Risultati ricerca

La ricerca ha estratto dal catalogo 30 titoli

Questo articolo propone il concetto di ostipitalità (Derrida, 2000) per analizzare i collegamenti tra cibo, appartenenze e commensalità. L’osservazione partecipante e le interviste semi-strutturate permettono di individuare, nelle diverse aree e tra le tipologie di attività commerciali del mercato di Ballarò, le forme di "convivenza armata" fra autoctoni e migranti e di relativa prevalenza del "cotto" e/o del "crudo". Se il cibo cotto è ospitale a determinate condizioni, il cibo crudo ha maggiori probabilità di stabilire ostipitalità durevole oltre che condizionata. A Ballarò la prevalenza degli esercizi commerciali del crudo sembra costituire un freno rispetto alla delocalizzazione degli ipermercati e ai processi di disembedding tra economia e vita sociale urbana (Polanyi, 1944; Giddens, 1991).

Hannah Reich, Roberta Teresa Di Rosa

Newcomers as Agents for Social Change: Learning from the Italian Experience

A Recourse Book for Social Work and Social Work Education in the Field of Migration

This publication is a resource book for Social Workers engaging in the field of migration. It aims to display facts about the living realities on the ground migrants and Social Workers active in the field are facing and it presents methods and approaches, extracting them from these experiences and reflections insights, significant for Social Work educational practice.

cod. 10252.3

Roberta Teresa Di Rosa, Luigi Gui

Cura, relazione, professione: questioni di genere nel servizio sociale

Il contributo italiano al dibattito internazionale

A partire dall’evidenza della prevalenza numerica di donne nel servizio sociale, gli autori discutono della questione del genere in questo ambito da diverse angolature, offrendo al lettore una ricca pluralità di temi, tagli teorici e approcci di ricerca. Le riflessioni critiche degli autori sono orientate alla ricerca di un antidoto al permanere in statu quo, e insieme allo sviluppo di una modalità di intervento sociale avanzata e di attenzione consapevole rispetto al genere, sia tra professionisti, sia con utenti servizi, diversa a seconda che siano uomini, donne o in un processo di ridefinizione di sé.

cod. 10252.2

Ignazia Bartholini, Maria Lucia Piga

Migrazioni forzate e diritti disattesi

Lo sguardo di genere sui bisogni di frontiera

Il libro affronta gli aspetti più problematici del Trafficking in Human Beings (THB), al fine di fornire una serie di chiarificazioni, riflessioni e ipotesi interpretative. Il volume si rivolge agli studiosi specialisti in tema di THB così come a professionisti e operatori del terzo settore, e si pone come uno strumento di notevole importanza sia per la formazione continua degli assistenti sociali, sia per la formazione di base degli studenti di servizio sociale.

cod. 595.5

Ignazia Bartholini

Introduzione

WELFARE E ERGONOMIA

Fascicolo: 2 / 2020

Giovanni Delli Zotti, Ornella Urpis

La salute sessuale e riproduttiva delle donne migranti

Una prospettiva transfrontaliera

Il volume raccoglie le esperienze di ricercatori ed esperti che hanno partecipato al progetto europeo Interreg Italia-Slovenia “INTEGRA - Rete transfrontaliera per le donne migranti: integrazione sociale, salute sessuale e riproduttiva”. Il lavoro ha esplorato un tema poco osservato negli studi del fenomeno migratorio, la tutela della salute sessuale e riproduttiva delle donne che provengono da culture con una forte impronta patriarcale. L’intento è di offrire strumenti teorici e metodologici per l’analisi dei fenomeni migratori partendo dai bisogni di salute delle donne per svelare il mondo della complessità sociale.

cod. 11043.1

Ignazia Bartholini

The Provide training course

Contents, Methodology, Evaluation

This volume describes the ideational effort required to design and implement a training-course model for "Experts in proximity violence". The Pilot project design has envisaged a framework where the concepts referring to broad reflections on the topic have be related to the professional skills to be trained. Proximity violence concerns multiple forms of gender-based violence which conceal, in turn, more subtle, intimate and viscous forms of dependence. The course was based on modules and availed itself of a "mixed" methodology, where theoretical lectures were interwoven with experiential workshops.

cod. 11164.4

Ignazia Bartholini

Proximity Violence in Migration Times.

