LIBRI DI ANTONELLA POCE

La ricerca ha estratto dal catalogo 50 titoli

Antonella Poce

Il patrimonio culturale per lo sviluppo delle competenze nella scuola primaria

Cultural Heritage and the Development of XXI Century Skills in Primary education

Il volume descrive un modello sviluppato nell’ambito del progetto europeo Erasmus Plus DICHE-Digital Innovation in Cultural Heritage Education, che mira a integrare la fruizione museale nella didattica della scuola primaria con il sostegno delle nuove tecnologie disponibili e lo sviluppo di competenze trasversali rilevanti, quali la capacità di comunicare e collaborare, essere creativi e abili pensatori critici.

cod. 1326.5.11

Benedetto Vertecchi

I bambini e la scrittura.

L'esperimento Nulla dies sine linea

Molti studenti incontrano una certa difficoltà nell’uso del linguaggio scritto. La crescente abitudine a usare mezzi digitali sembra difatti all’origine di una perdita della capacità di produrre i segni e di organizzarli per formare un testo. La ricerca ha voluto verificare se il passaggio dalla scrittura manuale a quella mediata da apparecchiature automatiche non comportasse perdite nella qualità delle operazioni mentali implicate e, di conseguenza, degli apprendimenti.

cod. 1326.1.19

Antonella Pocecco, Monica Pascoli

Visitare il passato

Il turismo della memoria della Grande guerra nel Friuli Venezia Giulia

I luoghi della memoria della Grande guerra disvelano un’inusitata attualità in quanto testi-testimoni di una geometria interpretativa del passato, oggi rielaborato in chiave trans-nazionale e trans-culturale. Il volume si focalizza su quegli attori che rappresentano lo snodo cruciale fra la memoria custodita nello spazio e l’eterogenea tipologia di visitatori che essa attrae: le guide turistiche. Infatti, la fruizione dei paesaggi della memoria si struttura in larga misura sulla narrazione, ispirata idealmente all’appello di non dimenticare, cui si affianca la composita coesistenza di aspettative e interessi nel turista.

cod. 1047.36

Nicola Strizzolo, Antonella Pocecco

La comunicazione eclettica

Le dimensioni comunicative nella web society

Prendendo spunto dal paradigma eclettico proposto in diversi volumi da Costantino Cipolla, il volume indaga tre aree della comunicazione: i network sociali e l’identità; l’intercultura e i relativi immaginari; la pragmatica della comunicazione nel web.

cod. 1042.94

Antonella Pocecco

Memorie del presente

Luoghi, oggetti e culture della società globale

I saggi raccolti nel volume sviluppano la centralità assunta oggi dal concetto di memoria collettiva, argomentando come la presentificazione del passato sia sempre frutto di una complessa interazione fra la sua rievocazione e gli orientamenti, le credenze e i bisogni del presente, nonché le proiezioni sul futuro. Richiamando i luoghi, gli oggetti e le culture della memoria collettiva, sia in senso metaforico che concreto, il libro cerca di fornire una nuova chiave di lettura su quello che è stato definito il tempo della memoria.

cod. 1047.31

Massimo Margottini, Concetta La Rocca

E-learning per l'istruzione superiore

La Conferenza di Parigi del maggio 2018 nell’ambito dei lavori del Bologna Digital ha fornito suggerimenti e indicazioni per incentivare le Università nella realizzazione di diverse forme di open online education. Questo volume tenta di offrire prospettive per la progettazione di interventi formativi e-learning che facilitino l’accesso all’istruzione e alla formazione valorizzando attitudini, interessi e differenze.

cod. 10292.5

Franco A. Fava, Nicola Strizzolo

Comunicazioni istituzionali e propaganda nella Croce Rossa Italiana (1914-27).

Dall'umanitarismo alle moderne strategie di relazioni pubbliche

Il volume affronta alcune tematiche insolite e peculiari per l’epoca in cui si affermarono, quella della Prima guerra mondiale, esaltando la straordinaria opera dei soccorritori e delle soccorritrici della Croce Rossa e, al tempo stesso, contribuendo a evidenziare l’avvio di un’evoluzione sociale che all’inizio del XX secolo rappresentava una vera e propria epifania della comunicazione sociale del volontariato, seppur nel contesto della Grande Guerra e alla vigilia di una dittatura che, a fronte del suo spirito di fratellanza universale, l’avrebbe commissariata.

cod. 1053.10

Antonella Poce, Benedetto Vertecchi, Maria Cinque

Ricerche in corso

CADMO

Fascicolo: 1 / 2018

Rosemary Serra, Monica Pascoli

Nuovi sentieri sociologici.

