Risultati ricerca

La ricerca ha estratto dal catalogo 482 titoli

Rosa Spagnolo, Georg Northoff

Il sé dinamico in psicoanalisi

Fondamenti neuroscientifici e clinica psicoanalitica

È possibile costruire un ponte tra due discipline diverse ma intrecciate come la psicoanalisi e le neuroscienze? Qual è il collante che allinea tra loro i diversi elementi di questo ponte? Per Georg Northoff e Rosa Spagnolo il Sé e la sua dinamica a livello psicologico e neuronale potrebbe esserne il candidato.

cod. 1215.4.8

Questo volume vuole fare chiarezza su alcune importanti teorie psicoanalitiche della regolazione affettiva coerenti con le scoperte emerse in altri ambiti scientifici, in particolare nel campo delle neuroscienze. La psicoanalisi e le neuroscienze, infatti, dovrebbero essere entrambe condivise come schemi di riferimento che indagano sulla persona, utilizzando metodi epistemologici differenti. Da tutto ciò emerge la necessità di comprendere i meccanismi della regolazione affettiva, la cui disregolazione può sortire effetti tragici in vari ambiti del nostro vivere.

cod. 1240.443

Elena Rosci

Giovani adulti.

Nuovi modi di essere e apparire

L’età del “giovane adulto”, che va dai 19 ai 35 anni, è un intervallo esistenziale in cui si è chiamati a un importante sforzo di adattamento alla realtà sul versante personale e sociale. Questo libro approfondisce le tematiche specifiche di questa fase evolutiva, come il blocco negli studi universitari, il dilemma di fronte al desiderio procreativo, le fatiche nella costruzione della relazione di coppia, la difficile separazione dalla famiglia d’origine…

cod. 8.61

Paolo Cozzaglio

Confini borderline

Psicoterapia analitica intersoggettiva dei disturbi di personalità

Il disturbo borderline è la patologia di personalità più diagnosticata nell’attuale clinica psichiatrica. Questa nuova edizione aggiornata del volume ne descrive le caratteristiche distintive e il presupposto della cura: la funzione riflessiva, attività di sintesi tra coscienza e inconscio, il cui recupero consente al Soggetto di organizzare i confini della propria personalità e delle relazioni che intreccia. Un testo pensato per psicoterapeuti, medici, psicologi e psichiatri, ma anche tutti coloro che operano nel campo della salute mentale o vogliono conoscere la psicopatologia e la cura dei disturbi di personalità.

cod. 1250.273.1

Anna Maria Nicolò, Gabriella Giustino

La mente sensoriale e lo spettro allucinatorio

Risonanze tra psicoanalisi e neuroscienze

Il dialogo tra psicoanalisi e neuroscienze rappresenta la prospettiva di ricerca più avanzata nello studio della mente. È però anche una sfida per la difficoltà dei due linguaggi e per la diversità dei metodi di lavoro. Questo libro raccoglie le riflessioni di alcuni importanti neuroscienziati e psicoanalisti su questo tema e propone una riflessione accurata sull’allucinatorio e l’allucinazione.

cod. 1215.5.5

Ludovica Grassi

L'inconscio sonoro

Psicoanalisi in musica

In questo libro Ludovica Grassi esplora l’importanza della musica per lo sviluppo della psicoanalisi e come strumento di lavoro nella stanza d’analisi. Viene illustrato come la musica sia un principio organizzativo fondamentale della psiche. Non solo: la natura musicale dell’inconscio, se riconosciuta, può aprire nuovi spazi sia alla ricerca, sia alla clinica psicoanalitica nelle diverse articolazioni dei suoi setting.

cod. 1215.3.20

Questa raccolta di scritti prende in esame una duplice traccia tematica, che ha interessato il percorso dell’autrice. Da un lato c’è il tema dell’Edipo, di cui l’autrice mira a ripensare la strutturante importanza alla luce di alcuni significativi sviluppi post-freudiani. Dall’altro c’è il trentennale interesse per la fine-analisi, marcata dal paradosso di una molteplicità indeterminabile di esiti e, al tempo stesso, dalla ineludibile esigenza teorico-clinica di darne conto, all’insegna della tensione dialettica tra finito e infinito.

