Credito di civiltà e debito di potenza. Miti allo specchio

Titolo Rivista: SOCIETÀ E STORIA
Autori/Curatori: Fulvio Cammarano
Anno di pubblicazione: 2019 Fascicolo: 166 Lingua: Italiano
Numero pagine: 4 P. 841-844 Dimensione file: 22 KB
DOI: 10.3280/SS2019-166009
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

La nascita della nazione italiana non è l’argomento principale di questo libro. Tuttavia, quell’evento ha determinato una svolta nella storia mondiale dell’Italia. L’autorappresentazione della nazione italiana, la sua ambizione universale e il ruolo dello Stato sono al centro di una tensione dialettica. Dal 1861 la storia italiana si trova ad essere influenzata dalla geografia e dalla storia. Si determina allora una forte contrapposizione tra coloro che rievocano continuamente un passato mitologico e magniloquente, da un lato, e coloro che cercano una vita sicura e pacifica all’interno dei confini, dall’altro.

Fulvio Cammarano, Credito di civiltà e debito di potenza. Miti allo specchio in "SOCIETÀ E STORIA " 166/2019, pp 841-844, DOI: 10.3280/SS2019-166009