LIBRI DI SILVIO PREMOLI

Il volume indaga i diversi aspetti del coordinamento pedagogico, interrogandosi sulle istanze, le funzioni e i compiti che possono essergli assegnati. Ci si chiede inoltre quali iniziative strutturali può assumere un’organizzazione al fine di mettere i propri coordinatori nelle condizioni di adempiere alle funzioni connesse al proprio ruolo in modo sempre più efficace e positivo.

cod. 292.1.16

Ambrosianeum Fondazione Culturale, Rosangela Lodigiani

Milano 2021

Rapporto sulla città. Ripartire: il tempo della cura

Segnata dai lutti e dalle sofferenze dei mesi passati, consapevole dei lasciti economici, sociali e sanitari della pandemia a cui è urgente dare risposta, Milano ancora una volta è pronta a ripartire. Di questo parla il Rapporto 2021 raccontandoci, con la polifonia di voci e punti di vista che lo contraddistingue, le vie della resilienza e della ripresa della città, soffermandosi su temi tra i quali il governo della polis e del territorio, le reti della socialità e della solidarietà, il diritto all’educazione e alla salute.

cod. 11260.3

Cristina Balloi, Davor Crespi

Prendersi cura delle persone e dell'azienda

La consulenza organizzativa tra identità, cultura e apprendimento

Il volume nasce da una ricerca finalizzata a sviluppare un modello rigoroso di consulenza ai processi organizzativi rivolto a imprese e aziende. Dopo aver identificato i temi-chiave della consulenza ai processi organizzativi, il testo elabora una riflessione teorico-pratica e coinvolge le realtà aziendali attraverso un dialogo a distanza con HR di diverse aziende italiane. Un libro pensato per dirigenti e responsabili di impresa, HR, manager, formatori, consulenti e studenti.

cod. 1490.76

Silvio Premoli

Bambini, adolescenti e famiglie vulnerabili.

Nuove direzioni nei servizi socioeducativi

Il volume si propone di restituire uno sguardo d’insieme sulle nuove direzioni di intervento sperimentate dai professionisti della cura infantile, giovanile e familiare (educatori, assistenti sociali, psicologi, pedagogisti).

cod. 487.9

Silvio Premoli

Building partnership with parents in child home care

EDUCATIONAL REFLECTIVE PRACTICES

Fascicolo: 2 / 2016

The research proposed in this paper, presents the results of a training workshop which, through reflective thinking instruments, led a group of home care professionals to explore the complex issues related to the cooperation skills development and the involvement in parents that they support daily. The research, based on the practical research model proposed by Ilse Julkunen (2011) that aims to produce shared knowledge, is placed in the domain of deep changes that the field of services for children and vulnerable families is living. Among the new emerging trends is possible to include the imperative to evaluate the socio-educational practices and do research on them, in order to improve the quality of this practices. The promotion of training contexts that foster reflexivity is a research and evaluation strategy that simultaneously provides useful knowledge to the improvement of services and has a positive effect on the development of the professionalism. The path of research-training, here proposed and analyzed, highlights the transformative value of reflective practice in the involved professionals. It leads to the emergence of a very strong similarity between the changes required to operators at this historic juncture and the transformations that the system of child protection requires to parents of vulnerable families in child welfare services. Parents should demonstrate the ability to improve their skills in the interest of their children. For these parents the development of a reflective thinking appears an unavoidable step in their own biography. The article highlights key skills to promote collaboration between services and parents to realize effective interventions

Silvio Premoli

Verso l'autonomia.

Percorsi di sostegno all'integrazione sociale di giovani

Il volume rappresenta un’opportunità inedita di riflessione relativa ai progetti di accompagnamento all’autonomia di ragazzi e ragazze che escono da percorsi di accoglienza residenziale, e comprende apporti di taglio pedagogico, sociopolitico, psicosociale, educativo.

cod. 1130.261