I profughi tedeschi nella Germania del secondo dopoguerra

Titolo Rivista: PASSATO E PRESENTE
Autori/Curatori: Andrea D'Onofrio
Anno di pubblicazione: 2014 Fascicolo: 93 Lingua: Italiano
Numero pagine: 26 P. 41-66 Dimensione file: 195 KB
DOI: 10.3280/PASS2014-093003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

At the end of World War Two, Central and Eastern Europe were subject to a huge process of ethnic homogenization. A forced exodus of millions of people redefined the national characteristics of the Central-European States in the post-war period. The German populations from the Eastern territories of pre-Nazi Germany and the German minorities from the Central and South-Eastern European states were the most affected by this tragic destiny, with 14 million expelled and almost 2 million dead. The integration of Eastern Germans into their new homeland was difficult and tortuous. Key words: German refugees, Post-war Germany (1945-1960), Public memory, Forced population transfers

  • Il lavoro come strumento di integrazione. Profughi e rifugiati tedeschi in Germania Occidentale durante la ricostruzione Roberto Sala, in SOCIETÀ E STORIA 156/2017 pp.321
    DOI: 10.3280/SS2017-156004

Andrea D'Onofrio, I profughi tedeschi nella Germania del secondo dopoguerra in "PASSATO E PRESENTE" 93/2014, pp 41-66, DOI: 10.3280/PASS2014-093003