Donne e potere di fare

Presenza e azione femminile di oggi e domani

Autori e curatori
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 176,      1a edizione  2019   (Codice editore 2000.1520)

Donne e potere di fare. Presenza e azione femminile di oggi e domani
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 23,00
Disponibilità: Buona




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891788757
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 16,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891797773
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Una lenta svolta sta definendo, in Italia, la mappa di un nuovo potere femminile. Le donne ai posti di comando danno forza a una classe dirigente più moderna, libera da vecchi schemi e gruppi ristretti di potere. Ma quanto sarà duratura questa svolta? E sarà davvero portatrice di uno sviluppo sociale più equo e moderno già presente in alcune nazioni europee?

Utili Link

Dols.it Recensione… Vedi...

Presentazione del volume

In Italia si sta lentamente definendo, in questi ultimi anni, la mappa di un nuovo potere femminile. La sta disegnando la presenza di deputate e senatrici in Parlamento, di ministre, di manager nominate ai vertici delle società quotate in Borsa, di alte funzionarie di alcune aziende pubbliche strategiche. La svolta, pur lenta, è in corso: le donne ai posti di comando danno forza a una classe dirigente più moderna, libera da vecchi schemi e gruppi ristretti di potere.
Ma quanto sarà duratura questa svolta? Sarà davvero portatrice di uno sviluppo sociale più equo e moderno già presente in alcune nazioni europee? La realtà è che, ancora, non ci sono le condizioni per una società equa con opportunità e responsabilità equilibrate tra donne e uomini in tutti i campi, pubblici e privati.
Resta molto da fare e sarà fondamentale, in questa fase critica, il ruolo delle donne che sono riuscite a incrinare il "soffitto di cristallo".
La posizione al vertice di alcune di loro sarà una determinante leva sociale solo se aprirà a scelte libere e se saprà accelerare mutamenti significativi per tutte in mondi anche distanti: l'innovazione dell'organizzazione del lavoro con orari flessibili, possibilità di lavoro da casa, la creazione delle condizioni per un guadagno equo e il superamento, in tema di educazione, di modelli culturali ancorati a stereotipi di genere.
Solo con questi radicali mutamenti sociali potremo assistere a un equilibrio di genere moderno, concreto e davvero compiuto.

Ilaria Li Vigni, avvocata in Milano, esperta in politiche di genere, si occupa di diritto penale e consulenza aziendale. Formatrice in corsi su diritto antidiscriminatorio e diversity, è giornalista pubblicista. Cultrice della materia presso la cattedra di Sociologia del diritto e del lavoro dell'Università degli Studi di Milano, è componente dell'Ordine dei giornalisti della Lombardia. Tra le sue pubblicazioni per i nostri tipi ricordiamo: Avvocate. Sviluppo e affermazione di una professione (2013), Avvocate negli studi associati e giuriste di impresa (2015), Penaliste nel terzo millennio (2017).

Indice

Carla Guidi, Prefazione
Bruno Villani, Presentazione
Il ruolo della donna nel mondo del lavoro
(Excursus storico; Linguaggio di genere)
Presenza femminile nei servizi e nel pubblico impiego
(Normativa e dati; Magistratura; Corte costituzionale; Università; Pubblica amministrazione; Esperienze a confronto: Stefania Bariatti, Nerina Boschiero, Elisabetta Catelani, Stefania Cherubini, Paola Di Nicola, Carla Faralli, Donatella Sciuto, Lucia Secchi Tarugi
Libere professioniste
(Numeri a confronto; Professioni ordinistiche; Professioni non ordinistiche; Esperienze a confronto: Silvia Banfi, Marcella Caradonna, Fiorella Castellucchio, Giovannella Condò, Maria Eugenia D'Aquino, Laura Specchio)
Donne in politica
(Normativa e giurisprudenza; Dati e statistiche; Esperienze a confronto: Lara Comi, Donatella Ferranti, Daniela Mainini, Lia Quartapelle, Patrizia Toia)
Giornaliste
(Dati e statistiche; Studi recenti: il Global Media Monitoring Project e il progetto Agemi; Normativa europea; Esperienze a confronto: Anna Delfreo, Anna Migliorati, Marinella Rossi, Danda Santini, Rossella Verga)
Imprenditrici
(La legge Golfo Mosca otto anni dopo; Un'interessante ricerca sulle dirigenti di azienda lombarde; Esperienze a confronto: Maria Pia Camusi, Patrizia Grieco, Laura Malatesta, Gianna Martinengo, Paola Poli, Paola Profeta, Nicoletta Scannavini, Donatella Visconti)
Politiche di genere
(Introduzione; Questione culturale, educazione all'uguaglianza di genere, mainstreaming e tutela istituzionale; Rapporto Lombardia 2018; Casi di network al femminile, #100 donne contro gli stereotipi, GiULiA, Istituto Mario Negri; La parità ferma al palo?; Verso una duratura uguaglianza di genere nel rispetto dei diritti umani)
Maria Cristina Bombelli, Laura Girelli, Postfazione
Bibliografia
Ringraziamenti