cod. 1422.1.17

Marisa Galbussera

Il cannibale che è in noi

Ammalarsi e guarire da anoressia e bulimia

Il libro affronta l’atroce parabola che porta un soggetto ad ammalarsi di anoressia-bulimia. L’ipotesi alla base è che si possa scorgere nelle anoressie e bulimie contemporanee una forma di vocazione mancata: chi ne soffre, pur di scongiurare il pericolo di offrire il proprio corpo al desiderio di un altro, facendosene oggetto, prova a spogliarsi della carne stessa, sino al punto di ridursi all’osso, all’assenza di un corpo inessenziale. L’anoressia applica alla lettera l’imperativo mistico dello spogliarsi di tutto per puntare ad altro. Questa è la sua vocazione irrealizzabile: un cannibalismo metafisico.

cod. 1240.441

Commissione Psicoanalisi e Giustizia (Società Psicoanalitica Italiana), Maria Naccari Carlizzi

Psicoanalisi e giustizia

Le diverse declinazioni di un rapporto complesso

Il libro si rivolge agli addetti ai lavori che si occupano di psicologia e psichiatria forense, ma anche ai neofiti, che necessitano sia di informazioni che di decifrare, attraverso la prospettiva psicoanalitica, il proprio coinvolgimento emotivo; e infine anche agli utenti che, trovandosi all’improvviso in Tribunale, come le coppie che si separano, faticano a orientarsi e a comprendere cosa stia loro accadendo.

cod. 1215.3.19

Francesco Marchioro

Freud genio infedele

Identità di un ebreo tedesco irreligioso

Nell’approfondire la biografia e le opere di Sigmund Freud affiora con sempre maggior frequenza la domanda sulla natura della sua identità, l’essenza dell’ebraismo freudiano, il senso della sua genialità. In quale clima familiare e religioso, entro quale contesto culturale e sociale cresce dunque Freud, «il primogenito di una giovane madre, che da quest’aria, da questa terra, ricevette le prime indelebili impressioni»?

cod. 1950.1.22

Ivano Frattini

La regolazione affettiva tra funzionamento somatopsichico e psicosomatico

Una prospettiva psicodinamica del rapporto corpo-mente

Questo testo è un percorso attraverso la prospettiva psicodinamica nei suoi aspetti teorici, epistemologici, storici e clinici, per inquadrare e mettere a fuoco la complessità del rapporto mente-corpo. Il volume cerca di elaborare una teoria psicodinamica coerente e sistematica della regolazione affettiva, integrando vari vertici osservativi teorico-clinici di autori psicoanalitici, spesso poco accostati fra di loro, affiancandoli anche ad autori delle neuroscienze affettive e dell’arteterapia psicodinamica. Ne emerge un pensiero e un metodo di lavoro specifico per la comprensione e il trattamento dei disturbi della regolazione affettiva somatopsichica e psicosomatica.

cod. 1240.440

Armando B. Ferrari, Paolo Carignani

Il pensiero e le opere.

Volume II: La clinica

In questo secondo volume si offre al lettore l’opportunità di vedere Ferrari all’opera nella supervisione, dove gli aspetti clinici delle sue ipotesi teoriche si ritrovano nel materiale che viene discusso con i giovani colleghi, ma dove si può anche osservare la nascita di nuove ipotesi che emergono proprio dalla necessità di confrontarsi con nuovo materiale clinico e con differenti problemi di tecnica analitica.

cod. 1251.6

Armando B. Ferrari, Paolo Carignani

Il pensiero e le opere

Volume I: La teoria

In occasione del centenario della nascita di Armando B. Ferrari, psicoanalista italiano vissuto per più di trent’anni in Brasile, si ristampano qui le sue opere ormai introvabili nelle loro edizioni originali, con l’aggiunta di una serie di articoli inediti in italiano (o inediti tout court) e un ampio numero di supervisioni cliniche (prevalentemente tenute in seminari di gruppo) che Ferrari condusse nei suoi anni italiani.