Riflessioni sugli studi di un ricercatore sociale

Il volume vuole ripercorrere, attualizzandolo, il cammino intellettuale di Bernardo Cattarinussi, e vuole essere un tributo alla carriera accademica e alla personalità di un sociologo che ha saputo distinguersi per creatività e originalità, ricchezza intellettuale e concretezza.

cod. 1044.90

Claudio Melchior, Andrea Romoli

La strategia della persuasione.

Comunicazione e media nell'era della post-verità

Comprendere la complessità delle dinamiche comunicative è oggi un processo imprescindibile per poter capire la complessità del mondo contemporaneo e futuro. Il volume affronta, da una molteplicità di punti di vista, il tema della comunicazione cercando di mettere in risalto la centralità, l’importanza e la pervasività che questo concetto ha assunto nei sistemi sociali contemporanei.

cod. 244.1.82

Antonella Poce, Valeria Damiani, Nader A. M. Harb

Ricerche in corso

CADMO

Fascicolo: 2 / 2017

Antonella Pocecco

Il prisma della memoria.

Cultura, identità e mass media

La memoria è un fattore cruciale nella definizione delle identità e delle culture, in grado di permettere all’attore sociale – individuale o collettivo – di collocarsi nel tempo e nello spazio. Le riflessioni contenute nel volume si rifanno sostanzialmente al dualismo “senza memoria/abuso di memoria”, nel tentativo di chiarire, all’epoca della mediatizzazione del ricordo, la complessità e le difficoltà del lavoro di memoria. La memoria collettiva è come un prisma, in cui si riverberano immaginari, sensibilità, inquietudini sul presente e attese per il futuro.

cod. 1571.19

Antonella Poce

Verba Sequentur

Pensiero e scrittura per uno sviluppo critico delle competenze nella scuola secondaria

Il testo propone una riflessione critica sul rapporto tra conoscenze e competenze nella scuola secondaria e riferisce i risultati di un’esperienza realizzata con l’intento di trovare soluzioni coerenti per una riforma concreta che assolva ai bisogni effettivi degli allievi della scuola italiana.

cod. 1326.5.9

Cinzia Angelini, Antonella Poce

L'apprendimento nei musei

Un'indagine internazionale

Il volume ha preso in analisi il livello di apprendimento degli adulti nelle mostre temporanee. Grazie alla collaborazione di quattro musei in diversi paesi europei (Belgio, Germania, Italia, Paesi Bassi), la raccolta di 1013 questionari somministrati a visitatori adulti, le informazioni fornite dai curatori delle diverse mostre e l’analisi lessicometrica è stata possibile una valutazione delle conoscenze acquisite da parte dei fruitori e dello sviluppo di competenze da parte di un pubblico di diversa età e specializzazione.

cod. 1326.5.8

Benedetto Vertecchi, Antonella Poce, Francesco Agrusti, Maria Rosaria Re

Pen or keyboard. An empirical study on the effects of technology on writing skills

CADMO

Fascicolo: 2 / 2016

The research reported in this article underlines the need to adopt a reflective attitude to the use of digital resources in teaching and learning. This relates to a growing body of research by different scholars in many countries. The present study underlines the need to adopt a reflective attitude to the use of digital resources in teaching and learning. The research starts from the assumption that students can develop their writing and critical thinking skills thanks to specific writing activities. Such activities regard the elaboration of short essays, both by hand and on computer keyboards, with the aim to highlight the difference in results. Within the paper, a specific assessment grid was outlined to evaluate students’ essays. Short essays written by students were produced in two different ways: by hand or keyboard. All data have been collected and analyzed to highlight the different results in skills development, according to the writing tool employed. From the analyses carried out and the results collected, handwritten short essays got higher scores than computer written texts: computer use in writing activities apparently reduces performances level in the majority of students taken into consideration.