LIBRI DI MATTEO GERLI

Matteo Gerli

L’Europa della conoscenza

Politica della ricerca e scienze sociali in prospettiva transnazionale

La possibilità di indagare l’esistenza di un nesso tra processo di costruzione europea e produzione scientifica rimane ancora disattesa, soprattutto nel contesto italiano. Il volume intende colmare questo vuoto attraverso un percorso di ricerca fondato su una “triangolazione” tra le prospettive sociologiche relative ai processi culturali e comunicativi, alla formazione e circolazione delle idee e della conoscenza e all’integrazione europea. Il libro si focalizza in particolare sulle scienze sociali, il cui ruolo emerge sia in relazione alla loro applicabilità, sia come riserva di significati e di artefatti empirici a supporto della costruzione di uno spazio pubblico europeo.

cod. 1315.38

Sara Bentivegna, Giovanni Boccia Artieri

Niente di nuovo sul fronte mediale.

Agenda pubblica e campagna elettorale

Possiamo davvero dire di essere di fronte a un’agenda pubblica che si rivolge a pubblici dispersi, inseguiti dagli attori politici nell’intento di indirizzarli verso rivoli sempre più polarizzati e faziosi? Il volume risponde a questa e altre domande tramite l’analisi dei dati multipiattaforma dei pubblici dell’informazione della campagna politica italiana del marzo 2018. Le conclusioni potranno sorprendere.

cod. 1097.1.14

Il volume vuole mettere in evidenza aspetti e modalità delle funzioni dell’Onu, oltreché la complessità dei rapporti tra le Nazioni Unite e la più ampia comunità internazionale, entrambe soggette a costanti trasformazioni, partendo dai tre “pilastri” dell’attività Onu: pace e sicurezza internazionale, sviluppo economico-sociale e salvaguardia dell’ambiente, difesa dei diritti umani.

cod. 1136.106

Matteo Gerlini

Ripensare Chernobyl

SOCIETÀ E STORIA

Fascicolo: 143 / 2014

I contributi in lingua italiana a quella che la storiografia anglosassone chiama "Nuclear-History" hanno acquisito negli ultimi anni consistenza e valore. In Italia il dibattito-attorno allo sfruttamento dell’energia nucleare è stato segnato da due consultazioni-popolari referendarie; combinazione storica ha voluto che in entrambe le occasioni si-sia verificato un incidente nucleare di portata internazionale, che ha fatalmente influenzato-le campagne dei referendum. In concomitanza con l’anniversario del disastro di-Chernobyl, la pubblicazione di nuovi studi riguardanti la storia del disastro o dello-sfruttamento dell’energia nucleare a fini civili ha arricchito tale panorama bibliografico.-Questo saggio si propone di confrontare le nuove interpretazioni con i principali riferimenti-internazionali di "Nuclear History".