti in Svezia.

Tra sfide e opportunità

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 118,      1a edizione  2018   (Codice editore 1144.1.41)

L'integrazione dei migranti in Svezia. Tra sfide e opportunità
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 16,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891771506
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 12,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891776372
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Una disamina critica su come la Svezia ha affrontato e gestisce oggi i flussi di migranti e la loro presenza sul territorio rappresenta un’utile riflessione su uno dei temi attuali più dibattuti e controversi e offre una possibile chiave di lettura per la comprensione delle ampie e articolate dinamiche che stanno interessando l’intera Europa.

Utili Link

Il Sole 24 Ore Così si è incrinato il modello svedese (di Andrea Di Consoli)… Vedi...

Presentazione del volume

La Svezia si è da sempre distinta dai vicini paesi scandinavi per il suo approccio liberale e multiculturale nelle politiche degli ingressi e di integrazione dei migranti. L'attuale dramma dei rifugiati ha tuttavia fatto vacillare l'idea che si tratti di uno dei luoghi più democratici ed egualitari al mondo. Quali principi e priorità hanno guidato le sue politiche? Si può parlare di effettiva inclusione di coloro che sono nati all'estero e delle seconde generazioni? La ricerca empirica, condotta in questo paese nordico, restituisce un'immagine complessa e sfaccettata di una società che accoglie e, al tempo stesso, esclude. Nella fase storica che sta vivendo, caratterizzata da veloci quanto profondi cambiamenti, la Svezia non può sottrarsi a uno sguardo problematico e aperto a nuove soluzioni per rispondere alle vecchie e nuove sfide poste dalle migrazioni.
Una disamina critica su come questo paese scandinavo ha affrontato e gestisce oggi i flussi di migranti e la loro presenza sul territorio rappresenta un'utile riflessione su uno dei temi attuali più dibattuti e controversi e offre, inoltre, una possibile chiave di lettura per la comprensione delle più ampie e articolate dinamiche che stanno interessando l'intera Europa.

Veronica Riniolo è Assegnista di Ricerca presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca. I suoi principali interessi di ricerca riguardano le politiche e i processi di integrazione dei migranti e la partecipazione politica delle seconde generazioni. È autrice di diversi saggi e articoli pubblicati su riviste nazionali e internazionali.

Indice

Introduzione
Oltre i confini nazionali. Le politiche di integrazione in Europa
(Integrazione: un termine vago, ambiguo e criticato; La governance dell'integrazione in Europa; Tendenze assimilazioniste in Europa? Il concetto di integrazione civica nelle politiche di integrazione)
Il caso svedese
(Chi bussa alle porte della Svezia?; I limiti nei processi di integrazione dei migranti; Immigrazione e sostenibilità del welfare state: un dibattito aperto)
Cittadini di seconda classe. I risultati di una ricerca empirica in Svezia
(Il disegno della ricerca; I principali temi emergenti; Prime riflessioni conclusive: tra accoglienza ed esclusione)
Conclusioni
Nota metodologica
Riferimenti bibliografici.