A Focus in some Regions of Italy, France and Spain

This volume principal investigator of the PROVIDE - Proximity on Violence: Defence and Equity project (Rights, Equality and Citizenship Programme - 2014-2020) funded by the EU, shifted the interpretative focus of its research from gender-based to proximity violence. This theoretical intuition-assertion is informed by a wide-scale reconstruction of the phenomenon of migratory violence and corroborated by the results of the action research carried out by six international teams ˗ Ismu, Oxfam, Telefono Donna, Badia Grande, Aseis Lagarto, SamuSocial International, the University of Jaén and the University of Palermo.

cod. 11164.3

Questo saggio riflette su come le diseguaglianze in tema di genere e classi d’età influenzino l’accesso al mercato del lavoro, ma, soprattutto, la sfera riproduttiva. Maternità e professione si pongono spesso come scelte escludentesi l’un l’altro per l’inadeguatezza dei servizi di cura soprattutto nel Meridione. Il saggio passa in rassegna le leggi che a livello nazionale e regionale hanno cercato di favorire la conciliazione famiglia-lavoro nelle famiglie dual earner. Analizza poi la presenza di tali servizi per l’infanzia in Palermo, negli ultimi anni. Il case study del comune di Palermo evidenzia una generale esiguità dei servizi e una pro-gressiva diminuzione degli asili nido pubblici, nonostante gli investimenti economici degli ultimi decenni. Rileva come persistano numerosi ostacoli che scoraggiano la partecipazione femminile al mercato del lavoro ma, soprattutto, che scoraggiano le scelte procreative con effetti negativi sui futuri equilibri generazionali in chiave macro-sistemica.

Ignazia Bartholini, Antonella Ciocia

Introduzione

WELFARE E ERGONOMIA

Fascicolo: 1 / 2017

Il volume esplora processi di inclusione di genere e pratiche di cittadinanza. I saggi che lo costituiscono evidenziano come incursioni di razzismo e sessismo trovino un argine simbolico ed effettuale nelle stesse pratiche conciliatorie, nei meccanismi di coinvolgimento bottom up, nelle reti solidali, nella partecipazione espressiva che diviene politica.

cod. 243.2.29

Fabio Corbisiero, Pietro Maturi

Genere e linguaggio

I segni dell'uguaglianza e della diversità

Prodotto di una riflessione interdisciplinare di sociologia e sociolinguistica, il volume mira ad approfondire la riflessione sulle relazioni tra cambiamento socio-culturale ed evoluzione degli usi linguistici, a partire dall’ipotesi che le parole possono essere un efficace strumento della lotta alle disuguaglianze basate sul genere e sull’orientamento sessuale.

cod. 590.2.5

Ignazia Bartholini

Rappresentazioni mediterranee e violenze punitive su corpi femminili

WELFARE E ERGONOMIA

Fascicolo: 2 / 2015

Partendo dalla constatazione che la violenza di genere investe non solo il piano delle azioni, ma anche quello simbolico delle rappresentazioni e coesiste con i frame della libertà e della reciprocità, il saggio si propone di analizzare le forme di percezione, valutazione e rilevanza assegnate alla violenza, in contesti di normalità. Vengono evidenziate le situazioni in cui la violenza si manifesta ritualizzandosi, riscritti gli elementi che la connotano, riletta la rappresentazione che ne viene fatta dai mass media. Nel saggio si cerca di sciogliere alcuni nodi del rapporto reversibile fra consapevolizzazione rispetto a e banalizzazione della violenza di genere, ci si sofferma poi sui fatti recenti avvenuti a Colonia nella notte di Capodanno, ripercorrendo la tesi di Foucault della punizione vendicativa e rappresentativa inferta alla donna occidentale, che in quanto di cultura laico-occidentale non costituisce una proprietà - non è di nessun uomo.

Ignazia Bartholini

Violenza di prossimità.

La vittima, il carnefice, lo spettatore, il "grande occhio"

Questa riflessione sul fenomeno della violenza di prossimità mette in evidenza una categoria delle relazioni e dell’agire che, pur facendo parte della nostra esperienza quotidiana, non è percepita nella sua valenza sostantiva oltre che procedurale.

cod. 243.2.27

Folco Cimagalli

Le politiche contro la violenza di genere nel welfare che cambia.

Concetti, modelli e servizi

Il volume si interroga su quali siano e quali possano essere oggi – in una fase di ridisegno profondo del welfare – le politiche di contrasto e prevenzione della violenza di genere, sostenendo che quelle contro la violenza siano politiche ad alto contenuto di innovazione, poiché richiedono un lavoro sul sistema e sulla persona, favoriscono interventi flessibili e integrati, promuovono azioni di tipo preventivo e non meramente riparative.

cod. 1341.2.67

I meccanismi di azione che ineriscono al particolare contesto della provincia di Trapani, caratterizzato da peculiari vincoli strutturali di arretratezza economica, ma anche da specifici strumenti giuridici e istituzionali e da risorse valoriali che ne fanno una realtà laboratoriale in evoluzione. Il volume presenta alcuni case study di una realtà territoriale di confine nella sua complessa trama di minorità che si sovrappongono, ma anche di meccanismi di intervento, di auto-aiuto e di regolazione socio-assistenziale.

cod. 1130.242

I temi di un convegno su “Sviluppo del Terzo Settore e incremento del capitale sociale nel Sud”: il volume introduce un’interpretazione del concetto di capitale sociale in chiave relazionale e comunicativa, e individua alcuni esempi di reale implementazione fra capitale sociale e società civile (o di reciproco impoverimento) sul piano della prassi.

cod. 243.2.12