Risultati ricerca

Chiara Pattaro, Daniele Nigris

Le sfide dell'aiuto.

Assistenti sociali nel quotidiano dell'immigrazione

I risultati di una ricerca empirica focalizzata sul rapporto tra assistenti sociali e utenti immigrati, sul loro rapporto quotidiano con l’utenza immigrata, sulle dinamiche relazionali, sugli strumenti operativi, sulle fatiche legate al ruolo professionale, sul bisogno di formazione e sulle sfide cui il servizio sociale è chiamato a rispondere.

cod. 11130.3

Ivo Colozzi, Carla Landuzzi

Se mi togliete il gioco divento matto.

Una ricerca sul gioco d'azzardo a Bologna

La ricerca, svolta nel territorio bolognese, analizza il fenomeno del gioco d’azzardo con un approccio biomedico, riservando scarsa attenzione alla dimensione sociale del giocatore eccessivo. La riduzione della prospettiva sociologica limita l’identificazione dei fattori sociali che possono proteggere dai comportamenti di dipendenza, e fa sì che si tenda a porre il peso della responsabilità della dipendenza da gioco non sui produttori e gestori delle macchine che la creano, ma sui soggetti che vengono risucchiati dall’azzardo.

cod. 1534.2.43

Daria Panebianco

Social network e capitale sociale degli ex ospiti di Comunità Libertà: drug-free e ricaduti a confronto

SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI

Fascicolo: 3 / 2014

The current study describes the personal support networks of Italian drug users after long-term residential therapeutic treatment, and analyzes correlates of post-treatment substance abuse (relapse). Employing a social network analysis approach, ego-centered networks were analysed in a sample of 80 treated addicts, and which characteristics of their support networks are related to relapse were investigated. It was also explored the role of social capital in terms of network closure and opportunities to reach more and diverse benefits protecting against relapse that are due to the structure of the network. The results show that a lower risk of relapse is positively associated with having network members with higher socioeconomic status, greater occupational heterogeneity, and reciprocate support. Social capital derived from network structure (“brokerage”) contributes to maintaining abstinence through enhanced access to information in less homogeneous personal networks and exposure of treated drug users to greater diversity in the types of support received.