Risultati ricerca

Il paesaggio agrario è un osservatorio privilegiato delle politiche paesaggistiche attuali, di cui denota limiti e potenzialità. Il regime di tipo vincolistico plasmato dal legislatore vale come presidio per la tutela del territorio, ma può anche ostacolare gli usi agricoli e le trasformazioni per finalità economiche proprie del settore agricolo. Il volume sostiene dunque la necessità di non fermarsi alla logica del vincolo e di cercare strumenti idonei a forgiare l’immagine di un’agricoltura che sia al contempo produttiva di cibo e custode attiva del paesaggio.

cod. 1151.1.22

Nicoletta Ferrucci

Il bosco tra norma e piano paesaggistico: uno sguardo all’esperienza regionale toscana

AGRICOLTURA ISTITUZIONI MERCATI

Fascicolo: 2 / 2016

Il lavoro analizza le diverse modalità attraverso le quali si declina la pluri-funzionalità del bosco alla luce delle indicazioni contenute nel Piano paesaggistico della Regione Toscana relative sia alla ricognizione dei territori coperti da foreste e da boschi, assoggettati ex lege a vincolo paesaggistico ai sensi dell’art. 142, comma 1, lett. g) del Codice dei beni culturali e del paesaggio, la loro delimitazione e rappresentazione cartografica, in correlazione alla definizione giuridica di bosco dettata dalla normativa nazionale e da quella regionale, sia alle prescrizioni inerenti la relativa gestione intese ad assicurare la conservazione dei caratteri distintivi di tali aree e, compatibilmente con essi, la loro valorizzazione.

Annalisa Calcagno Maniglio

Per un paesaggio di qualità.

Dialogo su inadempienze e ritardi nell'attuazione della Convenzione Europea

A 15 anni dalla formulazione ufficiale della Convenzione Europea del Paesaggio, il libro traccia un bilancio sulla mancata applicazione di tanti fondamenti e disposizioni, e impone una riflessione sulle gravi lacune nell’assimilazione culturale e sul ritardo nell’integrazione della dimensione paesaggistica nelle politiche territoriali.

cod. 1151.1.17

Nicoletta Ferrucci

Il diritto e il rovescio: riflessioni del giurista sull’ambiente alla luce dell’enciclica Laudato si'

AGRICOLTURA ISTITUZIONI MERCATI

Fascicolo: 2-3 / 2015

Quale ruolo gioca il diritto a fronte dell’escalation di emergenze ambientali del-le quali l’enciclica Laudato si’ evidenzia dimensioni e implicazioni sempre più esasperate e tangibili? La giurista riflette sul composito e contraddittorio scenario legislativo sul quale si disegnano le misure ambientali di matrice internazionale, nazionale e dell’Unione Europea sondando le relative linee di tendenza e i profili di criticità, polarizzando l’attenzione su alcuni settori - lotta ai cambiamenti clima-tici, protezione della biodiversità, tutela delle acque - ai quali l’enciclica ha riservato ampio spazio di riflessione.