l Bullismo tra "paura fai da te" e scuola inclusiva: rotte in evoluzione
Titolo Rivista: EDUCATION SCIENCES AND SOCIETY 
Autori/Curatori: Moira Sannipoli 
Anno di pubblicazione:  2020 Fascicolo: 2 Pedagogia dell'oggi: le sfide del presente. Percorsi di ricerca. Ricchezza e pluralità dell'indagine contemporanea Lingua: Italiano 
Numero pagine:  17 P. 268-284 Dimensione file:  0 KB
DOI:  10.3280/ess2-2020oa9464
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 

 

Articolo Open Access
Clicca qui per vederlo.

Il contributo affronta il tema del bullismo collocandolo culturalmente dentro la società post-moderna. La paura caratterizzata da liquidità e contingenza è diventata una delle manifestazioni dell’umanità di oggi, con tutti i meccanismi di difesa che, consapevolmente e non, vengono attivati anche tra i più giovani. Il fenomeno del bullismo, nella sua complessità, può essere letto come una espressione della "paura fai da te", una reazione scomposta, di attrazione e repulsione verso la diversità e la debolezza dell’altro, difficile da gestire anche in relazione alla propria fragilità. I dati del bullismo nel nostro Paese sono in diminuzione ma, se contestualizzati all’interno del sistema inclusivo che caratterizza il sistema italiano da più di quaranta anni, sono ancora troppo significativi. Le politiche, le culture e la pratiche scolastiche hanno il compito di crescere per permettere ad ogni diversità di essere riconosciuta e ad ogni differenza di essere promossa. Le sfide della formazione di base dei docenti, della progettazione integrata della classe e della cura educativa rappresentano possibili punti su cui investire


Keywords: Bullismo, paura liquida, scuola inclusiva, formazione, progettazione integrata, cura educativa

Moira Sannipoli, in "EDUCATION SCIENCES AND SOCIETY" 2/2020, pp. 268-284, DOI:10.3280/ess2-2020oa9464

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche