La consulenza pedagogica nel disagio educativo

Teorie e pratiche professionali in salute mentale

Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 188,      1a edizione  2020   (Codice editore 1154.16)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

La consulenza pedagogica nel disagio educativo Teorie e pratiche professionali in salute mentale
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 24,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835107309
Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Un testo per studenti e professionisti dell’educazione che vogliano raccogliere la sfida di riflettere sul disagio e su come “abitarlo” professionalmente. Un tema quanto mai rilevante nel momento in cui questo libro vede la luce – estate 2020 –, in un mondo che si accinge ad affrontare le conseguenze della pandemia sulla salute mentale di minori, adulti e anziani, nonché su tutti i contesti educativi, dalla scuola alla formazione professionale e universitaria, ai servizi educativi, socio-educativi e socio-assistenziali.

Presentazione del volume

Può il disagio essere inteso come oggetto del lavoro educativo e di una consulenza pedagogica? Come i professionisti dell'educazione possono operare "dentro" al disagio? Nel rispondere a questi interrogativi e nel tratteggiare il disagio educativo come qualcosa di strutturalmente inerente all'esperienza educativa, il testo riprende e prosegue il lavoro di ricerca del gruppo di ricercatori universitari e pedagogisti che, dall'a.a. 2008-2009, si è formato intorno all'insegnamento di Consulenza nel disagio educativo: teorie e pratiche del Corso di laurea magistrale in Scienze pedagogiche dell'Università di Milano-Bicocca. Un testo per studenti e professionisti dell'educazione che vogliano raccogliere la sfida di riflettere sul disagio e su come "abitarlo" professionalmente. Un tema quanto mai rilevante nel momento in cui questo libro vede la luce - estate 2020 -, in un mondo che si accinge ad affrontare le conseguenze della pandemia sulla salute mentale di minori, adulti e anziani, nonché su tutti i contesti educativi, dalla scuola alla formazione professionale e universitaria, ai servizi educativi, socio-educativi e socio-assistenziali.

Maria Benedetta Gambacorti-Passerini è ricercatrice a tempo determinato in Pedagogia generale e sociale presso il Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione "Riccardo Massa" dell'Università di Milano-Bicocca, dove insegna Consulenza nel disagio educativo: teorie e pratiche. Tra le sue pubblicazioni recenti troviamo: Pedagogia e Medicina: un incontro possibile. Un'esperienza di ricerca in salute mentale (2016), FrancoAngeli, Milano; con Palmieri C. (2019), Il lavoro educativo in salute mentale. Una sfida pedagogica, Guerini e Associati, Milano.

Indice

Cristina Palmieri, Introduzione
Maria Benedetta Gambacorti-Passerini, Lavorare in educazione: la costruzione delle conoscenze e delle pratiche
(Il sapere, la pratica, l'esperienza; La professione: compresenza di sapere e pratica nell'agire professionale; Il valore sociale delle professioni sulla base delle componenti pratiche e teoriche; Dal sapere pedagogico alle professioni educative; Lavorare in educazione: riferimenti epistemologici per un agire professionale)
Maria Benedetta Gambacorti-Passerini, La consulenza pedagogica: quali punti di attenzione e quale sguardo?
(Consulenza pedagogica: come poterla definire?; Costruire uno sguardo consulenziale pedagogico con metodo; Saper guardare l'evento educativo come base per una ricerca continua; Agire consulenza pedagogica: indossando quali "lenti" e seguendo quali passaggi?)
Maria Benedetta Gambacorti-Passerini, La consulenza pedagogica nel disagio educativo
(Disagio: un oggetto pedagogico?; Disagio, esperienza quotidiana e sguardo pedagogico; Saper attuare una fenomenologia e una problematizzazione del disagio con sguardo pedagogico; Il possibile contributo di una consulenza pedagogica nel disagio educativo)
Cristina Savino, Salute mentale e disagio educativo: spunti di pensiero per una consulenza pedagogica
(Quarant'anni di legge 180 tra resistenza alla medicalizzazione, ai luoghi neo-manicomiali; Il paradigma del Recovery; La residenzialità in salute mentale come dispositivo pedagogico; Tra teoria e pratica: l'esperienza di una cooperativa sociale come incubatrice di buone pratiche e sperimentazione in Salute Mentale; Progettare per innovare; Appunti sul lavoro educativo in salute mentale per l'inclusione sociale)
Maria Benedetta Gambacorti-Passerini, Per una consulenza pedagogica in salute mentale: riflessioni conclusive
Bibliografia
Sitografia.