cod. 1251.5

Luisa Masina, Nicolino Rossi

Sviluppo del senso di sè nel processo psicoanalitico

Questioni di tecnica

Il senso di Sé, realtà complessa e plastica che fonda la nostra esperienza di soggetti, ha assunto un posto centrale nella clinica e nella teorizzazione psicoanalitica nella seconda metà del Novecento, anche se variamente inteso e utilizzato dai diversi autori. Il volume raccoglie i contributi del 3° Dialogo del Centro Psicoanalitico di Bologna, tenutosi a Bologna nel febbraio 2019.

cod. 1215.1.53

L’autore, psicoanalista che si occupa da anni del pensiero e della cultura ebraica, utilizza la lente della psicoanalisi per leggere la Shoah, una tragedia che entra nel patrimonio ebraico e non solo, facendone parte in modo imprescindibile.

cod. 1229.1.8

Patrizia Cupelloni

Ancora il sogno, sognare ancora

Note psicoanalitiche su sogno e gruppo

Il volume riporta una peculiare esperienza psicoanalitica sul sogno, svolta in gruppo. Un lavoro che, attraverso la lettura di testi onirici di pazienti anonimi e assenti, ha favorito un approfondimento dell’esperienza del sognare. Un libro che può interessare sia coloro che studiano e praticano la psicoanalisi nelle sue varie forme, sia lettrici e lettori che amano entrare in contatto con gli aspetti inconsci della psiche umana, di cui l’attività onirica è l’espressione più profonda.

cod. 1422.1.16

Elsa Oliveira Dias, Veronika Garms

La teoria dei processi maturativi di Winnicott

Una lettura unitaria dell’opera winnicottiana

Già tradotto in molte lingue, esce finalmente anche in Italia questo libro di Elsa Oliveira Dias, finissima e attenta studiosa brasiliana della teoria e della clinica di Winnicott. Estremamente originale nel proprio angolo visuale, questo testo mette in evidenza, attraverso un’analisi rigorosa, il carattere unitario e sistematico, oltre che radicalmente innovativo, del pensiero di Winnicott.

cod. 1215.1.52

Marc Strauss, Maria Teresa Maiocchi

Il paradosso paterno

Tra metafora e sintomo

L’antico ritornello del patriarcato, che ha giustificato un tempo ogni imposizione normativa, non mostra infine i suoi limiti? In un’epoca in cui i paesi più civili hanno rimpiazzato “padre” e “madre” con formule amministrative, come credere ancora a una figura d’autorità, oggi perfino goffa? Questo libro propone una ouverture sul tema paterno, che attraversa l’intera elaborazione analitica e in particolare tutto l’insegnamento di Lacan.

cod. 225.1.6

Tonia Cancrini

Un tempo per l'amore

Eros, dolore, odio

Il tema dell’amore fa da sfondo in questo volume ai diversi argomenti trattati: i tempi della vita, la caducità delle cose belle, la vecchiaia e l’avvicinarsi della fine, il dolore, la solitudine e la violenza. La complessità della vita si dispiega nella narrazione di storie di pazienti e di vicende umane, cercando di ritrovarne il senso nella dimensione della psicoanalisi, ma anche nei diversi contributi che ci vengono offerti dalla filosofia, dalla letteratura, dai poeti.

cod. 1215.3.17

Può sembrare umoristico occuparci di uno tra gli scrittori minori della Scapigliatura milanese, Alberto Cantoni, affiancando la sua opera all’umorismo teorizzato da Freud o da Pirandello. Eppure proprio un libro di Cantoni, Un re umorista, ha attratto, oltre alla nostra curiosità, quella di Pirandello, suo grande estimatore. Se l’umorismo rappresenta la rottura di schemi tradizionali, forse interessarsi di Cantoni si colloca sulla stessa linea trasgressiva e irriverente o, se vogliamo dire, “scapigliata”, come in fondo, a suo modo, era lo scrittore mantovano.

cod. 1422.1.15