Sociologia del lavoro

Direzione: Michele La Rosa

Consiglio scientifico: Bruno Frère, Duncan Gallie, Giorgio Gosetti, Dominique Meda, Enrica Morlicchio

La collana, che si affianca all’omonima rivista monografica, intende rappresentare uno strumento di diffusione e sistematizzazione organica della produzione, sia teorico-interpretativa, sia empirica, di natura peculiarmente sociologica ed inerente la vasta e complessa problematica lavorista delle società postindustriali.
Dall’innovazione tecnologica alle nuove modalità di organizzazione del lavoro, dalle trasformazioni del mercato del lavoro alle diverse forme di lavoro non standard, dalle dinamiche occupazionali alle culture del lavoro, dalla questione giovanile al lavoro informale fino ai temi della qualità: questi gli “scenari” di riferimento entro cui la collana si sviluppa, tentando altresì un approccio capace di rappresentare un utile terreno di confronto per studiosi, operatori ed esperti impegnati nelle differenti istituzioni.
La collana garantisce rigore scientifico e metodologico indipendentemente da contenuti specifici espressi dagli autori, in coerenza con la legittimità della pluralità di possibili approcci sia di merito sia disciplinari.
Tutti i testi sono preventivamente sottoposti ad almeno due referee anonimi.

(leggi tutto)

Collana Peer Reviewed

La ricerca ha estratto dal catalogo 243 titoli

Maria Gabriella Landuzzi, Francisco Rubio

Etica, organizzazioni e lavoro

Quadro teorico e profilo di settori in cambiamento

È del tutto evidente quanto il processo di cambiamento intervenuto negli ultimi anni abbia reso i contesti organizzativi sempre più sfidanti per le persone al lavoro, comportando un rinnovato interesse per una riflessione sui temi dell’etica, dei valori e dei principi. Il libro intende esplorare questo universo del cambiamento nel lavoro e nelle organizzazioni alla luce di un concetto guida com’è quello dell’etica, insieme di valori strettamente legati alla cultura del lavoro e dell’organizzazione, che consente di vivere la complessità senza annullarla.

cod. 1529.2.148

Gli assetti economici neoliberisti hanno prodotto negli ultimi decenni una sempre maggiore diffusione di forme di precarizzazione che dalla sfera lavorativa si sono estese alle altre sfere di vita delle persone. Il volume prende in analisi questo fenomeno per mettere a disposizione di studiosi e studenti una serie di riflessioni maturate nel corso degli anni insieme a esperti del settore, con l’obiettivo di stimolare il dibattito sui temi legati ai processi di precarizzazione e alle nuove disuguaglianze.

cod. 1529.2.147

Alessandra Bussi Moratti, Alessandro Galano

Good Practices e made in Italy: quattro casi di eccellenza

Logica d’impresa e passaggi generazionali

Il volume, attraverso un’indagine di tipo esplorativo, vuole analizzare le good practices delle aziende familiari prese in esame (Luisa Spagnoli, Dompé, Sutter, Illumia) e approfondirne la relazione con la longevità e con la capacità intrinseca di sapersi espandere in varie parti del mondo fino ad arrivare a essere delle multinazionali. Il libro vuole inoltre evidenziare i punti di contatto tra le aziende di famiglia (medio-grandi) e le Startup.

cod. 1529.2.146

Claudio Stanzani

Il Centro Ricerche e Documentazione rischi e danni da lavoro (1974-1985).

Uno studio storiografico, sociologico e giuridico di una stagione sindacale

Il volume intende ricostruire – da diversi approcci disciplinari, sociologici, storici, giuridici – le origini e gli sviluppi del Centro Ricerche e Documentazione rischi e danni da lavoro (CRD), un modello di intervento in tema di sicurezza del lavoro che ebbe, fra gli anni ’60 e ’70, una certa notorietà anche all’estero sotto il nome di “modello operaio italiano”. Frutto di una ricerca promossa dall’INAIL, il volume propone un’ampia documentazione di prima mano, di fonte operaia e sindacale.

cod. 1529.2.145

Acli Bologna

Occupabilità femminile: oltre l'occupazione.

La voce delle imprese e delle donne. Un'indagine nell'area metropolitana bolognese

Il volume presenta un’indagine delle Acli – Associazioni Cristiane Lavoratori Italiane – di Bologna sull’occupabilità femminile nell’area metropolitana della città. All’indagine hanno risposto oltre 300 donne – occupate, disoccupate, inoccupate – e un centinaio di aziende e cooperative del territorio. L’analisi delle risposte ottenute costituisce il punto di partenza teorico per individuare nuovi e più efficaci servizi, che possano sostenere e guidare le donne nella ricerca efficace del lavoro.

cod. 1529.2.143

Emma Garavaglia

Invecchiamento demografico e organizzazione sociale del lavoro.

Percorsi individuali, policy pubbliche e prassi manageriali

Discutere di lavoro in età avanzata significa analizzare il contributo che le generazioni più anziane possono ancora offrire allo sviluppo delle società europee, tenendo conto delle opportunità e dei rischi connessi al prolungamento delle carriere di lavoro. Si tratta di un tema ampio e sfaccettato che richiede l’adozione di approcci di studio comprensivi che considerino i diversi livelli implicati dalla discussione.

cod. 1529.2.142

Giorgio Gosetti

Violenza e molestie sessuali nei luoghi di lavoro.

Riflessioni a partire da un progetto di ricerca

Il volume esplora il tema della violenza e delle molestie sessuali nei luoghi di lavoro a partire dalle principali acquisizioni della letteratura di riferimento e da chiavi interpretative provenienti da più discipline, sviluppando un approfondimento sociologico di natura qualitativa e quantitativa, con l’obiettivo di indagare, ricostruire e interpretare le caratteristiche distintive del fenomeno e, nello stesso tempo, di individuare elementi sui quali poter progettare strategie di intervento.

cod. 1529.2.141

Giovanni Castiglioni

Leggere il lavoro

Metodi e strumenti per l'analisi dei fabbisogni professionali

Il volume approfondisce i processi che hanno contribuito allo sviluppo dei sistemi previsionali dei futuri fabbisogni professionali in Italia e nel contesto internazionale. La prospettiva sociologica adottata offre un contributo per comprendere i cambiamenti che la nostra società sta sperimentando, al fine di approfondire le azioni concrete mirate a far fronte alle difficoltà di interpretazione degli andamenti del mercato del lavoro nei prossimi anni.

cod. 1529.2.140

Domenico Guzzo

Da "non garantiti" a precari.

Il movimento del '77 e la crisi del lavoro nell'Italia post-fordista

Con un inedito e fertile approccio interdisciplinare, che spazia dalla storia contemporanea alla sociologia, passando per la filosofia politica, la critica artistica, gli studi giuridici, l’analisi dei processi produttivi e finanziari, il volume ricostruisce la dialettica fra il rapido consumarsi del “movimento ’77” e l’affermarsi della precarietà lavorativa nell’Italia del post-miracolo economico.

cod. 1529.2.139