L'arte della pazienza

Come essere perseverante in un mondo frenetico

Autori e curatori
Contributi
Luca Mazzucchelli
Collana
Argomenti
Livello
Testi per professional
Dati
pp. 184,      1a edizione  2021   (Codice editore 1796.378)

L'arte della pazienza Come essere perseverante in un mondo frenetico
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21,00
Disponibilità: Buona





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 17,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 17,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve

Questo libro ci mostra chiaramente che non è necessario nascere pazienti, ma che tutti lo possiamo diventare. Attraverso consigli concreti, approfondimenti e storie illuminanti, l’autore ci rivela come e perché farlo. Un libro perfetto per chiunque senta la necessità di trovare un equilibrio nella propria vita privata e lavorativa.

Presentazione del volume

"Un libro affascinante e illuminante per tutti noi". Luca Mazzucchelli - Psicologo, divulgatore e autore

Nell'immaginario comune spesso la pazienza è associata alla pigrizia e all'immobilità. Niente di più sbagliato. La pazienza è quel mix di costanza, perseveranza e capacità di attendere che da sempre ha contraddistinto le grandi donne e i grandi uomini.
In un'epoca come quella che stiamo vivendo, dove la frenesia e l'instabilità la fanno da padrone, sviluppare l'arte della pazienza non è solo importante, ma fondamentale. La pazienza impatta in modo concreto ogni ambito della nostra vita.
In questo libro, Raffaele Gaito ci mostra chiaramente che non è necessario nascere pazienti, ma che tutti lo possiamo diventare. Attraverso consigli concreti, approfondimenti e storie illuminanti, l'autore ci rivela sia il come che il perché farlo. Il tutto con il suo solito taglio pratico e ispirazionale allo stesso tempo.
Un libro perfetto per chiunque senta la necessità di trovare un equilibrio nella propria vita privata e lavorativa.

Raffaele Gaito, growth coach, autore, speaker e blogger, da anni si occupa di sperimentazione e innovazione. È docente presso la Business School de Il Sole 24 Ore ed è speaker alle principali conferenze italiane sui temi del digitale e dell'innovazione. Considerato il punto di riferimento sulle tematiche di crescita e sperimentazione, è autore presso i nostri tipi di #Growth hacker. Mindset e strumenti per far crescere il tuo business (2017) e Growth Hacking Mindset. Non esiste innovazione senza sperimentazione (2019). Porta avanti un progetto di divulgazione su YouTube, podcast e il suo blog raffaelegaito.com.

Indice

Luca Mazzucchelli, Prefazione
Parte I. La pazienza, perché
La società del tutto e subito
(Lo scatto perfetto; Basta un click; Le nuove slot machine; Il mezzo e il fine; Riflessioni prima di proseguire)
L'importanza della pazienza
(Aspetta, ma non rimanere immobile; La costanza e la chiave; Quando mollare?; Non perdere di vista l'obiettivo; Innamorati del processo; Concediti di sbagliare; Sabbia tra le dita; Decidi, meglio; Impara a imparare; Riflessioni prima di proseguire)
Parte II. La pazienza, come
Abitudini
(Riconoscere le chiavi; Pilota automatico; Un po' alla volta; Motivazione o disciplina?; Piccoli grandi cambiamenti; Riflessioni prima di proseguire)
Obiettivi
(Rendi visibile l'invisibile; Non far sciogliere il ghiaccio; Condividi gli obiettivi; Divide et impera; Riflessioni prima di proseguire)
Sperimentazione
(Ottenere l'impossibile; Fortuna o serendipita?; Dal pesce essiccato ai cellulari; Darwin, di nuovo tu; Versa oro nelle tue crepe; Non smettere di sperimentare; Unisci i puntini; Riflessioni prima di proseguire)
Fallimento
(Uno schiaffo in faccia; Un piede solo; Forse si, forse no; Una semplice equazione; Riflessioni prima di proseguire)
Conclusione
Ringraziamenti
Note
Bibliografia.