LIBRI DI MARA MARETTI

Mara Maretti, Lara Fontanella

La ricerca sociale nello spazio digitale

Il volume ha l’obiettivo di addivenire a una definizione teorica e operativa del campo del Social Data Science, secondo una prospettiva sociologica e attraverso apporti multidisciplinari. Il libro offre al lettore gli strumenti per interpretare lo spazio digitale, arrivando a un’introduzione operativa al nuovo paradigma del Social Data Science, ed entra poi nello specifico dei segmenti di ricerca e delle applicazioni tipiche della Computational Social Research.

cod. 268.2

Mara Maretti, Roberta Di Risio

Dall’esperienza degli insegnanti alla voce degli studenti

Percorsi di ricerca nella Rete delle Scuole Multiculturali abruzzesi

Il volume presenta i risultati della ricerca realizzata dalla Coop. Soc. On The Road nell'ambito del progetto "Scommettiamo sulla cittadinanza" FAMI IMPACT 2014-2020, PROG- 2024. L’intento è di esplorare le problematiche connesse alla gestione dei processi di integrazione degli alunni con origini migratorie, con il fine ultimo di ricavare materiale utile all’elaborazione di una proposta di linee guida per l’inclusione.

cod. 11043.3

Mara Maretti, Roberta Di Risio

La certificazione delle competenze come strumento di welfare attivo e inclusivo

SOCIOLOGIA DEL LAVORO

Fascicolo: 156 / 2020

Il presente contributo mira a fornire un’istantanea del processo di strutturazione in corso del Sistema Nazionale della Certificazione delle Competenze. Attraverso uno studio di caso multiplo su Amministrazioni Regionali che presentano un’esperienza consolidata, unitamente alla consultazione di testimoni chiave e mediante l’analisi della reportistica, la ricerca ha l’obiettivo generale di riflettere sulla capacità che i Sistemi Regionali di Certificazione delle Competenze hanno di realizzare percorsi virtuosi di welfare attivo ed inclusivo. La ricostruzione delle caratteristiche del processo di strutturazione dei percorsi regionali e dell’impatto atteso di tale sistema di governance sulla formazione e sulle politiche attive del lavoro innesca un primo livello di riflessione su un processo ancora in corso, che concerne, da un lato, l’analisi critica degli impatti di politiche di social investment e, dall’altro, a quasi 20 anni dalla L. 3/2001, il dibattito sulla frammentazione regionale del welfare italiano.

Mara Maretti, Roberta Di Risio

Social Investment, apprendimento permanente e sviluppo locale

La via italiana per la certificazione delle competenze

Il volume illustra i risultati di un’indagine condotta tra il 2018 e il 2019 sui meccanismi di strutturazione dei sistemi regionali di certificazione delle competenze riconducibili alle strategie di social investment. L’analisi della normativa e delle interviste a testimoni privilegiati, oltre alla somministrazione di un questionario alle amministrazioni regionali, ha portato alla realizzazione di una classificazione tipologica delle regioni, evidenziandone le disomogeneità normative e organizzative.

cod. 1791.15

Le tecnologie social e le strutture tipiche del Web 3.0 si sono rivelate, in campo sociosanitario, attivatori di salute e assistenza per organizzazioni, medici e soprattutto pazienti (Cipolla, Matu-ro, 2014; Santoro, Garattini, 2011; Liuccio, 2016; Sadasivam et al., 2013; Kamel Boulos, Wheeler, 2007). In particolare, le Comunità di pratica (CoP) nascono, si sviluppano e si molti-plicano soprattutto nel settore sanitario (Li et al., 2009). Esse ridefiniscono il sistema della co-noscenza e riorientano la produzione e la condivisione di pratiche attraverso un movimento bottom-up che si origina da percorsi di socializzazione integrati con il mediattivismo. Il presen-te contributo, che si configura come uno studio di caso netnografico (O’Donohoe, 2010; Yin, 2013) della comunità Diastasi Italia, ha come obiettivo generale l’analisi dell’impatto di comu-nità virtuali di pratiche spontanee sul processo di cura in ambito sanitario.

Adele Bianco, Mara Maretti

Prospettive di parità nella formazione e nel mercato del lavoro.

Strumenti e ricerche

Questo volume intende fornire un quadro delle pari opportunità, in particolare nei settori della formazione superiore e universitaria e del mercato del lavoro. Composto da contributi diversi e frutto di una riflessione interdisciplinare maturata nel corso della redazione del Bilancio di genere dell’Università degli Studi “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara, il testo si propone come strumento utile alla formazione in questo settore e come riflessione sociologica sulla cultura e sui processi di costruzione degli stereotipi di genere.

cod. 11791.1

Rita Salvatore, Mara Maretti

"Competenze sociali" e relazioni prossimali nei percorsi emergenti di impoverimento

SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI

Fascicolo: 3 / 2017

Nell’ultimo decennio la povertà ha coinvolto nuovi soggetti sociali e generato ulteriori sacche di impoverimento. L’obiettivo del saggio rappresenta un tentativo di comprendere da un punto di vista qualitativo i percorsi di impoverimento contingenti alle traiettorie biografiche degli attori sociali coinvolti. I principali risultati presentati riguardano uno studio etnografico condotto nelle Caritas di Abruzzo e Molise. L’analisi di racconti di vita conferma l’importanza delle reti relazionali di prossimità come strumento di prevenzione della cronicizzazione, ma mostra anche l’importanza della capacità da parte del soggetto di porsi al centro del suo universo e di gestirlo in base alle proprie competenze sociali e relazionali. La povertà appare come un fenomeno da gestire con un approccio multidimensionale che favorisca l’integrazione tra le competenze individuali e quelle di comunità.

Costantino Cipolla

Sociologia e salute di genere

Una riflessione corale sulla salute con una prospettiva gender-sensitive. Le peculiarità femminili e maschili rappresentano un elemento fondante nel definire la salute e il benessere individuale: i processi di costruzione culturale che accompagnano la formazione delle identità di genere condizionano grandemente progressione e decorso delle patologie, oltre a influenzare in modo sensibile l’accesso, la qualità e l’aderenza alle cure stesse.

cod. 1341.2.69

Everardo Minardi, Mara Maretti

Sviluppo locale.

Letture dal/del territorio

Le “letture” presentate nel volume risultano variamente connesse alle tematiche dello sviluppo locale. Esse fanno ricorso a prospettive non solo di tipo strettamente sociologico, ma anche antropologico, etnografico, ambientale, economico-aziendale e politico-sociale. Trade d’union di un panorama così eterogeneo risulta il concetto di “territorio”, e in particolare il ruolo che è andato assumendo nell’ambito delle più recenti teorizzazioni in materia di sviluppo locale.

cod. 1791.3

Mara Maretti

Welfare locali.

Studio comparativo sulla programmazione dei servizi sociali nelle regioni italiane

Un’indagine condotta negli anni 2005-2007 con l’obiettivo di cogliere aspetti caratterizzanti il processo di strutturazione dei sistemi regionali, nel tentativo di comprendere in che modo e con quali criticità le Regioni costruiscono e caratterizzano il proprio sistema di servizi e interventi sociali. L’analisi comparativa dei documenti di programmazione di ventuno amministrazioni ha permesso la formulazione di un’ipotesi di raggruppamento dei ventuno contesti territoriali in quattro cluster, che rappresentano altrettanti idealtipi di welfare regionale. Mara Maretti è dottore di ricerca in Politiche Sociali e Sviluppo Locale presso l’Università di Teramo e assegnista in Sistemi di Welfare e Valutazione di Politiche Sociali presso l’Università di Chieti.

cod. 1791.2