Educazione e questioni di genere

Percorsi formativi e pratiche educative tra scuola e territorio

Contributi
Andrea Ciani, Chiara Cretella, Stefania Lorenzini, Elena Luppi, Federica Zanetti
Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 254,      1a edizione  2020   (Codice editore 316.15)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Educazione e questioni di genere Percorsi formativi e pratiche educative tra scuola e territorio
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 30,00
Disponibilità: Buona




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891799692
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 25,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835111511
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

In questo momento storico caratterizzato da aperture ma, al tempo stesso, da resistenze rispetto al dibattito sull’educazione al genere e alle pari opportunità, il volume si propone di offrire a chi lavora nella formazione (insegnanti, educatori/trici, operatori/trici) alcuni strumenti teorico-metodologici e una rassegna di proposte operative volti a “dare forma” a percorsi di educazione che smantellino modelli stereotipati di genere e promuovano una consapevolezza critica e il rispetto delle diversità.

Presentazione del volume

La legge sulla Buona Scuola identifica l'ambito scolastico quale spazio privilegiato per combattere le discriminazioni e la violenza di genere, riconoscendo al tempo stesso l'importanza della formazione delle figure professionali che vi operano. I processi formativi ed educativi possono essere promotori di sguardi nuovi su strumenti, linguaggi, narrazioni e contesti come "chiavi" per promuovere un cambio di paradigma culturale in cui la lente del genere diventa una prospettiva trasversale alle discipline e agli ambiti del territorio, in un'ottica di alleanza educativa che sostiene le differenze come diritto e non come fonte di discriminazione.
In questo momento storico - caratterizzato da aperture ma, al tempo stesso, da resistenze rispetto al dibattito sull'educazione al genere e alle pari opportunità - il testo si propone di offrire a chi lavora nella formazione (insegnanti, educatori/trici, operatori/trici) alcuni strumenti teorico-metodologici e una rassegna di proposte operative volte a "dare forma" a percorsi di educazione che smantellino modelli stereotipati di genere e che promuovano una consapevolezza critica e il rispetto delle diversità.

Le curatrici, le autrici e gli autori dei contributi teorici fanno parte del CSGE - Centro Studi sul Genere e l'Educazione del Dipartimento di Scienze dell'Educazione "Giovanni Maria Bertin" dell'Università di Bologna (centri.unibo.it/csge/it ). Dal 2009, il Centro ha realizzato ricerche interdisciplinari, formazione ed eventi culturali sul tema del genere in ambito educativo.

Francesca Crivellaro, già assegnista di Ricerca presso il Dipartimento di Scienze dell'Educazione "Giovanni Maria Bertin", attualmente è docente a contratto di Antropologia culturale presso l'Ateneo di Bologna.

Rosy Nardone è stata ricercatrice in Didattica e Pedagogia Speciale presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche e Sociali dell'Università di Chieti ed è attualmente in servizio con lo stesso ruolo presso il Dipartimento di Scienze dell'Educazione dell'Università di Bologna.

Indice

Francesca Crivellaro, Rosy Nardone, Introduzione
Parte I. Prospettive
Chiara Cretella, Movimenti delle donne e studi genere. Storie, teorie e prassi per il cambiamento
(Patriarcati/Capitalismi Vs Femminismi/Movimenti delle donne: il "lavoro della talpa"; Dalle ondate alla marea; Filosofie delle donne; Movimenti e teorie delle donne in Italia; Bibliografia)
Elena Luppi, Per una progettazione educativa e didattica orientata al genere
(Introduzione; L'educazione di genere nelle politiche educative; Progettare e realizzare interventi educativi; Quali competenze per un'educazione al genere?; Conclusioni; Bibliografia)
Stefania Lorenzini, Pedagogia di Genere e Pedagogia Interculturale: una sinergia necessaria
(Differenze e somiglianze: una questione cruciale per la Pedagogia di Genere e per la Pedagogia Interculturale; La dislocazione e le trasformazioni possibili di differenze e somiglianze; Separazioni e discriminazioni verso "certe differenze"; Conclusioni e aperture per una sinergia possibile e necessaria; Bibliografia)
Rosy Nardone, Genere e Media Education. Sfide educative tra rappresentazioni e narrazioni reali e virtuali
(Identità in narrazione tra vecchi e nuovi media; Media e modelli culturali in una prospettiva di genere; Media Education, Digital e Visual Literacy: strumenti per sviluppare un'educazione alle differenze; Bibliografia)
Federica Zanetti, L'educare al genere come educazione alla cittadinanza
(Costruire cittadinanze di genere; Decostruire e costruire immaginari. Narrazioni e rappresentazioni; delle differenze di genere in un teatro politico: l'esperienza di Teatro Arcobaleno; Bibliografia)
Andrea Ciani, Pregiudizi omofobici e insegnamento democratico. Una ricerca empirica sulle convinzioni dei futuri insegnanti
(L'importanza delle convinzioni nella formazione iniziale degli insegnanti; Convinzioni d'insegnamento democratico; I pregiudizi omofobici; Il disegno della ricerca osservativa e correlazionale; La variabile dipendente e le variabili indipendenti; Le ipotesi e aspetti metodologici della ricerca; I risultati dell'indagine: il pregiudizio omofobico negli insegnanti pre-service; La correlazione negativa e significativa tra i pregiudizi omofobici e le convinzioni d'insegnamento democratico; Considerazioni finali per la formazione iniziale e in servizio degli insegnanti; Bibliografia)
Francesca Crivellaro, Tra frizioni e possibili alleanze: famiglie, contesti educativi ed educazione di genere
(Introduzione; Nascere maschi e femmine, diventare uomini e donne; Famiglie contro il genere; Per una rinnovata alleanza scuola-famiglia; Bibliografia)
Parte II. Esperienze (schede)
La scuola fa differenza
Pari o dispari? Il gioco del rispetto
Ci sono cose da maschio e cose da femmina... Un confronto durato tutto un anno
Se uno è femmina e uno è maschio non è proprio uguale. Percorso sull'identità di genere
Tante storie, tutte bellissime. Laboratori didattici e letture animate
Le femmine... o non si capisce cosa vogliono o siamo noi che non le capiamo. Io&tu: identità di genere e affettività
Bomba Libera Tutti. Stereotipi e differenze di genere in una classe delle elementari
Ma il cielo e sempre più blu
"W l'amore", progetto di educazione affettiva e sessuale per preadolescenti tra scuola e servizi socio-sanitari
Guardiamoci Dentro. Noi e la tv
Leggere per comprendere la parità di genere. Progetto sulle antologie scolastiche
Cinescuola - XXY
Insieme agli altri. Percorso di educazione all'alterità con adolescenti e preadolescenti
A scuola di... genere
Chiamarlo amore (non) si può
ACT. Sensibilizzare e cooperare per contrastare il bullismo sessuale. Manuale di responsabilizzazione per giovani, educatori, insegnanti
Reading Ferite a morte
NoiNo.org Lab. Al Galvani contro la violenza sulle donne
Ci metto la faccia. Ragazzi e ragazze contro la violenza alle donne. VIDEO-2009
Tra scrittura di sé e letteratura: laboratorio autobiografico per adolescenti sull'identità di genere
DISSACRA(r)TE
Riconosci la differenza. Scegli l'opportunità (Lucca) - Gioca la differenza con Ciaomaramao e Conosci Andrea (Prato)
Settenove edizioni (www.settenove.it ).